Coniglietti e orsetti natalizi finalmente finiti!

Coniglietti e orsetti natalizi finalmente finiti!

coniglietti Non mi pare vero!

Quanti coniglietti e orsetti ho fatto quest’anno?

Ne ho contati circa 100 tra Pasqua, la fiera e Natale!

Devo dire che quando ho realizzato il primo mai piu’ avrei pensato di avere un tale successo.

Sono gli orsetti e i coniglietti che ho portato alla fiera e che hanno fatto sfoggio in vetrina nel negozio di Simona.

Se ci penso sono ancora incredula. A volte basta poco, un piccolo azzardo e una piccola spinta per avere un ritorno.

Cio’ mi fa pensare che non e’ il vendere che fa. E’ quanta passione e amore ci metti nel creare cose. 

coniglietti Sono impazzita ad accontentare tutti quanti questo mese.

Chi li voleva sberluccicanti, chi li voleva natalizi, chi ha voluto un coniglietto maschietto, chi ha voluto le campanelle colorate e chi le iniziali… ma pian piano ho davvero accontentato tutti.

Per me che, tendo a incasinarmi facilmente e’ stato un vero successo!

Mi rimane un ultimo dono da confezionare per una bimba neonata. Poi La boite des etoiles chiude per ferie e si godra’ la sua piccola famiglia e le feste.

Qual e’ la vostra tradizione?

Vi parlero’ della mia nel prossimo post promesso. Perche’ nonostante siamo solo in tre quest’anno e’ stato talmente duro per tutti che ho intenzione di fare una cosa speciale, speciale.

coniglietti Ricordatevi di apprezzare cio’ che avete, la gente che vi sta intorno, l’amore che ricevete.

Ringraziate perche’ tanti il calore che abbiamo nelle nostre case (e non parlo di quello del calorifero neh) non ce l’hanno.

Io ringrazio per questa avventura sperimentale che e’ partita in sordina con tante prove e tanti test ma che mi ha fatto aprire gli occhi su cio’ che voglio davvero.

coniglietti  Ed eccoli i miei ultimi coniglietti! Montati sulle loro spille e impacchettati.

Ho fatto talmente tante confezioni che ho finito le etichette!

Devo aspettare Fabry che torni per averne di nuove (io sono diversamente tecnologica, sappiatelo).

Vi auguro un sereno venerdi!

Spero tanto che queste spilline saranno apprezate e porteranno fortuna a chi li riceve e un pochino dell’amore che ci ho messo a farli!

Un abbraccio,

Ale

 

 

 

 

Illuminare il Natale di casa mia.

Illuminare il Natale con quello che riesco a fare e’ cio’ che ho pensato di fare quest’anno.

Illuminare Per la prima volta la vecchia casa dei miei la sento mia, nostra. E’ carica di emozioni, di momenti felici e momenti tristi, di frustazioni ed esaltazioni come ogni casa ma quest’anno non lo so a me appare come se fosse la reggia di Caserta.

Penso che invecchiando si cambiano i gusti, si accettano compromessi, si apprezzano determinate cose.

Se non voglio ancora cambiare e rinnovare la parte edile ho pero’ voglia di svecchiare e rinnovare cio’ che la arreda.

Illuminare casa talvolta e’ davvero semplice.

Illuminare Anche se a rilento visti i vari lavori che sto portando avanti e il boom natalizio, ho cominciato a realizzare piccoli addobbi.

Non so come e’ scattata… ero da Viridea un giorno e ho semplicemente pensato: per quale motivo devo spendere soldi per decori fatti in Cina e di plastica quando posso creare qualcosa per me?

Cosi ho cominciato a sostituire il vecchio puntale di plastica e ho realizzato una  piccola Tilda natalizia e qualche addobbo. Potete leggere il post QUI.

Ho smontato la vecchia ghirlanda fatta anni fa con i zenzerini e rimodernarnandoli ho dato loro un aspetto davvero natalizio e raffinato.

Illuminare E pazienza se non riesco a fare tutto. Sono comunque soddisfatta delle cosine che sono riuscita a creare nei ritagli di tempo.

Con qualche piccolo dettaglio illuminare cio’ che mi circonda con la magia del Natale e’ stato un attimo.

Domenica mi sono resa di colpo conto che a Natale manca pochissimo davvero e io sono in ritardo. Con alcuni lavori, i regali, gli addobbi.

La casa, per fortuna, ha acquistato lo stesso un’aria diversa. Mi rifaro’ con l’anno che verra’.

Ci ho provato ad illuminare e donare magia all’ambiente e mi sono resa conto che, come in tutte le cose, ci vuole cuore e pazienza.

E questo sara’ il mio proposito del 2018.

Mi e’ chiaro il cammino che ho intrapreso in me e attorno a me. 🙂

E voi che propositi avete?

Illuminare In questi giorni sulla pagina Facebook di La boite des etoiles mi avete lasciato a bocca aperta.  Non mi aspettavo tanto consenso.

E io vorrei ringraziarvi. Grazie per essere sempre con me nei miei momenti si e nei momenti no, a chi ha scelto una mia creazione da mettere sotto l’albero. Grazie a chi ogni giorno si ferma a salutare.

Perche’ alla fine il bello di gestire una pagina e’ proprio quello di avere la possibilita’ di conoscere persone belle e ricche.

Purtroppo anche di incontrare salamandre… ma io quelle le lascio per strada e vado avanti.

Un abbraccio amiche mie. Siete spettacolari!

Vi voglio bene,

Ale

 

Decorazioni Natalizie con le perle.

Decorazioni Natalizie con le perle per ingentilire e abbellire casa!

Ci avete mai pensato?

E’ cio’ che e’ nato ieri nella mia testa quando insieme a Marilena sono stata in un negozio che vende perline e minuterie al dettaglio.

Decorazioni Natalizie Non ho saputo resistere e ho comprato tante tantissime perle.

Mentre nella mia testa si andava profilando un’idea ben precisa per le decorazioni natalizie di casa.

Quest’anno non sono stata a comprare molto. In realta’ cio’ ossessivamente sto comprando sono le lucette. Ho questa idea luminosa e non so perche’.

Decorazioni Natalizie In realta’ l’idea non e’ mia ma l’ho vista su Pinterest e ne sono rimasta affascinata subito.

Non e’ una ghirlanda difficile ma occorre tempo anche perche’ quella che ho visto io era piccola mentre quella che ho intenzione di fare e’ grande. E ovviamente la farei a modo mio 😛

Cosi mentre rimiravo il mio tesoro di perle di plastica mi e’ nata una piccola idea.

 decorazioni natalizie Sapete che ho una vera passione per le decorazioni natalizie!

Mi e’ arrivato alle mani un pezzo di fil di ferro e ho cominciato a giocarci infilanto le perle. Non so come gli ho dato questa forma a stella e tadaaan mi sono ritrovata con un decoro natalizio dall’aria romantica.

Non ho esitato a metterlo sulla macchina da cucire per ravvivarla e vestirla a festa. In fondo anche la Luigina (come la chiamo io) ne ha diritto no? 😛

Ora non mi resta che eseguire il mega lavoro sulla base di polistirolo. Speriamo che le perline bastino o mi tocca tornare alla Maver ancora.

Vi auguro un sereno venerdi amiche mie.

Oggi sono un po’ lenta ma felice e non so perche’.decorazioni natalizie

Vi siete accorte che ora c’e’ il Salotto sulla pagina di La boite des Etoiles?

Mi piace immaginarlo come un grande salotto dove possiamo chiacchierare del piu’ e del meno, delle nostre idee, delle nostre creazioni.

Un abbraccio

Ale

 

Christmas is coming very very fast!

Christmas is coming fast! E io non sono per niente pronta!

Christmas Quest’anno l’ispirazione e’ arrivata forte. Fortissima. Ho tante idee e tanta voglia di fare. Ma zero tempo!

Sono riuscita a realizzare qualche decorazione da appendere in giro per casa, qualcuna e’ partita verso nuove case e qualche altra e’ stata cestinata.

Ma rimane il fatto che ho realizzato solo una piccola, piccolissima parte di quello che ho in testa.

Christmas Christmas is coming, Natale sta arrivando!

E mi cogliera’ impreparata quest’anno.

Non so perche’ ma non lo riesco a sentire. Non riesco a sentirne l’atmosfera magica, lo spirito, il senso.

Eppure non e’ accaduto nulla di brutto che mi porta a non voler festeggiare.

Forse e’ perche’ corro come una trottola ogni giorno e nn riesco nemmeno a sentire le Christmas songs tradizionali mentre preparo le cose.

ChristmasDomenica, dopo la nostra trasferta ternana, ho tirato fuori gli addobbi. Di solito prepariamo l’albero nel pomeriggio.

Ascoltiamo le Christmas songs e canticchiando ognuno prepara la sua parte. Quest’anno non ho ancora finito di addobbare.

No in realta’ manco ho iniziato.

Ho voluto cambiare impronta al nostro albero realizzando dei piccoli addobbi. E proprio io che ho realizzato a maglia tantissimi orsetti sono rimasta con solo l’orsetto di prova realizzato quest’estate in Austria.

E dire che ero partita ad agosto proprio per non farmi cogliere impreparata!!!

In questi giorni mi vengono in mente tante e tante cose. Sono felice e grata a chi ha scelto di mettere sotto l’albero una mia piccola creazione. Anche se questo mi ha portato a trascurare un po’ cio’ che mi sta intorno mi ha permesso di riflettere e vedere meglio la strada che vorrei intraprendere.

E sono felice di poter scegliere a chi dare cio’ che creo, organizzandomi in tutta serenita’.

Bisogna imparare a dire no ogni tanto.

Ed ecco che quest’anno sento il bisogno di godere serenamente dellamia piccola matta famiglia. La mia piccola grande donnina che ogni giorno e’ sempre meno bambina e l’orso bigio con il quale ho condiviso tanto della mia vita.

Per questo motivo il mio albero non e’ ancora finito. Ci sto appendendo i ricordi miei di bambina, i ricordi di quando sono divenuta madre, i lavoretti fatti con le manine piccole di Elettra e quelli realizzati insieme.

Vi posto la foto al piu’ presto, intanto se volete una preview potete andare sulla mia pagina facebook: La boite des etoiles.

Vi auguro una serena giornata!!!

Ale

 

 

 

 

Gingerbread House: la casetta di pan di zenzero!

Gingerbread House o casetta di pan di zenzero e’ la famosa casetta fatta di dolcetti che ritrovavo nel bosco della mia fantasia quando mia madre mi leggeva la favola di Hansel e Gretel.

Gingerbread House In realta’ era un po’ che nella mia testa frullava l’idea della Gingerbread House.

Ma volevo ricrearla in feltro e pannolenci in modo che durasse negli anni e magari arricchirla.

Ho coinvolto tutta la famiglia in questo progettino. Gingerbread House Ho iniziato con realizzare le basi ovvero le pareti e il tetto ricavandole da un foglio di feltro spesso.

Fabrizio mi ha aiutata a centrare le finestre perche’ in queste cose non sono troppo precisa.

Poi sono passata alla realizzazione dei vari dolcetti e qui ci siamo divertiti tutti quanti: Ele ha realizzato i biscotti e mi ha dato l’idea della porta come un grande biscottone.

Gingerbread House Intanto che noi due realizzavamo la porta Fabry ha creato un piccolo donut e ho pensato di attaccarlo a mo’ di ghirlanda.

Gingerbread House Ho poi realizzato i vari biscottini al cioccolato e le candies rosse e bianche tipiche.

Non e’ ancora ultimata perche’ poi ieri sera avevo ospiti.

Volevo creare una coppia di gingerini che abiteranno la mia Gingerbread House.

Gingerbread House All’interno della Gingerbread House ho messo delle lucine rosse. E la sera crea un’atmosfera davvero unica.

Sono davvero soddisfatta del risultato. Primo perche’ a lavoro finito tutti in casa erano felici. “Siamo stati i tuoi elfi aiutanti” mi hanno detto.

La magia che si e’ creata ieri mattina nel realizzare questa casa e’ stata incredibilmente grande. Ci siamo sentiti uniti come la famiglia del Mulino Bianco.

Abbiamo acceso anche la prima candela della corona dell’avvento esprimendo un desiderio di serenita’, unita’ e felicita’ per tutti in questo periodo difficile.

Vi lascio qui il link al video su come realizzarla.

Avete notato che sulla pagina e’ nato il salotto? No? Se avete voglia di scambiare due chiacchiere vi lascio il link qua.

Gingerbread House E voi come avetre passato la domenica?

 

Spero serenamente.

Io spero di riuscire a realizzare tutti gli addobbi che mi sono ripromessa 🙂 anche se il tempo e’ davvero tiranno e ho tremila impegni.

Intanto devo realizzare un po’ di addobbi per l’albero… speriamo solo di riuscirci!

Vi lascio un abbraccio e corro a lavorare 🙂

Per realizzare la casetta ho trascurato due lavori 😛

A presto,

Ale

 

Frosty the snowman: un omino in morbido pile.

Frosty the snowman
Was a jolly happy soul,
With a corncob pipe and a button nose
And two eyes made out of coal…

Frosty E’ il primo dicembre ed e’ cominciato l’avvento ed io sono felice come una bambina!

Mi risuona in testa questa vecchia canzone. In casa infatti e’ tradizione aspettare il Natale ricreando quella atmosfera particolare fatta di lucine, addobbi scintillanti e attesa.

Quest’anno tra un orsetto e l’altro e  tra una pochette e l’altra ho iniziato a preparare qualche addobbo per casa. Oramai sono anni che le grandi cene e i grandi pranzi non si fanno piu’ e questo mi rattrista un pochino.

Ero abituata a passare magicamente questo Natale in seno alla famiglia di mia madre che era un po’ come la famiglia di Parenti Serpenti. Ve lo ricordate questo film? Frosty

Qualche giorno fa mentre ero nella mia piccola craft room ho avuto l’ispirazione e ho voluto ricreare gli omini di neve partendo da un pattern di Tilda. Ovviamente a modo mio.

Cosi e’ nato Frosty.

Per realizzarlo ho utilizzato un morbido pile bianco ghiaccio.

Ho cucito i contorni e realizzato le sue piccole braccia cicciotte.

Gli occhi di Frosty sono stati dipinti sul suo buffo faccino. Frosty

Man mano che prendeva forma mi si riempiva di tenerezza il cuore. A me queste cosine fanno impazzire!!

Forse non saranno shabby o romantici o pieni di pigne sbiancate ma a me questi pupazzetti fanno impazzire!

Ho ricamato sul pancino di Frosty i bottoni (due semplici X, rispettando le istruzioni di Tone) e per il naso non avendo a disposizione una carotina di plastica o il fimo per realizzarla o pensato di usare del pannolenci arancio.

Incollandolo ha reso perfettamente l’idea.

La sciarpa e’ a righe romanticamente annodata al suo collo per tenerlo caldo e siccome vorrei metterlo in un vaso all’esterno gli ho messo un bel paio di paraorecchi.

Che ne dite?

Avete aperto il vostro calendario dell’avvento?

Un bacino,

Ale

Pochette per ogni borsa, colore, umore..

Pochette per ogni borsa, colore, umore.. ne sto facendo in continuazione!

Se c’e’ un altro oggetto che mi rappresenta (dopo i coniglietti da cui sono partita) e’ sicuramente la pochette.

Pochette Per me sono state una vera e propria sfida.

La prima pochette nacque perche’ avevo voglia di cimentarmi in qualcosa di nuovo dopo i conigli. Scelsi una stoffina con i gufi e ricordo ancora che era un vero disastro.

Non tanto perche’ brutta. La forma c’era. Ma non aveva fodera, ne’ chiusura e tantomeno il decoro esterno.

Era veramente molto basic.

La regalai ad un’amica che probabilmente l’ha riciclata.

Pochette La seconda aveva una stoffa a fiori e ricordo che la misi come premio in un give away. La decorai fuori con un fiore in pannolenci e anche questa se non ricordo male nonaveva la chiusura.

Poi ho semplicemente accantonato il progetto.

Sono passati diversi anni e la mia pagina A casa di Bridget non c’e’ piu’ ma e’ nata La Boite des Etoiles e la voglia di creare e’ cresciuta tantissimo. Non ho piu’ paura come prima di provare le cose.

pochette Ho rispolverato l’idea delle pochette la scorsa primavera. Trovate qui il post ed era viola come questa della foto 😀

Ne ho realizzata qualcuna cosi per prova e l’idea era piaciuta ad una mia amica che me ne ha chieste una decina per il suo negozio.

Dai coniglietti alle pochette e’ stato un attimo 😀

Ho sperimentato tanto quest’anno. Con il cucito, con la maglia e con il web.

Non avevo un’idea precisa quando ho aperto il mio angoletto, lo sapete.

 pochette Ho avuto qualche delusione e tantissime soddisfazioni. Il vedere apprezzato cio’ che faccio, la semplicita’ delle cose che creo… e’ un’emozione che non vi so descrivere.

Il riuscire nell’intento di creare le cose che mi piacciono, di vedere sorridere le amiche che mi chiedono… e’ una cosa unica!

Sono contenta che qualcuno abbia deciso questo Natale di regalare handmade.

Il regalo artigianale e’ un piccolo atto di amore verso chi amiamo. E’ un regalo unico, creato apposta per loro.

Ecdco perche’ i mercatini non mi piacciono. Perche’ non riesco a riempire Etsy. Io sono cosi. Lo faccio per passione, per chi mi chiede, per chi amo.

E son felice nel vedere che alcune cose mie sono diventate un cavallo di battaglia.

Non solo coniglietti o cuori ma anche le pochette fanno parte delle cose che preferite!

E cio’ mi riempie tantissimo di gioia.

Grazie, grazie, grazie.

Etsy lo chiudero’ quando l’ultima inserzione scadra’ in quanto non ho la motivazione per tenerlo in piedi. Avrete comunque la possibilita’ di chiedermi contattandomi attraverso il sito o la mia pagina Facebook o Instagram.

E potrete pagare in tutta sicurezza utilizzando Paypal, bonifico o Postepay.

pochette Nella borsa di ogni donna c’e’ spazio per una pochette in cui racchiudere cio’ che serve durante la giornata.

Sono felice di poter aiutarvi con le vostre borse 😀

Vi voglio bene,

un abbraccione

Ale

 

 

 

La banda Orsetti conquista il Natale!

La banda Orsetti ha davvero conquistato tutti quanti!

La banda  Quando ho realizzato il primo Orsetto sulla scia delle spille coniglietto mai mai mai avrei pensato che sarebbero stati un successo.

A esser sincera mi sono divertita molto e mi hanno portato fortuna. Con loro sono andata in fiera a Vicenza lo scorso ottobre e ho scoperto che tenere i workshop mi piace un sacco.

Non avrei mai immaginato che in un paio di mesi ne avrei realizzati quasi un centinaio formando la banda Orsetti!

La banda  Li ho realizzati semplici e personalizzati. Ora sto realizzando la versione Lurex ma e’ ancora presto per mostrarvela.

Che dire… sono fiera e orgogliosa che tante di voi abbiamo scelto La boite des etoiles per rappresentarvi sotto all’albero di Natale.

E’ per me un onore e spero tanto che chi lo ricevera’ ne sia felice e abbia la stessa fortuna che questi piccoli orsetti hanno portato a me.

La banda Intanto posso mostrarveli nel loro packaging! Io lo trovo semplice ed elegante e il Logo che Simona ha realizzato per me fa capolino come sempre sulle mie confezioni.

Con il tempo si migliora e si affina l’arte. Se mi volto indietro posso vedere il mio lungo lungo percorso.

Sono partita dall’uncinetto e dal punto croce fino ad arrivare ad oggi e mi sembra di avere camminato chissa’ quanto.

Grazie a voi anche e’ stato possibile realizzare questo sogno. Non i sarei mai buttata altrimenti.

Sono felice di aver trovato la mia strada e di farvi sorridere attraverso le mie creazioni.

La banda Orsetti dona felicita’ e fortuna a chi li riceve 🙂

La banda Ho imparato che creare e’ per me una passione talmente grande che e’ riduttivo per me fare i mercatini. Ogni animaletto o oggetto che creo e’ unico. Non ce ne saranno due diversi. Non li realizzo.

Ecco una delle motivazioni per cui il mio negozio Etsy chiudera’. Non fa per me.

Quindi voi che questo natale avete scelto di regalare una creazione di La boite des etoiles sappiate che in ogni pacchetto donerete un qualcosa di unico.

Essendo tutto completamente fatto a mano e senza fustelle non ci sono due orsetti uguali. La banda e’ unica anche se sono nati 100 orsetti.

Ecco perche’ sono orgogliosa e felice di sostenere l’handmade!

Non importa da chi comprate. O cosa comprate.

Se amate una persona e ci tenete a Natale regalate qualcosa di fatto a mano.

Un artigiano sara’ felice e orgoglioso di rappresentarvi sotto l’albero e chi ricevera’ il vostro regalo avra’ un tesoro: un dono pensato e creato apposta per lui.

Vi auguro un sereno martedi!

Ale

 

Babbo Natale sta arrivando in citta’.

Babbo Natale sta arrivando in citta’… diceva una vecchia canzone americana,.. ve la ricordate? Credo l’abbia riproposta Michael Bouble’ anche. 🙂

Santa’s coming to town…

Babbo NataleEcco la parte dell’anno che preferisco! Quella che concerne la preparazione del Natale, le decorazioni, i regali sotto l’albero che aspettano la mezzanotte del 24…

Quest’anno ho pensato di partire per tempo realizzando delle cosine per Natale. Ho creato gli orsangeli da appendere all’albero e in giro per casa. E da qui mi e’ partita l’idea di realizzare anche delle decorazioni creando un’applique’ apposta. Da questa idea e’ nata la serie degli Orsangeli che sto ancora testando ma che a me hanno completamente rapito il cuore.

Amo pero’anche le classiche decorazioni di Natale come le calze sul camino e Babbo Natale che mi sorride ovunque. Cosi’ domenica mattina e’ nata la Tilda di Babbo Natale secondo la mia idea.  Babbo Natale

Come ho scritto nella mia pagina La boite des etoiles su Facebook ho sempre pensato che Babbo Natale sia il piu’ grande creativo di tutti i tempi.

In fondo lui crea regali e giocattoli per tutti i bimbi del mondo no? La Mattel e’ arrivata dopo a rubargli il lavoro 😛

Cosi ho voluto realizzarlo in abiti diversi. Un po’ romantico e in veste da casa con un grande grembiule bianco che gli serve per non sporcarsi.

Lo immagino intento con gli elfi a preparare montagne di giochi, a sperimentare, a creare.

 Babbo Natale

Ha una grande tasca sul suo grembiale che gli consente di portare i suoi strumenti o, come in questo caso, un cuore a pois romantico e rosso.

Non ho saputo resistere e l’ho gia’ messo in mostra sul cavallino a dondolo.

Presto gli cuciro’ le renne e i folletti 🙂

Intanto pero’ se volete adottarlo sappiate che ne troverete uno nel mio piccolo angolo Etsy e se usate il codice LABOITEFREE la spesa di spedizione non la pagate 🙂

 

Scusatemi se non sono molto presente ma sto preparando una cosa grossa di cui spero di potervi parlare presto e la sera facciamo tardi anche con i compiti di Ele.

Sono cominciate le medie e gestire tutto quanto con la sua pesante attivita’ sportiva e’ dura.

 

Presto sul mio piccolo canale carico i video che ho girato: l’haul di Bastel a Lussemburgo e il tutorial della zucca di stoffa.

Presto giro anche quello del fungo e spero, finalmente di mettermi in pari.

 

Un abbraccio,

Ale

 

 

 

Il Natale quando arriva…. arriva!

Il Natale quando arriva…. ARRIVA! E io non mi voglio far cogliere impreparata come l’anno scorso.

Natale Domenica ho cominciato a lavorare su una piccola decorazione dal sapore un po’ country.  Ho disegnato un gnomo ma mi sono resa conto che di gnomi ce ne e’ a miliardi in giro in questi giorni. Gnomi fustellati, gnomi barbuti, gnomi di feltro… cosi mi sono messa a pensare.

Poi il lampo di genio. Chi mi segue su fb sa gia’ che io ho creato degli orsetti a maglia. Delle piccole decorazioni per Natale ma anche spille per chi vuole portare ironicamente lo spirito natalizio su di se. Ho pensato cosi di creare un Orsangelo di stoffa da applicare su un cuyore bianco ma, come vedrete man mano, non solo.

il post lo trovate qui.

In realta’ avrei dovuto realizzare il video tutorial per il fungo ma devo sistemarmi bene con la macchina fotografica e quindi presto lo preparo. Non disperate 🙂

 

natale Mentre  disegnavo ho pensato a quest’orsetta che in mano tiene un regalo di Natale. Io la trovo davvero tanto tanto dolce.

Ho provato la tecnica free motion anche se, onestamente, preferisco il ricamo a mano. Un po’ sono io impedita che ancora non sono riuscita a capire bene come girare la stoffa (e forse anche il fatto che ancora non ho comperato il piedino da ricamo libero puo’ influenzare :P) un po’ il ricamo a mano a me piace effettivamente di piu’.

Natale Sono felice che avete accolto il mio orsetto con tanto entusiasmo. Ho davvero milioni di idee in testa e mi spiace non poter avere piu’ tempo da dedicare a qs miohobby che ogni giorno mi appassiona sempre di piu’.

Intanto se volete prepararvi anche voi al Natale e l’idea vi piace sul mio negozio Etsy trovate sia la decorazione che il kit per crearla voi a casa.

Andate a curiosare.

Sto preparando anche il kit con solo l’applicazione e ho in mente di creare un kit anche per gli orsangeli a maglia.

natale Il kit e’ veramente semplice da usare. Non serve che siate esperte. Se avete bisogno posso anche pre cuire il cuore e dipingere la faccina dell’orsetta.  L’applique e’ gia con la carta adesiva per cui dovete solo stirare per applicarla e ricamarla se volete.

Nel kit ho creato anche le istruzioni semplici per montare l’applique (tutte le informazioni le trovate nella mia inserzione)

Il cuore invece e’ soffice soffice ed e’ grande circa 18 x 12.

Ha un sapore country e non so ma il vestitino dell’orsetta mi rimanda alla cascina con l’aia e mia nonna che sparge il becchime. Forse perche’ aveva un vestito del genere?

natale Mi piacciono queste decorazioni un po’ rustiche. Intanto il primo cuore l’ho appeso al mio camino (anche se ha perso la sua bellezza quando me lo hanno chiuso) in attesa di decorare e preparare casa per Natale.

Voi state gia’ pensando a come preparare il vostro Natale?

Un abbraccio,

Ale