Pattern Orsetti a maglia. Pdf nr 1.

Pattern Orsetti di maglia non poteva che essere questo il primo Pdf on line.

Sono molto affezionata a questi orsetti che sono molto semplici da realizzare e rappresentano la mia prima creazione a maglia tutta mia.

Potrete trovare i pattern archiviati nella sezione: download / pattern.

Puoi accedere al file a pagamento avvenuto. Ti bastera’ aggiungere al carrello e confermare il tutto.

Degli orsetti di natale avevo parlato in questo articolo.

Il mio download
Il mio download
Il pattern per realizzare questa simpatica decorazione da appendere all'albero di Natale o dove vuoi. File download istantaneo. Istruzioni in Italiano. Se hai problemi a scaricare il file contattami.
€11.00

 

A presto,

Ale

Agenda Midori: video tutorial per realizzarla insieme.

Agenda Midori: semplice da realizzare e pratica perché la creiamo su misura per noi.

agenda Che cos’è l’agenda Midori?

Alcuni la conoscono come traveller’s notebook.

Altro non è che una serie di quaderni tenuti insieme da elastici e racchiusi in una copertina solitamente di pelle.

Oramai ne esistono varie versioni.

Chi le realizza in crepla, chi con il pannolenci, chi in stoffa… la caratteristica principale di questo planner è proprio la facilità di realizzazione e la sua versatilità.

—> QUI <— trovate il link al video tutorial girato mentre realizzavo la Midori di Paola.

Mi sono divertita un sacco a realizzarla con quelle stoffe super gattose e sono felice che alla mia amica sia piaciuta.

Ma vi avevo già parlato della Midori quando la realizzai per una ragazza. Trovate l’articolo QUI.

agenda Per realizzarla vi occorrerà:

  • 1 pezzo di stoffa per l’esterno 29×24 cm
  • 1 pezzo di stoffa per l’interno 29x24cm
  • imbottitura piatta 29x24cm
  • interfodera 29×24
  • elastico
  • charm
  • 5 rivetti
  • rivettatrice

Non serve molta praticità in quanto è un progetto davvero semplicissimo.

I quaderni sono semplici da assemblare, io stessa me ne sono fatta qualcuno.

Spero che il progetto vi piaccia!!

Un bacione

Ale

Ghirlanda Shabby: video tutorial.

Ghirlanda Shabby: ecco finalmente il video tutorial!

ghirlanda shabby Finalmente ho finito di montare questo video! Erano settimane che ero in ballo!

Come sempre quando giro ho ore e ore che poi si riducono in una manciata di secondi. E nonostante il mio impegno e provi a fare del mio meglio vi confesso che non ne sono soddisfatta.

Ma bisogna prenderla per ciò che è: un divertimento 🙂

Avendo saltato i tutorial la settimana scorsa tento di recuperare in questa. Per questo motivo oggi non ci sarà la solita rubrica del lunedì.

Realizziamo insieme oggi una ghirlanda shabby!

ghirlanda shabbyPer farla occorrono:

  • 3 pezzi di stoffa lunghi 1 mt e alti 10 cm
  • imbottitura
  • ago e filo in tinta
  • perle piccole
  • stoffe di varie misure, fantasie per le rose
  • iuta
  • colla a caldo
  • spago

—> QUI <— vi lascio il link al video sul mio canale!

ghirlanda shabbyLa ghirlanda shabby illumina l’entrata, da un senso di accoglienza con i suoi toni delicati.

Io trovo sia il perfetto decoro per l’entrata di casa. Non trovate?

In fin dei conti l’entrata di casa è il nostro biglietto da visita. Pensateci.

E’ la prima cosa che i nostri ospiti vedono. Quindi, come gli albergatori nella hall dell’albergo, poniamo attenzione particolare a questa zona della casa.

Mi è piaciuto tanto creare questa ghirlanda. La amo alla follia.

Le perle danno quel tocco elegante, quella luce particolare, quel tono romantico per dare valore alla nostra ghirlanda shabby.

Vi lascio QUI il link per vedere il tutorial della ghirlanda di perle. Un’altra idea shabby per illuminare la casa.

A volte basta poco per valorizzare ciò che abbiamo.

Spero che qs progetto vi sia piaciuto quanto a me è piaciuto realizzarlo.

Ok ok ammetto che rivoltare i tubi un po’ mi è pesato 😀

Un abbraccio

Ale

Cuore Shabby: video tutorial!

Cuore shabby: realizziamolo insieme!

cuore shabby, cuore,shabby, video, video tutorial, tutorial, YouTube, diy, home decorazioni, decoro, port bonheu Quando ve l’ho mostrato sulla mia pagina Facebook

—> QUI <—

vi è subito piaciuto molto.

Cosi ho pensato di realizzare il video su come fare questo cuore shabby.

Il video è disponibile sul mio canale al quale potete iscrivervi se non volete perdere i tutorial.

Per realizzare il cuore shabby vi occorreranno:

  • pizzo
  • filo di ferro grosso (tipo quello per il wire)
  • cotone da ricamo
  • colla a caldo o ago e filo
  • merletto o nastrino
  • perle
  • strisce di pizzo
  • strisce di lino grezzo
  • fettuccia bianca

Vi lascio il link del video —> QUI <—

Spero che questo tutorial vi piaccia!

In fondo è abbastanza semplice da fare ma regala un aspetto romantico alla stanza.

Io amo molto realizzare questi piccoli port bonheur, come li chiamano i francesi. Li appendo praticamente ovunque!

Potete profumarlo con un profumo che vi piace e ogni volta che ci passerete annusare la vostra fragranza scelta.

Oppure potete usarlo per appendere i vostri orecchini sfruttando la lavorazione del pizzo.

E’ una decorazione molto versatile!

Io l’ho appeso in camera da letto 🙂

Avete visto che nel sito c’è una nuova area di download?

Per poter scaricare i pattern dovete essere iscritti al sito.

Sto lavorando per voi 🙂

Se vi va iscrivetevi al mio piccolo canale e lasciatemi un like in pagina 🙂

Un bacio

Ale

 

 

 

Campanella Country per il buon uomore.

Campanella country dai toni rustici e grezzi per portare una ventata di buon umore. Perche’ e’ questo che fa il port bonheur.

 Questo video e’ stato molto complicato da girare. MI e’ successo di tutto e quando finalmente ieri sera ho visto la luce… mi sono resa conto che la parte finale, quella dell’assemblaggio non c’era.

Ho tentato di spiegarlo a voce e spero di esser stata chiara…

 La parte piu’ complicata di questa campanella country e’ la base.

Ovvero la campana.

In realta’ non e’ difficile ma richiede un minimo di attenzione nell’assemblare e cucire insieme la parte esterna e quella interna.

La parte decorativa della campanella country e’ a discrezione vostra.

Se le roselline non siete capaci di realizzarle a mano potete usare il Rose Flower Maker di Clover Italia.

Il risultato e’ pressoche’ identico e da grandi soddisfazioni!

http://delvecchiagroup.it/settore-domestico/clover/ Questi Yo Yo sono davvero carini 🙂

Sono diversi e permettono di realizzare tante cose. Io ho usato quello a farfalla per la mia ghirlanda —> QUI trovi l’articolo che avevo scritto 🙂

Per questa campanella country vi consiglio un tessuto sostenuto come il lino.

Cui dovrete aggiungere l’imbottitura piatta per avere maggiore sostegno e ottenere la svasatura.

L’impuntura finale dara’ un piccolo tocco di stile 🙂

 campanella country Se volete provare a realizzarla trovate il video sul mio canale Youtube nella sezione Tutorial cucito.

Vi lascio il link QUI

Per la parte finale dovrete solo agganciare i cuori al nodo interno di pizzo e il gioco e’ fatto.

Sembra complicata da realizzare ma serve solo un pochino di dimistichezza con la macchina da cucire.

Piccolo consiglio: se avete paura che la stoffa si sposti e pensate di non gestire il “sandwich” provate a imbastire oppure utilizzate le spille ricurve per il patchwork 🙂

Spero che questo progettino floreale vi sia piaciuto come ha divertito me realizzarlo.

Vi mando un abbraccio gigante,

Ale

 

 

Ferri circolari: come si impugnano?

Ferri circolari: come si impugnano? come si regola la tensione del filo?

Eccoci dunque giunti a lunedì e io inauguro la mia rubrica: Ask Ale.

Come vi ho detto nel precedente post questo è un piccolo spazio dedicato a voi dover poter chiedere, informarvi, fugare i dubbi.

Ask Ale nasce per rispondere alle varie domande che mi ponete.

Oggi rispondo a Francesca che qualche tempo fa mi aveva chiesto delucidazioni su come lavorare con i ferri circolari.

Eccovi dunque il video:

Ask Ale: i ferri circolari

(clicca sulla scritta viola qui sopra per vederlo!)

Spero di essere stata chiara e che il video si veda bene in quanto ho usato il mio nuovo trespolo cinese 🙂

Fatemi sapere se si vede!!!

Lavorare con i ferri circolari è semplice basta prenderci un pochino la mano 🙂

Se avete altre domande: ASK ALE 🙂

Scrivetemi e io al lunedì vi rispondo!

Buona settimana,

Ale

 

Applique Free Motion: realizziamo un asciughino.

Applique Free Motion: utilizziamo questa tecnica per realizzare una decorazione su un asciugamano da cucina!

applique free motion In cosa consiste la tecnica Free Motion per le applicazioni? In pratica consiste nel disegnare a mano libera con la macchina da cucire. E’ molto più semplice farla che a dirla!

Spero di essermi spiegata bene nel video di cui vi lascio il link:

CLICCA QUI PER IL VIDEO.

Come sempre ricordatevi che sono un’autodidatta per cui se non son tecnica perdonatemi. Il mio vuole essere un aiuto a chi vuole approcciare la macchina da cucire senza pretese.

applique free motion Come realizzare l’applique Free Motion?

Vi occorre un piedino speciale da trapunto aperto che serve appunto per trapuntare a mano libera.

Abbassate poi il trasporto della macchina con l’apposita levetta.

Infine PRIMA di tagliare l’applique provvedete ad incollare tramite stiratura la fliselina (Vliesovix) alla stoffa mantenendo la carta protettiva (che serve appunto a non farvi incollare il ferro al vostro lavoro 😛 ).

Una volta applicata la vostra decorazione ribattetela più volte (in genere io ripasso 3 volte). Et voilà il vostro lavoro è finito!

 

Spero che questo progetto vi sia piaciuto e se mi lasciate un like al video e al canale vi ringrazio :*

Un abbraccio,

Ale

 

Video collaborazione con Un po’ questo e quello!

Video collaborazione con la dolcissima Vincenza del canale Un po’ questo e quello!

Seguo il suo canale da un po’ e amo la semplicita’ con cui spiega e ci propone le idee e cosi le ho proposto una piccola collaborazione ispirandoci alla primavera!

video collaborazioneSe clikkate sul link trovate il mio video sul canale di La boite des etoiles.

—>Fiori di primavera<—

E qui vi lascio il link del bellissimo video di Vincenza:

Primavera in fommy

dove ha realizzato degli splendidi orecchini in fommy 🙂

SOno stata tanto contenta di questa collaborazione nonostante le sfighe varie successe ( mi si e’ brasato il Mac).

Spero che qs collaborazione vi piaccia come e’ piaciuta a noi 🙂

Fare questa video collaborazione mi ha davvero entusiasmata!

video collaborazione Ho provato ad usare la Big shot della Sizzix per creare questi orecchini 🙂

Spero vi piacciano.

IO mi sono tanto divertita a provare ad usare il mio regalo di Natale!

A presto,

Ale

Come mettere i capelli alle bambole Tilda.

Come mettere i capelli alle bambole Tilda?

Uno dei passaggi forse piu’ delicati e difficili quando si crea una bambola e’ quella di metterle i capelli. Ci sono diversi modi per farlo e oggi vi do qualche consiglio pratico!

come mettere i capelli alle tilda A volte ci si ingarbuglia o ci si arena perche’ non troviamo il filato giusto…

Ecco dunque qualche consiglio pratico  su come mettere i capelli alle  bambole Tilda!

Intanto vi suggerisco un piccolo video tutorial sul mio canale youtube (clikkate sul titolo qui sotto):

Come mettere i capelli alle bambole Tilda.

Poi armatevi di un gomitolo di lana normale del colore che volete (tipo baby merino che non sia troppo grossa) o di lana boucle’ se non volete spendere soldi nei gomitoli appositi.

Credetemi spesso spendiamo un sacco perche’ la moda ci impone un marchio o un’attrezzatura apposita ma possiamo tranquillamente trovare una sostituzione piu’ economica.

Per i capelli delle bambole va bene un gomitolo qualsiasi lavorabile con i ferri del 2.50/3.00 oppure la lana boucle’ che richiama i ricci.

Addirittura potete arricciare i capelli delle bambole… se vi interessa vi faccio un semplice tutorial!

E poi vi servono degli spilli per dividere la testina in sezioni e per arrotolare meglio i capelli.

Ago e filo per fissare il tutto 🙂

Per i passaggi seguite Il link del video 🙂

Vi consiglio anche il tutorial della Lampada Angelo QUI.

Trovate i passaggi fotografici su come mettere i capelli e la  spiegazione scritta!!!

Scusate se sono un po’ latitante ma purtroppo ho qualche problema familiare che spero si risolva bene.

 

Un abbraccio,

Ale

Sferruzzando compulsivamente.

Sferruzzando compulsivamente e senza sosta. Ecco cosa mi tiene in piedi in questi ultimi giorni frenetici.

sferruzzando Tra l’influenza che mi sta tormentando da domenica, la preoccupazione per mio suocero in ospedale e la Ele in pieno boom dello sviluppo mi ritrovo a cercare di rilassarmi sferruzzando qualsiasi cosa mi capita a tiro.

Ho iniziato (di nuovo!) il ponchetto per Genny con la lana pelosina Kid Silk della drops. Ho scelto il modello Candyfloss e mi sto dannando a seguire lo schema. Io non capisco… mi sembra di seguirlo scrupolosamente e invece mi ritrovo alla fine che mi manca una maglia. SEMPRE!

Ma come e’ possibile?

Dato che tra due giorni si parte per Terni ho pensato che me lo portero’ dietro. Non si sa mai che io riesca a superare lo scoglio dello schema ( e gia’ temo le diminuzioni). Fortuna che Genny e’ paziente!

sferruzzandoIntanto ho iniziato un altro progetto. Perche’ limitarsi ad uno quando se ne possono fare 4?

Sto sferruzzando un topo questa volta.

Il musetto e’ stato abbastanza facile. Anche se la scelta di usare il cotone al posto della lana non e’ stata felicissima.

Da un lato rimane compatto e ha una resa meravigliosa, dall’altro la poca elasticita’ del filato mi ha fatto sbottare in aramaico sugli aumenti.

Vediamo che esce 😛 nella speranza che sia guardabile.

sferruzzando La Ginetta centenaria e’ stata consegnata e io sono felicissima di aver fatto felice la mia amica e sua zia.

Non sono meravigliose?

Ora devo assolutamente finire il contadinello. Se solo riuscissi ad avere un pochino di tempo per stare alla macchina.

Non ho praticamente orari :/ e questo week end il torneo nazionale ci prendera’ il nostro poco tempo libero.

Ma ce la faro’!

Vi lascio il link al mio ultimo video sui ferri circolari nella speranza che possa esservi utile.

Maglia rasata con i ferri circolari a lavoro aperto.

Clikkate sul link e verrete indirizzati al video 🙂

Lavorare con i circolari e’ abbastanza semplice. Spero di poter ersser di aiuto.

Vi mando un abbraccio,

Ale