Pannello in stoffa di Tilda e applique’ rovesciata.

Pannello in stoffa di Tilda con delle dolci casette creato dalla super Tone Finnanger.

Pannello in stoffa di Tilda

Spesso mi chiedete come si fanno a fare applicazioni o tecniche. Premetto che io sono un’autodidatta e quindi la mia esecuzione puo’ non centrare niente con quella che e’ la tecnica quindi non me ne voglia chi e’ piu’ esperto. Non voglio sostituirmi a loro ma vorrei solo dimostrarvi quanto, con un po’ di buona volonta’, si possa comunque realizzare una cosa anche senza avere una tecnica perfetta.

Ho deciso di realizzare con voi questo pannello in stoffa di Tilda tratto dal libro “Cucito creativo per la casa”. Ovviamente non posso mettere a disposizione il pattern (o cartamodello) ma posso darvi qualche dritta e mostrarvi come lo realizzo io.

Per il cartamodello potete facilmente reperire il libro on line.

Pannello in stoffa di Tilda

Il primo consiglio che vi do e’ quello di leggere attentamente le istruzioni fornite dall’autrice. Questo perche’ spesso i margini di cucitura sono da aggiungere oppure vi viene fornita una spiegazione su come affrontare il blocco da cucire.

Leggete e prendete nota dei materiali che servono. Io non seguo mai la tabella dei colori perche’ prima di acquistare tessuti nuovi voglio finire cio’ che ho in casa. In questo caso piu’ o meno ho seguito i colori che propone Tone anche se ho utilizzato stoffe di marca diversa.

Il Pannello in stoffa di Tilda e’ costituito da rettangoli che poi verranno cuciti tra loro per creare il top. Quindi dopo che avrete scelto le stoffe lo step successivo e’ quello di ritagliare i rettangoli nelle misure che vi fornisce il libro.

Questo pannello e’ realizzato ripetendo gli stessi 9 rettangoli due volte.

Il terzo consiglio che vi do e’ quello di stirare molto bene le stoffe prima di andare a lavorarle. Questo vi permette di ottenere un lavoro perfetto. Stirate, stirate e ristirate. Soprattutto con le applique’.

Questo progetto ha 3 difficolta’ da affrontare:

1- le applique’ realizzate rovesciandole

2- il ricamo

3- l’assemblaggio finale e la trapuntatura.

Ma non temete affrontiamo passo dopo passo insieme le varie difficolta’ di questo progetto.

Come realizzare l’applique’ rovesciata.

In realta’ non e’ un lavoro difficile. Si tratta semplicemente di cucire e risvoltare il vostro lavoro. Ma andiamo nel dettaglio:

Pannello in stoffa di Tilda

Mettete la stoffa dritto contro dritto e sul rovescio riportate il vostro cartamodello.

Andate sotto macchina e cucite completamente il disegno. Non dovete lasciare alcuna apertura.

Ora vi serve questo attrezzino per poter tagliare la stoffa e risvoltare. Se non lo avete non preoccupatevi. Usate tranquillamente le forbici.

ATTENZIONE dovete tagliare solo la stoffa sopra. Quella sotto dovra’ rimanere integra (in quanto costituira’ la parte visibile del ns lavoro)

A questo punto risvoltate e tendete bene le cuciture interne. Stirate per appiattire il nostro lavoro.

Infine posizionate i pezzi creati sulla stoffa e cucite a sottopunto per applicarli. Qui dovete cucire a mano perche’ a macchina si vedrebbe.

Una volta applicato procedete a completare il progetto secondo istruzioni. In questo caso un semplice ricamo a punto scritto per creare l’arbusto.

Io lavoro insieme i due rettangoli uguali. Alla fine applico un post it con il nr per ricordarmi la posizione del rettangolo.

Et voila’ I primi passi li abbiamo mossi!

Spero vi sia utile!

Prossimamente la seconda parte del progetto 🙂

Baci,

Ale

Avvento: giorni 1 e 2. Aspettiamo Natale.

Avvento: apriamo le prime due caselline!

In realtà sulla mia pagina FB ho iniziato regolarmente con il calendario dell’avvento. Poi mi sono messa a pulire e lavorare e il post è andato in cavalleria.

Recupero subito 🙂

avventoAngelina già la conoscete 🙂 ci accompagnerà in questa attesa.

In questa prima giornata troviamo una ghirlanda. Questa della foto è realizzata con campanellini perché vi voglio dare due curiosità!

Sapevate che la canzone Jingle bells in realtà non è una canzone natalizia?

Nacque infatti per celebrare la festa del Ringraziamento.

Inoltre fu la prima canzone cantata nello spazio 🙂

La ghirlanda è il simbolo vero e proprio dell’avvento. In Germania e nei paesi nordici si usa proprio questa decorazione per aspettare il Natale.

Vi lascio –> QUI l’articolo per realizzarne una.

avvento Apriamo ora la seconda casellina, quella di oggi.

Dentro ci troviamo un piccolo omino di neve realizzato a maglia con le sue istruzioni.

Se sapete fare dritto e rovescio ecco come realizzare l’omino di neve in tutte le misure che volete.

E’ di una semplicità estrema e anche le meno brave possono farlo. Realizzate un rettangolo a maglia rasata!

Ricordatevi che piu’ è grossa la lana e più maglie montate più diventa grosso.

Per darvi un’idea di come ho realizzato il mio procedete così:

montate 20 maglie su un ferro del 2,50. Esce piccolo piccolo (4cm neanche).

Lavorate 20/22 ferri.

Senza chiudere il lavoro staccate il filo e con un ago prendete le maglie. Stringete e cominiciate a cucire i due lembi.

Per sapere dove fermarvi dividete idealmente in due rettangoli (uno piccolo e uno grande) il rettangolo che avete creato. Quello piccolo sarà la testa e quello grande il corpo.

Quindi prima cucite il rettangolo piccino, imbottite e arrotolate il filo a chiudere. Dovete stringere.

Fatta questa operazione continuate a cucire per unire i lembi.

Imbottite, fate una filza alla base e tirate: avete il vostro omino.

Con il filo nero ricamate gli occhietti, con del pannolenci create il naso e con della stoffa che vi avanza fate la sciarpa.

Il vostro omino è pronto 🙂

Un abbraccio, a domani

Ale

 

Funghetti Trallala’… e il pattern eccolo qua!

Funghetti Trallala’… ma sapete oramai che io amo alla follia le Amanite Muscarie e che le riproduco in ogni modo e con qualsiasi materiale!

Funghetti Sono semplicissimi da realizzare. In 10 minuti li create e poi a seconda di come riempite il cappello potete ottenere forme divese. Per ingrandirli o diminuirli vi bastera’ semplicemente aumentare o diminuire le maglie delle istruzioni che vi fornisco.

Questi funghi andranno a fare parte di una ghirlanda che vorrei appendere fuori dalla porta e che prevede anche due gnomi. Uno lo avete gia visto sulla mia pagina di Facebook.

Sto lavorando ora alla Gnometta e se mi riesce vorrei fare anche una gnomina rappresentando cosi la mia famiglia.

E ovviamente casa ns sara una delle amanite che ho creato ahahahah.

Vabeh lo so che non e’ originalissimo come tema… ma che dire mi piacciono troppo… e quindi ben rappresenteranno il welcome sulla mia porta!

Vi lascio qui sotto il link con le istruzioni in italiano e in inglese!!!!

Spero vi piacciano come son piaciuti a me e se avete domande sono qui 🙂 pattern, tutorial, istruzioni, uncinetto, funghetti, crochet, mushrooms, funghetti all'uncinetto, amigurumi, download, pattern to download

Funghetti Trallala'
Funghetti Trallala'
Pattern per realizzare dei simpatici funghetti all'uncinetto. In Italiano
€4.00

 

Mushrooms Amigurumi'
Mushrooms Amigurumi'
Pattern to creat a crochet mushrooms. English version.
€4.00

 

Pattern Orsetti a maglia. Pdf nr 1.

Pattern Orsetti di maglia non poteva che essere questo il primo Pdf on line.

Sono molto affezionata a questi orsetti che sono molto semplici da realizzare e rappresentano la mia prima creazione a maglia tutta mia.

Potrete trovare i pattern archiviati nella sezione: download / pattern.

Puoi accedere al file a pagamento avvenuto. Ti bastera’ aggiungere al carrello e confermare il tutto.

Degli orsetti di natale avevo parlato in questo articolo.

Il mio download
Il mio download
Il pattern per realizzare questa simpatica decorazione da appendere all'albero di Natale o dove vuoi. File download istantaneo. Istruzioni in Italiano. Se hai problemi a scaricare il file contattami.
€11.00

A presto,

Ale

Agenda Midori: video tutorial per realizzarla insieme.

Agenda Midori: semplice da realizzare e pratica perché la creiamo su misura per noi.

agenda Che cos’è l’agenda Midori?

Alcuni la conoscono come traveller’s notebook.

Altro non è che una serie di quaderni tenuti insieme da elastici e racchiusi in una copertina solitamente di pelle.

Oramai ne esistono varie versioni.

Chi le realizza in crepla, chi con il pannolenci, chi in stoffa… la caratteristica principale di questo planner è proprio la facilità di realizzazione e la sua versatilità.

—> QUI <— trovate il link al video tutorial girato mentre realizzavo la Midori di Paola.

Mi sono divertita un sacco a realizzarla con quelle stoffe super gattose e sono felice che alla mia amica sia piaciuta.

Ma vi avevo già parlato della Midori quando la realizzai per una ragazza. Trovate l’articolo QUI.

agenda Per realizzarla vi occorrerà:

  • 1 pezzo di stoffa per l’esterno 29×24 cm
  • 1 pezzo di stoffa per l’interno 29x24cm
  • imbottitura piatta 29x24cm
  • interfodera 29×24
  • elastico
  • charm
  • 5 rivetti
  • rivettatrice

Non serve molta praticità in quanto è un progetto davvero semplicissimo.

I quaderni sono semplici da assemblare, io stessa me ne sono fatta qualcuno.

Spero che il progetto vi piaccia!!

Un bacione

Ale

Ghirlanda Shabby: video tutorial.

Ghirlanda Shabby: ecco finalmente il video tutorial!

ghirlanda shabby Finalmente ho finito di montare questo video! Erano settimane che ero in ballo!

Come sempre quando giro ho ore e ore che poi si riducono in una manciata di secondi. E nonostante il mio impegno e provi a fare del mio meglio vi confesso che non ne sono soddisfatta.

Ma bisogna prenderla per ciò che è: un divertimento 🙂

Avendo saltato i tutorial la settimana scorsa tento di recuperare in questa. Per questo motivo oggi non ci sarà la solita rubrica del lunedì.

Realizziamo insieme oggi una ghirlanda shabby!

ghirlanda shabbyPer farla occorrono:

  • 3 pezzi di stoffa lunghi 1 mt e alti 10 cm
  • imbottitura
  • ago e filo in tinta
  • perle piccole
  • stoffe di varie misure, fantasie per le rose
  • iuta
  • colla a caldo
  • spago

—> QUI <— vi lascio il link al video sul mio canale!

ghirlanda shabbyLa ghirlanda shabby illumina l’entrata, da un senso di accoglienza con i suoi toni delicati.

Io trovo sia il perfetto decoro per l’entrata di casa. Non trovate?

In fin dei conti l’entrata di casa è il nostro biglietto da visita. Pensateci.

E’ la prima cosa che i nostri ospiti vedono. Quindi, come gli albergatori nella hall dell’albergo, poniamo attenzione particolare a questa zona della casa.

Mi è piaciuto tanto creare questa ghirlanda. La amo alla follia.

Le perle danno quel tocco elegante, quella luce particolare, quel tono romantico per dare valore alla nostra ghirlanda shabby.

Vi lascio QUI il link per vedere il tutorial della ghirlanda di perle. Un’altra idea shabby per illuminare la casa.

A volte basta poco per valorizzare ciò che abbiamo.

Spero che qs progetto vi sia piaciuto quanto a me è piaciuto realizzarlo.

Ok ok ammetto che rivoltare i tubi un po’ mi è pesato 😀

Un abbraccio

Ale

Cuore Shabby: video tutorial!

Cuore shabby: realizziamolo insieme!

cuore shabby, cuore,shabby, video, video tutorial, tutorial, YouTube, diy, home decorazioni, decoro, port bonheu Quando ve l’ho mostrato sulla mia pagina Facebook

—> QUI <—

vi è subito piaciuto molto.

Cosi ho pensato di realizzare il video su come fare questo cuore shabby.

Il video è disponibile sul mio canale al quale potete iscrivervi se non volete perdere i tutorial.

Per realizzare il cuore shabby vi occorreranno:

  • pizzo
  • filo di ferro grosso (tipo quello per il wire)
  • cotone da ricamo
  • colla a caldo o ago e filo
  • merletto o nastrino
  • perle
  • strisce di pizzo
  • strisce di lino grezzo
  • fettuccia bianca

Vi lascio il link del video —> QUI <—

Spero che questo tutorial vi piaccia!

In fondo è abbastanza semplice da fare ma regala un aspetto romantico alla stanza.

Io amo molto realizzare questi piccoli port bonheur, come li chiamano i francesi. Li appendo praticamente ovunque!

Potete profumarlo con un profumo che vi piace e ogni volta che ci passerete annusare la vostra fragranza scelta.

Oppure potete usarlo per appendere i vostri orecchini sfruttando la lavorazione del pizzo.

E’ una decorazione molto versatile!

Io l’ho appeso in camera da letto 🙂

Avete visto che nel sito c’è una nuova area di download?

Per poter scaricare i pattern dovete essere iscritti al sito.

Sto lavorando per voi 🙂

Se vi va iscrivetevi al mio piccolo canale e lasciatemi un like in pagina 🙂

Un bacio

Ale

 

 

 

Campanella Country per il buon uomore.

Campanella country dai toni rustici e grezzi per portare una ventata di buon umore. Perche’ e’ questo che fa il port bonheur.

 Questo video e’ stato molto complicato da girare. MI e’ successo di tutto e quando finalmente ieri sera ho visto la luce… mi sono resa conto che la parte finale, quella dell’assemblaggio non c’era.

Ho tentato di spiegarlo a voce e spero di esser stata chiara…

 La parte piu’ complicata di questa campanella country e’ la base.

Ovvero la campana.

In realta’ non e’ difficile ma richiede un minimo di attenzione nell’assemblare e cucire insieme la parte esterna e quella interna.

La parte decorativa della campanella country e’ a discrezione vostra.

Se le roselline non siete capaci di realizzarle a mano potete usare il Rose Flower Maker di Clover Italia.

Il risultato e’ pressoche’ identico e da grandi soddisfazioni!

http://delvecchiagroup.it/settore-domestico/clover/ Questi Yo Yo sono davvero carini 🙂

Sono diversi e permettono di realizzare tante cose. Io ho usato quello a farfalla per la mia ghirlanda —> QUI trovi l’articolo che avevo scritto 🙂

Per questa campanella country vi consiglio un tessuto sostenuto come il lino.

Cui dovrete aggiungere l’imbottitura piatta per avere maggiore sostegno e ottenere la svasatura.

L’impuntura finale dara’ un piccolo tocco di stile 🙂

 campanella country Se volete provare a realizzarla trovate il video sul mio canale Youtube nella sezione Tutorial cucito.

Vi lascio il link QUI

Per la parte finale dovrete solo agganciare i cuori al nodo interno di pizzo e il gioco e’ fatto.

Sembra complicata da realizzare ma serve solo un pochino di dimistichezza con la macchina da cucire.

Piccolo consiglio: se avete paura che la stoffa si sposti e pensate di non gestire il “sandwich” provate a imbastire oppure utilizzate le spille ricurve per il patchwork 🙂

Spero che questo progettino floreale vi sia piaciuto come ha divertito me realizzarlo.

Vi mando un abbraccio gigante,

Ale

 

 

Ferri circolari: come si impugnano?

Ferri circolari: come si impugnano? come si regola la tensione del filo?

Eccoci dunque giunti a lunedì e io inauguro la mia rubrica: Ask Ale.

Come vi ho detto nel precedente post questo è un piccolo spazio dedicato a voi dover poter chiedere, informarvi, fugare i dubbi.

Ask Ale nasce per rispondere alle varie domande che mi ponete.

Oggi rispondo a Francesca che qualche tempo fa mi aveva chiesto delucidazioni su come lavorare con i ferri circolari.

Eccovi dunque il video:

Ask Ale: i ferri circolari

(clicca sulla scritta viola qui sopra per vederlo!)

Spero di essere stata chiara e che il video si veda bene in quanto ho usato il mio nuovo trespolo cinese 🙂

Fatemi sapere se si vede!!!

Lavorare con i ferri circolari è semplice basta prenderci un pochino la mano 🙂

Se avete altre domande: ASK ALE 🙂

Scrivetemi e io al lunedì vi rispondo!

Buona settimana,

Ale