Winter Tilda da ufficio! Buongiorno!

Winter Tilda da ufficio questa mattina per augurarvi uno splendido martedi!  Fuori comincia a fare freddo, ho dovuto cedere e portarmi il maglioncino. Forse perche’ la porta del magazzino e’ sempre aperta e di conseguenza e’ inevitabile che freddo e caldo entrino sempre. Cosi questa mattina per sdrammatizzare o forse per avere un’oidea di caldo ho voluto portarmi la Winter Tilda che ho realizzato lo scorso inverno. L’ho messa su Etsy per avere un qualcosa in piu’ e sono felice che sia rimasta invenduta. Perche’ io mi sento un po’ la mamma e amo ogni cosa che confeziono. Questa bambola

Angelo del bagno. Bath Angel.

Angelo del bagno. Bath Angel.  Sono molto legata a questa casa, che è quella della mia infanzia. Qui sono cresciuta. Qui ho vissuto i miei grandi dolori, ho fatto le mie battaglie, ho sognato, ho vissuto grandissime enormi gioie. Abbiamo pressoché lasciato immutata la casa, come l’aveva arredata mia madre. Con gli anni abbiamo solo cambiato qualche dettaglio come il tavolo o la cucina ma sostanzialmente è sempre la stessa casetta in cui son cresciuta. In questo ultimo periodo ho voglia di rinnovare. Vorrei cambiare alcune cose, alcuni mobili. Forse perché finalmente mi sento cresciuta, mi sento adulta. Forse perché

Festa Tirolese e Tilda Finita.

Tilda  Sabato sera siamo partiti per Mazzantica, un paesino in provincia di Verona dove abitano dei nostri carissimi amici. L’anno scorso Fabrizio ed Ele hanno dato una mano alla festa e quest’anno ho partecipato anche io. Che esperienza! Monia mi ha messo in turno al banco dei dolci. Dovevo servire acqua, bibite, vino e grappette oltre alla Sacher e allo Strudel. Mi sono sempre chiesta cosa si prova a stare dall’altro lato del banco. Perche’ e’ facile dire io pago e pretendo questo…e la varieta’ umana che c’e’ e’ incredibile. Ho servito 53 strudel, altrettante fette di sacher, ho dato

Fisher Girl bambola Tilda. Vi presento Donna Maria.

Fisher Girl bambola Tilda. Vi capita mai di prendere in mano un libro, sfogliarlo e riporlo senza mai avere il coraggio di leggerlo veramente? Ne siete affascinati eppure qualche strana energia vi trattiene dal farlo. E’ cio’ che a me capita con i libri di Tone Finanger, la mamma del famoso brand Tilda. Come avrete notato ho spesso richiami al mondo Tilda. Un mondo nordico (arriva dalla fredda Oslo), lineare, romantico che racchiude in se uno stile molto basico. Cosi l’altra sera ho preso in mano il libro Seaside Ideas e l’ho sfogliato. Come faccio sempre. Solo che stavolta qualcosa

Tilda: stile giapponese. Tilda: Japanese style.

Tilda: stile giapponese. Tilda: Japanese style.  Giusto per fare qualcosa di nuovo usando la mia fantasia. Mi sono divertita un sacco a realizzare questa bambolina Tilda in stile giapponese. A Ele serviva un lavoretto da mostrare alla scuola estiva riguardante il giappone e così è nata Noriko fatta interamente a mano con materiali di riciclo che la scuola mi ha dato. La base è stata realizzata in cotone bianco in modo da richiamare la pelle lunare delle Geishe. I capelli arrivano da una rocchetta di filo recuperate e ho tentato di acconciarli con uno Chignon. Con le Tilda la vera

Tilda doll: vi presento Evelina!

Tilda doll: vi presento Evelina! Lo so lo so che è un pò che non scrivo e che non mi faccio viva. Sono stata presa da un pò di lavori e ho trascurato un pò il sito. Ma eccomi qui carica di idee e un pò di novità che vi rivelerò man mano. Oggi voglio presentarvi la mia ultima creatura: Evelina. Il progetto l’ho tratto da uno dei libri della famosa Tone Finnanger mamma delle Tilda. Mi piace un sacco il suo stile nordico e sobrio. Come al solito non sono mai fedele ai cartamodelli e l’ho personalizzata modificando un