Fisher Girl bambola Tilda. Vi presento Donna Maria.

Fisher Girl bambola Tilda. Vi capita mai di prendere in mano un libro, sfogliarlo e riporlo senza mai avere il coraggio di leggerlo veramente? Ne siete affascinati eppure qualche strana energia vi trattiene dal farlo. E’ cio’ che a me capita con i libri di Tone Finanger, la mamma del famoso brand Tilda. Come avrete notato ho spesso richiami al mondo Tilda. Un mondo nordico (arriva dalla fredda Oslo), lineare, romantico che racchiude in se uno stile molto basico. Cosi l’altra sera ho preso in mano il libro Seaside Ideas e l’ho sfogliato. Come faccio sempre. Solo che stavolta qualcosa

Voglia di vacanze. Wanting vacation.

Voglia di vacanze. Wanting vacation.  E’ quasi un anno che ho aperto La boite des etoiles. Ammetto che la stanchezza delle mie mille attivita’ comincia a farsi sentire. Tra lavoro, Elettra e il suo ping pong e questo hobby davvero sento il bisogno di uno stacco e delle vacanze. Sara’ forse che le vacanze in Puertorico le ho gia’ scordate. Nonostante fossero vacanze non mi sono riposata per niente. Per visitare l’isola ho macinato chilometri a piedi e in auto. Senza contare l’ustione alle spalle. Nonostante io abbia usato una crema prottettiva fattore 50 ogni 10 minuti. Questo mi  ha stressata

Un romantico segnalibro tutto verde.

Un romantico segnalibro tutto verde. Di che colore e’ la vostra giornata? Questa e’ la domanda che ogni giorno pone la mia amica Simona sulla sua pagina FB. Ieri scherzando le ho detto che anche io potrei farlo  giocando con I materiali che utilizzo ogni giorno per cucire, lavorare a magllia, creare. E cosi ieri sera mentre cucinavo mi e’ balenata un’idea. A me piace molto leggere e credo ancora molto nel potere che la carta offre. In special modo per artisti come Simona. Perche’ dal niente creano un mondo fantastico in cui racchiudere emozioni e sentimenti. Ma anche per

Un regalo dalla Sardegna e uno Swap!

Un regalo dalla Sardegna e uno Swap!  Venerdi’ prima di uscire dall’ufficio ricevo una piccola busta gialla che aspettavo da qualche giorno in quanto Barbara mi aveva pre avvisata del suo arrivo mentre ero in Portorico. Alsuo interno ho trovato un pacchettino dal nastro verde: un colore che amo.  Barbara e’ una delle primissime persone che ho incontrato su Facebook quando ho aperto A casa di Bridget. Abbiamo legto subito con il suo bellissimo carattere solare. Mi ha aiutata a crescere, mi ha aperto un mondo di cui non conoscevo niente. Ma soprattutto ha portato pazienza con me nei miei

Sewing with love, cucendo con amore.

Sewing with love, cucendo con amore.

Sewing with love, cucendo con amore. Ieri sera mi sono dedicata alla creazione di questa coppia di coniglietti per un’amica. Rappresentano due sposini innamorati come il primo giorno che si sono incontrati proprio come lei e suo marito. Mi ha detto cosa voleva, il colore che aveva scelto e dove andranno a sedersi. Così ho iniziato a lavorarci su lunedì sera mentre attendevo che Ele tornasse da Linz. La cosa che più mi piace dell’essere creativa è il vedere come le idee e i progetti si trasformano man mano che li realizzi. Sono partita da una richiesta come un cuore e

Il Lussemburgo e le piccole principesse verdi.

Il Lussemburgo e le piccole principesse verdi.

Il Lussemburgo e le piccole principesse verdi. Giovedì sera sono partita per il Lussemburgo anche se la foto che ho postato qui di fianco è il Duomo di Treviri o Trier in Germania. In realtà le due città sono molto vicine e ne ho approfittato come ho scritto nel post precedente per ritornare in questo posto. Se avete amici che vivono all’estero andate a trovarli: è una possibilità unica di cedere e visitare città nuove con occhi diversi, non da semplici turisti. Io vado spesso in Lussemburgo e ciò mi ha permesso di conoscerla e viverla in maniera particolare e

C’era una volta una coniglietta che… Once upon a time a sweet bunny that…

C’era una volta una coniglietta che… Once upon a time a sweet bunny that… viveva con la sua mamma e I suoi fratellini  in un paese di campagna piccolo piccolo ai confine del bosco. La sua casetta era sempre piena di fiori e colori e tutti la amavano molto. Un giorno mentre giocava nel bosco vide una bellissima fanciulla danzare e ne rimase così affascinata che non riuscì a smettere di guardarla. La fanciulla, che era figlia della strega del bosco, si accorse di essere fissata e lanciò un piccolo incantesimo alla ignara coniglietta. “Dovrai danzare senza mai smettere e

Della primavera e di infiniti conigli…

Della primavera e di infiniti conigli… La primavera è una stagione che amo particolarmente perchè tutto si risveglia e torna alla vita: le piante, gli animaletti… noi stessi. Non ho mai realizzato tanti coniglietti come in questo periodo grazie a Simona di Dolce&Salato che mi mette sotto a sferruzzare! Mi piace molto questa collaborazione e al tempo stesso mi rende orgogliosa! Se andate a trovarla potete trovare tante prelibatezze che Patrick sforna quotidianamente. Per la Pasqua ha pensato di abbinare alcuni coniglietti alla colomba 🙂 direi che il risultato è molto carino, no? Ma vi ho promesso di raccontarvi della

Sabato piovoso. Rainy saturday.

Sabato piovoso. Rainy saturday. Week end sotto l’acqua a Milano ma questo non mi ha impedito dall’andare nel mio negoziato preferito a reperire la lana per fare i coniglietti. Mi piace fare il giretto al mattino, vedere i negozi del centro paese, fermarmi a prendere la pasta fresca per il pranzo o il pane. Non so è una cosa che mi rilassa.  Abbiamo deciso di prendere dei ravioli alla burrata per pranzo da condire con un sugo semplice di pomodoro. La mia bimba impazzisce per la pasta ripiena. Per una volta niente impegni sportivi, niente levatacce al mattino presto e

Tilda: stile giapponese. Tilda: Japanese style.

Tilda: stile giapponese. Tilda: Japanese style.  Giusto per fare qualcosa di nuovo usando la mia fantasia. Mi sono divertita un sacco a realizzare questa bambolina Tilda in stile giapponese. A Ele serviva un lavoretto da mostrare alla scuola estiva riguardante il giappone e così è nata Noriko fatta interamente a mano con materiali di riciclo che la scuola mi ha dato. La base è stata realizzata in cotone bianco in modo da richiamare la pelle lunare delle Geishe. I capelli arrivano da una rocchetta di filo recuperate e ho tentato di acconciarli con uno Chignon. Con le Tilda la vera