Conigli a maglia: sono arrivate Aki e Lili.

Conigli a maglia: sono arrivate Aki e Lili a rallegrare la craft room!

conigli a maglia In questo periodo sono un po’ lenta lo ammetto. Ci ho messo un mese a creare queste due conigliette e ho avuto un sacco di cose cui pensare.

Innanzitutto i miei suoceri che si trovano a dover gestire cicli di chemio terapie rendendosi conto che non e’ piu’ il momento di trascurarsi.

Poi la mia fatina Elettra e’ diventata donna e io ancora questa cosa non l’ho metabolizzata. Mi sembra ieri averla portata a casa con la sua testona a ciondoloni e ora e’ una giovane donna in piena crescita.

Di colpo mi sento vecchia.

Rimugina qui e rimugina li e’ successo che sono rimasta indietro con le mie cose.

Intanto ho ancora dei conigli a maglia e di tessuto da realizzare.

conigli a maglia Stavolta li realizzo in cotone usando un filato della Drops (Safran). E’ meno elastico rispetto alla lana che ho usato qui ma mi incuriosisce vedere l’effetto.

Poi con i tessuti di Cindy Cottage ho il coniglio di Daniela da far nascere.  Tutto verde e country.

Infine devo assolutamente darmi una mossa con la borsa miciosa di Simone. Mi ha chiesto una mano e io mi sono persa via nei meandri delle idee.

Vi capita mai di non sentirvi all’altezza delle cose? Di pensare di avere tempo e invece siete in ritardo?

Oramai mi identifico con il Bianconiglio di Alice!!!

A proposito! Con Simona sul nostro gruppo (Il salotto delle stelle) abbiamo organizzato un evento davvero carino e fiabesco.

Si tratta di rappresentare la propria favola attraverso una nostra creazione, passione.

Tempo un mese per poter proporre la nostra idea. Se vi piace vi lascio il link dell’evento —-> ONCE UPON A TIME.

In questo periodo sono un po’ combattuta perche’ vedo che faccio davvero fatica a stare al passo. finiro’ sicuramente le cose pending e poi mi dedichero’ un po’ ai progetti che da tempo ho chiuso nel cassetto.

Di questo sito ancora non so che faro’. Dopo tante prove e tanto scrivere… Se da un lato mi sprono a scrivere dall’altro mi sento come bloccata. E questo putroppo si ripercuote anche sui vari social. conigli a maglia

Uno dovrebbe avere una giornata per stare dietro solo a quelli. Ma come fanno quelli che hanno mila e mila follower a essere interessanti tutti i giorni?

In questo week end mi sono disconnessa. Ho guardato pochissimo il cellulare, non ho fatto video, non ho scritto. Ieri poi sono stata in silenzio tutta la giornata.

Ricordiamoci che oltre a facebook, Instagram o youtube abbiamo una vita reale, una famiglia, delle passioni da mandare avanti.

Un abbraccio,

ALe

 

Illuminare il Natale di casa mia.

Illuminare il Natale con quello che riesco a fare e’ cio’ che ho pensato di fare quest’anno.

Illuminare Per la prima volta la vecchia casa dei miei la sento mia, nostra. E’ carica di emozioni, di momenti felici e momenti tristi, di frustazioni ed esaltazioni come ogni casa ma quest’anno non lo so a me appare come se fosse la reggia di Caserta.

Penso che invecchiando si cambiano i gusti, si accettano compromessi, si apprezzano determinate cose.

Se non voglio ancora cambiare e rinnovare la parte edile ho pero’ voglia di svecchiare e rinnovare cio’ che la arreda.

Illuminare casa talvolta e’ davvero semplice.

Illuminare Anche se a rilento visti i vari lavori che sto portando avanti e il boom natalizio, ho cominciato a realizzare piccoli addobbi.

Non so come e’ scattata… ero da Viridea un giorno e ho semplicemente pensato: per quale motivo devo spendere soldi per decori fatti in Cina e di plastica quando posso creare qualcosa per me?

Cosi ho cominciato a sostituire il vecchio puntale di plastica e ho realizzato una  piccola Tilda natalizia e qualche addobbo. Potete leggere il post QUI.

Ho smontato la vecchia ghirlanda fatta anni fa con i zenzerini e rimodernarnandoli ho dato loro un aspetto davvero natalizio e raffinato.

Illuminare E pazienza se non riesco a fare tutto. Sono comunque soddisfatta delle cosine che sono riuscita a creare nei ritagli di tempo.

Con qualche piccolo dettaglio illuminare cio’ che mi circonda con la magia del Natale e’ stato un attimo.

Domenica mi sono resa di colpo conto che a Natale manca pochissimo davvero e io sono in ritardo. Con alcuni lavori, i regali, gli addobbi.

La casa, per fortuna, ha acquistato lo stesso un’aria diversa. Mi rifaro’ con l’anno che verra’.

Ci ho provato ad illuminare e donare magia all’ambiente e mi sono resa conto che, come in tutte le cose, ci vuole cuore e pazienza.

E questo sara’ il mio proposito del 2018.

Mi e’ chiaro il cammino che ho intrapreso in me e attorno a me. 🙂

E voi che propositi avete?

Illuminare In questi giorni sulla pagina Facebook di La boite des etoiles mi avete lasciato a bocca aperta.  Non mi aspettavo tanto consenso.

E io vorrei ringraziarvi. Grazie per essere sempre con me nei miei momenti si e nei momenti no, a chi ha scelto una mia creazione da mettere sotto l’albero. Grazie a chi ogni giorno si ferma a salutare.

Perche’ alla fine il bello di gestire una pagina e’ proprio quello di avere la possibilita’ di conoscere persone belle e ricche.

Purtroppo anche di incontrare salamandre… ma io quelle le lascio per strada e vado avanti.

Un abbraccio amiche mie. Siete spettacolari!

Vi voglio bene,

Ale

 

Borsa porta lavoro per radunare i miei gomitoli.

Borsa porta lavoro per radunare i miei vari lavori di maglia e i gomitoli quando sono in giro per Milano.

Ve la ricordate? Avevo parlato di questa borsa in questo post.

borsa porta lavoro Questa borsa mi era piaciuta tantissimo e ne avevo fatto anche un porta monete. Mi piace tantissimo la stoffa morbida spinata e un po’ shabby.

Siccome in questo momento ho ben 4 (si 4) lavori a maglia in lavorazione ho pensato di radunarne un paio e di usare questa come borsa porta lavoro.

borsa porta lavoro Ho iniziato un piccolo pouf per Elettra con la lana rossa Eskimo della Drops che ha scelto. Non sono riuscita a resistere. E dovrei finirlo abbastanza in fretta. Lavorare questa lana grossa a due capi mi fa venire i dolori alle mani ma e’ davvero molto molto bella.

Devo pero’ andare avanti con i coniglietti e gli orsetti natalizi che mi ha chiesto la mia amica Fede per cui ho radunato le lane varie in questa borsa.

borsa porta lavoro devo dire che come borsa porta lavoro e’ proprio comoda. E’ capiente e la tasca mi permette di metterci dentro le forbici.

Mi e’ nata cosi una nuova idea. Strano, vero?

Giusto stasera pensavo di ordinare delle stoffe per iniziare una coperta. E sto pensando di creare una borsa come questa bella capiente ma con delle taschine (tipo quella che ho fatto per Simona) per le forbici e dei piccoli accessori che possono essermi utili.

borsa porta lavoro Questa mattina mentre mettevo via le lane ho proprio pensato: a se avessi una taschina per questo, ah se avessi una taschina per quello… o una borsina per questo lavoro… o un porta imbottitura…

Beh beh beh… ci lavoro su durante le feste…

Mi conoscete bene da sapere che gia’ ho fatto una delle mie solite To do list e ci ho messo giu’ le prime idee. 😛

Il mo  problema e’ che il mio cervello pensa a troppe idee contemporaneamente senza tenere conto che di tempo ne ho veramente poco. Fortuna che posso portare alcune cose (quando cucio a mano o lavoro a maglia) con me mentre la mia piccola si allena a Ping Pong o durante i suoi tornei.

Sarebbe problematico se no ahahahhaha.

Per il momento sappiate che attualmente sto sferruzzando:

  • 1 renna
  • coniglietti e orsetti
  • un pouf
  • uno scaldacollo per Ele
  • uno scialle

Cosi tanto pe rnon annoiarci.

Vi auguro una serena giornata,

Ale

 

Frosty the snowman: un omino in morbido pile.

Frosty the snowman
Was a jolly happy soul,
With a corncob pipe and a button nose
And two eyes made out of coal…

Frosty E’ il primo dicembre ed e’ cominciato l’avvento ed io sono felice come una bambina!

Mi risuona in testa questa vecchia canzone. In casa infatti e’ tradizione aspettare il Natale ricreando quella atmosfera particolare fatta di lucine, addobbi scintillanti e attesa.

Quest’anno tra un orsetto e l’altro e  tra una pochette e l’altra ho iniziato a preparare qualche addobbo per casa. Oramai sono anni che le grandi cene e i grandi pranzi non si fanno piu’ e questo mi rattrista un pochino.

Ero abituata a passare magicamente questo Natale in seno alla famiglia di mia madre che era un po’ come la famiglia di Parenti Serpenti. Ve lo ricordate questo film? Frosty

Qualche giorno fa mentre ero nella mia piccola craft room ho avuto l’ispirazione e ho voluto ricreare gli omini di neve partendo da un pattern di Tilda. Ovviamente a modo mio.

Cosi e’ nato Frosty.

Per realizzarlo ho utilizzato un morbido pile bianco ghiaccio.

Ho cucito i contorni e realizzato le sue piccole braccia cicciotte.

Gli occhi di Frosty sono stati dipinti sul suo buffo faccino. Frosty

Man mano che prendeva forma mi si riempiva di tenerezza il cuore. A me queste cosine fanno impazzire!!

Forse non saranno shabby o romantici o pieni di pigne sbiancate ma a me questi pupazzetti fanno impazzire!

Ho ricamato sul pancino di Frosty i bottoni (due semplici X, rispettando le istruzioni di Tone) e per il naso non avendo a disposizione una carotina di plastica o il fimo per realizzarla o pensato di usare del pannolenci arancio.

Incollandolo ha reso perfettamente l’idea.

La sciarpa e’ a righe romanticamente annodata al suo collo per tenerlo caldo e siccome vorrei metterlo in un vaso all’esterno gli ho messo un bel paio di paraorecchi.

Che ne dite?

Avete aperto il vostro calendario dell’avvento?

Un bacino,

Ale

Pochette per ogni borsa, colore, umore..

Pochette per ogni borsa, colore, umore.. ne sto facendo in continuazione!

Se c’e’ un altro oggetto che mi rappresenta (dopo i coniglietti da cui sono partita) e’ sicuramente la pochette.

Pochette Per me sono state una vera e propria sfida.

La prima pochette nacque perche’ avevo voglia di cimentarmi in qualcosa di nuovo dopo i conigli. Scelsi una stoffina con i gufi e ricordo ancora che era un vero disastro.

Non tanto perche’ brutta. La forma c’era. Ma non aveva fodera, ne’ chiusura e tantomeno il decoro esterno.

Era veramente molto basic.

La regalai ad un’amica che probabilmente l’ha riciclata.

Pochette La seconda aveva una stoffa a fiori e ricordo che la misi come premio in un give away. La decorai fuori con un fiore in pannolenci e anche questa se non ricordo male nonaveva la chiusura.

Poi ho semplicemente accantonato il progetto.

Sono passati diversi anni e la mia pagina A casa di Bridget non c’e’ piu’ ma e’ nata La Boite des Etoiles e la voglia di creare e’ cresciuta tantissimo. Non ho piu’ paura come prima di provare le cose.

pochette Ho rispolverato l’idea delle pochette la scorsa primavera. Trovate qui il post ed era viola come questa della foto 😀

Ne ho realizzata qualcuna cosi per prova e l’idea era piaciuta ad una mia amica che me ne ha chieste una decina per il suo negozio.

Dai coniglietti alle pochette e’ stato un attimo 😀

Ho sperimentato tanto quest’anno. Con il cucito, con la maglia e con il web.

Non avevo un’idea precisa quando ho aperto il mio angoletto, lo sapete.

 pochette Ho avuto qualche delusione e tantissime soddisfazioni. Il vedere apprezzato cio’ che faccio, la semplicita’ delle cose che creo… e’ un’emozione che non vi so descrivere.

Il riuscire nell’intento di creare le cose che mi piacciono, di vedere sorridere le amiche che mi chiedono… e’ una cosa unica!

Sono contenta che qualcuno abbia deciso questo Natale di regalare handmade.

Il regalo artigianale e’ un piccolo atto di amore verso chi amiamo. E’ un regalo unico, creato apposta per loro.

Ecdco perche’ i mercatini non mi piacciono. Perche’ non riesco a riempire Etsy. Io sono cosi. Lo faccio per passione, per chi mi chiede, per chi amo.

E son felice nel vedere che alcune cose mie sono diventate un cavallo di battaglia.

Non solo coniglietti o cuori ma anche le pochette fanno parte delle cose che preferite!

E cio’ mi riempie tantissimo di gioia.

Grazie, grazie, grazie.

Etsy lo chiudero’ quando l’ultima inserzione scadra’ in quanto non ho la motivazione per tenerlo in piedi. Avrete comunque la possibilita’ di chiedermi contattandomi attraverso il sito o la mia pagina Facebook o Instagram.

E potrete pagare in tutta sicurezza utilizzando Paypal, bonifico o Postepay.

pochette Nella borsa di ogni donna c’e’ spazio per una pochette in cui racchiudere cio’ che serve durante la giornata.

Sono felice di poter aiutarvi con le vostre borse 😀

Vi voglio bene,

un abbraccione

Ale

 

 

 

Winter Tilda da ufficio! Buongiorno!

Winter Tilda da ufficio questa mattina per augurarvi uno splendido martedi!

Winter Tilda Fuori comincia a fare freddo, ho dovuto cedere e portarmi il maglioncino. Forse perche’ la porta del magazzino e’ sempre aperta e di conseguenza e’ inevitabile che freddo e caldo entrino sempre.

Cosi questa mattina per sdrammatizzare o forse per avere un’oidea di caldo ho voluto portarmi la Winter Tilda che ho realizzato lo scorso inverno.

L’ho messa su Etsy per avere un qualcosa in piu’ e sono felice che sia rimasta invenduta. Perche’ io mi sento un po’ la mamma e amo ogni cosa che confeziono.

Questa bambola in particolare per me ha rappresentato la svolta. Winter Tilda

La svolta perche’ ho preso dimistichezza con i capelli e nel fare il maglione ho preso mano a lavorare con i ferri circolari cose piccole.

Se ci penso mi viene ancora male adesso alle mani. Ricordo i crampi e le volte che ho disfatto per ricominciare. Tant’e’ che rispetto al progetto originale il collo del maglione anziche’ essere alto e’ a girocollo. Non vedevo l’ora di finire.

Ho pensato di realizzare un’altra Winter Tilda stavolta vestendola con un maglione a collo alto e realizzando i due cignon un po’ piu’ cicciotti.

Mi piacerebbe sederla in entrata sulla consolle di marmo rosa accanto alla lanterna che ho realizzato per lo scorso Natale.

Ho gia’ in mente come vorrei sistemare le cose.

Winter Tilda E mi rendo conto che sono davvero tante perche’ ho tanti progetti in testa.

Per questo ho pensato di continuare a raccontarvi giorno per giorno i cambiamenti che apporto a casa.  Spero di non annoiarvi troppo. Qualche cosina la carico comunque sul mio negozio Etsy nonostante sia a fondo perduto. Non importa.

La concorrenza sui Facebook, Instagram, Pinterest ed Etsy e’ davvero troppa e non ne vale la pena. Vale la pena invece valorizzarsi, fare cio’ che amiamo, divertirsi.

Per questo ho scelto di azzerare le cose e fare cio’ che mi ispira o piace.  Un amico chef un giorno mi ha fatto riflettere quando mi disse che non bisogna mai sminuirsi o vendere sotto costo per fare numero. Ne va a discapito di chi crea o comunque usa il suo genio per vivere e ci mette cuore, anima e passione investendo su materie prime di qualita’.

Ed e’ vero. Oramai siamo bombardati da post sulle fustelle. Sembra che non puoi vivere senza la fustella. Certo crei su larga scala e costa poco poi perche’ ammortizzi. Ma quanto c’e’ di fatto a mano in cio’ che create con le fustelle?

E’ tutto perfettamente uguale, in serie come in fabbrica.

Per cui non vale la pena mettersi a spendere grandi soldi per cose che comunque rimangono di nicchia.

Ma ricordatevi che fatto a mano significa partire da zero: disegnare il cartamodello e ritagliarlo. Provare e andare per tentativi.

Fatto a mano significa metterci amore e passione in cio’ che si fa. Significa avere in mano un oggetto unico nel suo genere che nessun altro ha. Perche’ non ci saranno mai due Winter Tilda uguali o due orsetti uguali.

 Winter Tilda Pensateci. Intanto io ho gia’ scritto la To do List e iniziato a creare qualcosina. E se invece volete sapere come e’ nata la mia Winter Tilda Evelina qui trovate il link al post!

Buona vita.

Un abbraccio

Ale

 

 

Give away primo anniversario!

Give away per festeggiare il primo anno insieme!

give away Ciao fanciulle!

Un po’ di tempo fa vi avevo annunciato che avevo intenzione di festeggiare alla grande  il primo anno insieme e ho pensato a due Give Away speciali. Uno adesso e uno piu’ avanti quando rientro dalle vacanze che sara’ un pochino piu’ importante.

Questo sara’ solo l’anticipo perche’ oggi sono felice (vado finalmente in ferie anche io) e ho davvero voglia di festeggiare con voi!

Quale modo migliore di festeggiare se non creare 3 oggetti con le mie tecniche preferite?

Questo Give away coinvolge anche la mia pagina Facebook. 

Fate quindi attenzione alle regole da seguire!

Il premio di questo Give Away sono gli orecchini che vedete qui nella foto! Verdi come la speranza e molto romantici.

Data inizio Give Away: oggi 25 agosto 2017.

Data Fine Give Away: 01 settembre 2017 a mezzanotte.

Estrazione: nella giornata di sabato 02 settembre 2017.

La spedizione del premio avverra’ lunedi 11 settembre 2017.

Regole da seguire:

  1. Iscriversi alla newsletter del sito www.laboitedesetoiles.com e seguire il sito
  2. Mettere il like alla mia pagina Facebook (cliccate sul link)
  3. Su Facebook condivisione pubblica o link della vs condivisione del post relativo a questo articolo
  4. Su Facebook quando condividete o nei commenti taggate 3 amiche
  5. Su Facebook mettere mi piace al post
  6. Su Facebook mettere un commento con scritto: Festeggio 1 anno
  7. Su questo articolo commentare Festeggio 1 anno

Per essere ammesse necessito che come requisiti abbiate:

  1. essere resridenti in Italia
  2.  essere maggiorenni

Vi assegnero’ un nr che potrete vedere nel post su Facebook in quanto lo aggiornero’ in continuazione.

Per l’estrazione usero’ come al solito il sito random.com.

Se la persona estratta avra’ seguito le regole e sara’ idonea ricevera’ questo bel paio di orecchini.

Spero che vi piaccia questa piccola sorpresa e buona fortuna!!

Un abbraccio,

Ale

 

 

Borsa country per la nonna Marisa.

Borsa country

Borsa country Il 30 luglio mia suocera, la nonna Marisa, ha compiuto 70 anni. Non so se è per la piccola crisi del ritrovarsi nell’età dei saggi ma non ha voluto feste né regali.

Siamo comunque usciti a pranzo al suo ristorante preferito  e a sorpresa si è trovata anche suo fratello e la nipote prediletta.

Mentre pranzavamo e chiacchieravamo mi ha chiesto se potevo farle una bella borsa.

Come non accontentarla?

Per lei ho scelto un romantico tessuto sull’azzurro con delle rose di fondo. Un tessuto che a me ricorda la campagna.

Ho pensato di farla bella grande (50×55) perché lei la usa per andare a fare le sue commissioni e dentro ci infila il mondo.

Last 30 jul was granny Marisa birthday. She is 70 now. I don’t know if it is that she’s feeling old but she didn’t celebrate it nor receive gifts. We went out to have lunch at her favorite restaurant and we did as well a surprise as we invited her brother and her favorite niece. While we’re having lunch and talking she asked me if I can make a bag for her. How say no? I chose for her a blue romantic fabric with roses that remind me the country outside. I thought to realize a big bag (50x55cm) as she will use it the she goes to do shopping.

Borsa country Dentro l’ho foderata con un cotone bianco ma non ho inserito tasche perché non ne voleva. I manici sono lunghi 58 cm per poterle permettere di infilare comodamente il braccio e ho aggiunto una chiusura con l’automatico magnetico.

E’ davvero molto semplice eppure la sua semplicità mi ha dato un’idea che spero presto di realizzare. Mi dispiace che non ho potuto fotografarla meglio. Mi ero ripromessa di fare tante foto per mostrarvela qui sul sito ma poi tra i mille impegni è giunto il momento di consegnarla e io ho realizzato solo queste 3 foto.

La nonna si è rifiutata di farsi fotografare ma ha amato la borsa. Mi fa piacere quando regalo qualcosa da me realizzato vedere la gente sorridere.

Inside I used a white fabric but I didn’t add any pocket as she doesn’t want them. Handles size are 58cm long as she can put the bag on her shoulder and i add a magnetic snap. It’s really a simple easy bag but in it simplicity I had some ideas that I hope to realize soon. I’m sorry to not be able t take lot pics of it as I was very busy. The Granny refused to be a model for me but she really loved her bag. I’m always happy when I make people smile with my creations.

borsa countryBorsa country

C’è sempre un qualcosa di magico quando si crea per qualcuno un oggetto. Rendere vivo un pezzo di stoffa o un filo di lana racchiude in se amore e cura verso la persona per cui lo realizziamo. Ho letto da qualche parte che i nostri sentimenti influenzano le cose. Nel senso che se un oggetto viene fatto con amore porta bene e trasmette amore.

Amore o no è sempre magico creare.

There’s always something magical when you create an item for someone. give life to a pice of fabric or yarn gives love and care to the person will receive it. I read somewhere that our feelings influence things. Meaning that if u create with love something this object will give love and protect to who receive it. 
Love or not it’s always magical create.

Il modello della borsa che ho usato è lo stesso della mia borsa estiva di cui ho parlato qui.

Pattern I used for this bag is the same I used for the bag I talked here.

Borsa country

Vi ricordo che su G+ è nata la community di La botte des étoiles dove potete condividere i vostri progetti 🙂

buon sabato

Ale

 

 

 

 

 

 

 

 

Un angelo Tilda sulla cover del mio planner.

planner cover

planner cover Qualche settimana fa ho comprato on line questo planner gigante per organizzare al meglio i miei impegni di blog e cucito. Purtroppo quando è arrivato mi sono ritrovata tutta la copertina rovinata.

Devo essere onesta e ammettere che non mi piaceva un neanche poi molto… ma si sa io sono un po’ difficile come gusti e questi pois enormi tutti dorati non mi entusiasmano.

In compenso dentro è perfetta questa agenda. Ha un sacco di spazio per scrivere e organizzare.

Sono molto soddisfatta ammetto anche se questa copertina non si può proprio guardare. Rovinata o no…

Ho deciso dunque di realizzare una copertina in stoffa e di applicare un angelo con la tecnica dell’applique in rilievo o 3D come la definisce qualche giornale.

planner coverSome weeks ago i bought online this planner but sadly when I received it I found it was ruined. I have to be honest and admit that I don’t really like the cover of this planner. But it is perfect to write my ideas and my work to do as there’s lot of space inside. So I decided to change cover and realize a Tilda Angel applique with 3d Applique technique.

Ho scelto cosi una stoffa che vira sul rosso e fa un po’ Natale. Perché amo questo periodo dell’anno. Ho disegnato l’angelo e piena di entusiasmo mi sono messa a lavorare.

 Anche se l’angioletto non è perfetto (ma si sa che i lavori fatti a mano sono imperfetti… mica uso le fustelle io!) me ne sono innamorata immediatamente. Forse perché mi ha reso l’amore che ho messo nel dargli vita, non lo so.

I chose a red fabric that remind me Christmas, a period that I love very much. I drew the Angel and enthusiast I started to Work. Even if the Angel is not perfect (like every handmade work) I fell i love immediately. Maybe he gave me back all love I give him when I was giving his birth. I don’t know. planner cover

 

La mia agenda ha davvero cambiato faccia e ha assunto un tono chic e un po’ natalizio. Talvolta basta davvero poco per ridare vita ad un oggetto. E sono felice.

Mi sono messa anche l’etichetta 😀 così è super professionale.

Mi piace qs aria super bon ton. Già mi vedo mentre la porto in giro. Ecco la agenda forse non è proprio tascabile… misura 53×28 ma mi piace tantissimo.

My planner changed completely and now it’s chic with a Christmas touch. Sometimes you need really nothing to give back life to an item. And I am happy! I even sewn the label, to give a professional touch to a work for myself. I love it! And already I imagining me going somewhere with it even if it’s not so pocket! Planner size: 53×28 but I really love it!

 

Realizzare questa planner cover è stato un pochino laborioso per quanto riguarda la parte dell’angioletto.  Volevo elaborare un po’ le ali ma ci ho ripensato vista la ricchezza della stoffa di fondo.

Penso che sia perfetto così e spero tanto tanto che mi porti fortuna. Intanto ho in mente di realizzare altre cover e di farle rimovibili in modo da poterle riutilizzare. Credo che questa idea la userò per i regali di Natale.

Sono davvero molto felice di essere riuscita a realizzare un’idea che avevo in testa esattamente come l’avevo immaginata. Questo tipo di applicazione poi rende davvero molto. Vi lascio il link qui del tutorial che avevo scritto poco tempo fa.

planner cover  Sono proprio soddisfatta 😛

I worked a bit to make this planner cover especially the angel part. I thought to work on wings a bit but then I thought that fabric under was too full of flowers and colors.
But I’m sure that planner cover is perfect and I hope the Angel give me lot of luck with my projects.  Meanwhile I already thought to sew some other planner cover reusable as I think it’s a nice idea for a gift! I will use them for Christmas gifts.
I’m really happy to be able to create exactly a project I had in my mind. This kind of applique is really nice. I leave you here my tutorial link posted some weeks ago.
I’m really happy for this creation 😛

planner cover Vi mando un bacione e vi ricordo che mi potete trovare anche su:

-Pinterest

-Instagram

-Facebook

-Twitter

-Bloglovin

I give you a kiss and I remind you can find me also on:
-Pinterest
-Instagram
-Facebook
-Twitter
-Bloglovin

Vi auguro un buon sabato, a presto

planner cover

Ale

 

Festa Tirolese e Tilda Finita.

Tilda

Tilda Sabato sera siamo partiti per Mazzantica, un paesino in provincia di Verona dove abitano dei nostri carissimi amici. L’anno scorso Fabrizio ed Ele hanno dato una mano alla festa e quest’anno ho partecipato anche io.

Che esperienza!

Monia mi ha messo in turno al banco dei dolci. Dovevo servire acqua, bibite, vino e grappette oltre alla Sacher e allo Strudel. Mi sono sempre chiesta cosa si prova a stare dall’altro lato del banco.

Perche’ e’ facile dire io pago e pretendo questo…e la varieta’ umana che c’e’ e’ incredibile.

Ho servito 53 strudel, altrettante fette di sacher, ho dato non so quante acque, bretzel, vini e stecche di grappe… ho ascoltato tutti. I grandi e i piccoli.

Mi sono sforzata di sorridere anche quando ci provavano a fare i furbi.

Deludente vedere i giovani nell’essere davvero maleducati e scrocconi segno di una societa’ che davvero e’ ne; medioevo assoluto. Tilda

Inutile dirvi che mi sono divertita un sacco! Ero a pezzi alle 2 quando abbiamo finito ma davvero e’ stata un’esperienza appagante. Oltre al fatto che stando vicini al palco mi sono guardata lo spettacolo dei ballerini tirolesi 😛

Una bella festa con ottima birra e cibo buonissimo, gente gentile che ogni tanto ti offriva la grappetta o che comunque veniva a cercarti per avere la torta o un consiglio su cosa mangiare.

Un’esperienza sicuramente da ripetere!!!!

Oggi vi mostro anche la mia Fisher Girl finalmente finita. Devo ancora fotografarla come si deve… quindi vi faccio curiosare la mia Tilda.

Ho finalmente finito il micro cardigan Tilda. Un male alle mani che so solo io… pero’ mi diverte molto farli.

 

Tilda Per il cardigan ho scelto questo gomitolo rosso con delle pailletes incluse nel filo. Inutile dirvi che, con la solita mia fortuna, le pailettes sono finite tutte all’interno….

Ma fa niente. Il colore e’ talmente bello e la mia Tilda risalta cosi tanto che va bene cosi.

Devo trovare il tempo per fotografare e caricare su Etsy. Ammetto che non so bene cosa fare con questo piccolo negozio.

Tilda Vedro’ 🙂 Intanto mi dedico ai vari progetti che ho in mente per Natale.

Tilda Ed eccola la mia piccola Tilda. Io la chiamo Fisher Girl perche’ arriva dal libro dedicato al mare. E credo che il progetto si chiami cosi. Mi sto divertendo un sacco a fare queste bambole Tilda. Anche se ammetto all’inizio non le realizzavo perche’ non mi piacevano… cosi inespressive…

Con il tempo invece ho imparato ad amarle e ho scoperto che loro hanno l’espressione che noi doniamo loro.

Buon martedi, stelline mie!

Ale