Agenda Midori: Orsangelo verde speranza.

Agenda Midori: oramai famosissima su Instagram dove dilagano pagine di ispirazione su come organizzare la propria giornata con i Bullet Journal.

Se ancora non lo sapete mi potete trovare anche li seguendo il link: La boite des etoiles.

agenda Midori Ma cos’e’ un’agenda Midori?

E’ un planner giapponese nato come traveller notebook ovvero un quadernetto dove raccogliere appunti di viaggio, idee, biglietti, cose da vedere. In realta’ e’ molto comoda per chi, come me, ha diverse attivita’ da organizzare durante la sua giornata.

Oggi vorrei presentarvi la mia. Nata con uno dei miei Orsangeli (la cui applique potete trovare nel mio negozio Etsy agenda Midori

Se ricordate ne avevo fatta una come test sul rosso. Potete trovare l’articolo qui.

Questa volta l’ho realizzata con un taglio di cotone verde salvia e tanti fiocchi di neve. Un tono romantico e un po’ British che non guasta mai.  Sulla copertina trovate il mio Orsetto Angelo che ha il compito di custodire le mie idee e i miei progetti.

Quando mi scrivete chiedendomi un ordine e’ qui che appunto cio’ che volete. E’ qui che nasce l’idea per accontentarvi 🙂

agenda Midori L’applicazione e’ semplice da realizzare. Quella del kit e’ gia’ pronta e tagliata basta togliere la carta protettiva, posizionarla seguendo l’ordine e stirare. Siccome mi piace la tecnica del free motion (ora pmi sono regalata anche il piedino giusto) ho ribattuto alcune parti per dare risalto all’applicazione.

 

All’interno della mia agenda Midori ho messo una stoffa romantica a fiorellini. agenda Midori

Anche qui un tono romantico e un po’ sognante… ultimamente la mia passione. 🙂

Ho voluto fare la Midori un po’ piu’ alta perche’ nella mia borsa i quadernetti si stropicciano sempre.

Ma e’ una mia scelta 🙂

Quelle che realizzo per gli altri hanno una dimensione standard 🙂

IO mi trovo comoda ad usare la midori come planner anche perche’ non seguo l’agenda classica. mi serve piu’ che altro per organizzare il mio lavoro per La boite perche’ sapete che ogni momento e’ buono per avere un’idea.

Vi auguro una serena giornata <3

 

ALe

 

 

 

Fungo Shabby: finalmente il video tutorial.

Fungo Shabby: ce l’abbiamo fatta!!!!

fungo shabbyScusatemi se questo tutorial ha avuto degli intoppi ma tra il fatto che la mia fotocamera non ne voleva sapere, il fatto che non riuscivo ad inquadrare le mani, che non riuscivo a fare questo e quello… poi la fiera… bla bla bla…

Finalmente dopo un mese e rotti ci sono riuscita!

Ed ecco finalmente il fungo shabby tutorial!

Intanto vi lascio qui il link del cartamodello che, come potete vedere, e’ molto molto semplice.

Il cerchio potete farlo della grandezza che volete.

Attenzione: i funghettiu non stanno in piedi da soli: dovete incollarli su una base 🙂

Vi dico tutto nel video!!

Fatemi sapere se c’e’ qualche passaggio poco chiaro.

Alla fine trovate un sondaggio: ditemi se come prossimo tutorial volete vedere il Gufo cuscino o il punta spilli 🙂 per sapere di cosa parlo guardate il video 🙂

E se avete voglia iscrivetevi al canale :*

Vi mando un bacio,

Ale

 

Shabby Roses Bag: in una notte insonne e’ nata lei.

Shabby Rose o forse roses… cosa sta meglio come nome per questa borsa nata in una notte insonne?

Shabby  Come al solito non resisto e ve l’ho gia’ mostrata sulla mia pagina facebook e  su Instagram. E ora vi racconto la sua sua storia.

Ho comperato la stoffa per puro caso l’anno scorso in estate e, non so per quale motivo, l’ho vista nella mia testa cosi! shabby

Esattamente come l’ho fatta! Morbida, nei toni freddi dell’azzurro e del blu la vedo perfetta per questo inverno.

In realta’ pensavo di portarla in fiera assieme al portamonete (che sto realizzando) per mostrarla insieme ai miei vari orsetti.

Ve lo ricordate che sabato 21 ottobre sono in fiera? vi lascio qui il link del post con il video che ho fatto con tutti i dettagli!

 shabby Stanotte non riuscivo a dormire pensando che magari al mio corso non vuole partecipare nessuno. O magari i miei kit fanno schifo. O magari nn sono capace io… insomma sono in piena ansia da prestazione!

Cosi finito di rigirarmi nel letto ho pensato cucire un po’. Ho ripreso quella stoffa vagamente shabby che non so mi da idea di romantica con quella trama spigata (non sfigata neh).

Per realizzarla ho usato il mio solito metodo e al posto del fiocco ho creato 3 roselline che le donano davvero un tocco shabby e romantico. 

 shabby La mia Shabby Roses mi ha conquistata tanto che ho pensato di farle il portamonete abbinato con la poca stoffa che mi e’ rimasta. Se ci riesco vorrei fare anche una delle mie pochette ma non so se la fodera blu mi bastera’.

 shabby Come sempre la borsa la trovate su etsy per i dettagli. Io intanto le faccio il rodaggio. 😛

Vi mando un abbraccio,

Ale

 

Zucca di stoffa: il primo tutorial.

Zucca di stoffa: realizziamola insieme!!!

https://www.youtube.com/watch?v=_KrKKgrVdGo&t=70s

Buongiorno ragazze!!

vi lascio il mio primo, frettoloso tutorial! Scusatemi se non e’ perfetto ma ho qualche problema con le riprese ma volevo comunque lasciarvi qualcosa 🙂

Nel video continuo a dire stecca dik vanifglia ma in realta’ e’ una stecca di cannella… Perdonatemi l’ho montato alla 1 di notte 😛

Insieme realizziamo una simpatiza zucca di stoffa! zucca di stoffa

Facile e veloce e molto carina da mettere in mostra sulla tavola 🙂

A me l’idea e’ piaciuta tanto che ne sto realizzando di varie misure anche con stoffe colorate 🙂

workshop in fiera  Vi ricordo inoltre che SABATO 21 OTTOBRE saro’ presente insieme a Paola Style e Simona Candido ad ABILMENTE VICENZA!!

Grazie al gruppo L’angolo creativo di Facebook che ci ha dato la possibilita’ di poter essere presenti  presentando i nostri progetti.

IO saro’ presente con due corsi e insieme faremo un orsetto a maglia!!!!

 

Vi aspetto!!!

Un bacio Ale

Babbo Natale sta arrivando in citta’.

Babbo Natale sta arrivando in citta’… diceva una vecchia canzone americana,.. ve la ricordate? Credo l’abbia riproposta Michael Bouble’ anche. 🙂

Santa’s coming to town…

Babbo NataleEcco la parte dell’anno che preferisco! Quella che concerne la preparazione del Natale, le decorazioni, i regali sotto l’albero che aspettano la mezzanotte del 24…

Quest’anno ho pensato di partire per tempo realizzando delle cosine per Natale. Ho creato gli orsangeli da appendere all’albero e in giro per casa. E da qui mi e’ partita l’idea di realizzare anche delle decorazioni creando un’applique’ apposta. Da questa idea e’ nata la serie degli Orsangeli che sto ancora testando ma che a me hanno completamente rapito il cuore.

Amo pero’anche le classiche decorazioni di Natale come le calze sul camino e Babbo Natale che mi sorride ovunque. Cosi’ domenica mattina e’ nata la Tilda di Babbo Natale secondo la mia idea.  Babbo Natale

Come ho scritto nella mia pagina La boite des etoiles su Facebook ho sempre pensato che Babbo Natale sia il piu’ grande creativo di tutti i tempi.

In fondo lui crea regali e giocattoli per tutti i bimbi del mondo no? La Mattel e’ arrivata dopo a rubargli il lavoro 😛

Cosi ho voluto realizzarlo in abiti diversi. Un po’ romantico e in veste da casa con un grande grembiule bianco che gli serve per non sporcarsi.

Lo immagino intento con gli elfi a preparare montagne di giochi, a sperimentare, a creare.

 Babbo Natale

Ha una grande tasca sul suo grembiale che gli consente di portare i suoi strumenti o, come in questo caso, un cuore a pois romantico e rosso.

Non ho saputo resistere e l’ho gia’ messo in mostra sul cavallino a dondolo.

Presto gli cuciro’ le renne e i folletti 🙂

Intanto pero’ se volete adottarlo sappiate che ne troverete uno nel mio piccolo angolo Etsy e se usate il codice LABOITEFREE la spesa di spedizione non la pagate 🙂

 

Scusatemi se non sono molto presente ma sto preparando una cosa grossa di cui spero di potervi parlare presto e la sera facciamo tardi anche con i compiti di Ele.

Sono cominciate le medie e gestire tutto quanto con la sua pesante attivita’ sportiva e’ dura.

 

Presto sul mio piccolo canale carico i video che ho girato: l’haul di Bastel a Lussemburgo e il tutorial della zucca di stoffa.

Presto giro anche quello del fungo e spero, finalmente di mettermi in pari.

 

Un abbraccio,

Ale

 

 

 

Lo strofinaccio da cucina diventa romantico.

Strofinaccio, cannovaccio, asciughino o semplicemente asciugamani chiamatelo come volete… ma rimane sempre uno di quelle cose che fanno arredamento e cambiano l’ambiete che ci circonda.

strofinaccio Se ricordate lo scorso week end ho lavorato su un mio progetto in attesa di girare il video tutorial del funghetto shabby che avete scelto venerdi scorso sulla mia pagina facebook.

L’Orsangelo e’ nato prima a maglia in un piovoso giorno austriaco. Un po’ per noia, un po’ per relax ho fatto questo piccolo angioletto. Poi ho pensato di creare un’applique da usare su varie cose.

Si prospetta un autunno ricco 🙂 stay tuned 😛

 strofinaccio Ho cominciato con un cuore natalizio per decorare casa da cui ho ricavato anche due kit. Un kit per l’applique cosi chi vuole deve solo posizionarle e stirarla e un kit per fare il cuore comprensivo dei materiali.

Oggi invece vi parlo dello strofinaccio verde che ho realizzato per la mia cucina ma che trovate gia’ disponibile nel mio negozio etsy.

Anche qui avete ho creato un prodotto finito: un asciughino in cotone cui ho applicato l’Orsangelo sulla stessa tonalita’ e su cui ho ricamato a mano alcuni dettagli come le ali, il musetto o la frase: Ale’s Kitchen.

 strofinaccio E ho creato un kit per realizzarlo che comprende un asciugamano e l’applique pronta da stirare con le istruzioni.

Ho davvero tantissime idee in questo periodo e mi sto concentrando su questa serie da cui vorrei anche ricavare degli accessori.

Sara’ perche’ quest’orsetto mi ha rapito davvero il cuore… non lo so  ma a me piace tantissimo con quella sua dolcezza e quello spirito un po’ country.

E poi nell amia cucina sta benissimo. Non trovate?

strofinaccio Un abbraccio,

buon venerdi

Ale

Il Natale quando arriva…. arriva!

Il Natale quando arriva…. ARRIVA! E io non mi voglio far cogliere impreparata come l’anno scorso.

Natale Domenica ho cominciato a lavorare su una piccola decorazione dal sapore un po’ country.  Ho disegnato un gnomo ma mi sono resa conto che di gnomi ce ne e’ a miliardi in giro in questi giorni. Gnomi fustellati, gnomi barbuti, gnomi di feltro… cosi mi sono messa a pensare.

Poi il lampo di genio. Chi mi segue su fb sa gia’ che io ho creato degli orsetti a maglia. Delle piccole decorazioni per Natale ma anche spille per chi vuole portare ironicamente lo spirito natalizio su di se. Ho pensato cosi di creare un Orsangelo di stoffa da applicare su un cuyore bianco ma, come vedrete man mano, non solo.

il post lo trovate qui.

In realta’ avrei dovuto realizzare il video tutorial per il fungo ma devo sistemarmi bene con la macchina fotografica e quindi presto lo preparo. Non disperate 🙂

 

natale Mentre  disegnavo ho pensato a quest’orsetta che in mano tiene un regalo di Natale. Io la trovo davvero tanto tanto dolce.

Ho provato la tecnica free motion anche se, onestamente, preferisco il ricamo a mano. Un po’ sono io impedita che ancora non sono riuscita a capire bene come girare la stoffa (e forse anche il fatto che ancora non ho comperato il piedino da ricamo libero puo’ influenzare :P) un po’ il ricamo a mano a me piace effettivamente di piu’.

Natale Sono felice che avete accolto il mio orsetto con tanto entusiasmo. Ho davvero milioni di idee in testa e mi spiace non poter avere piu’ tempo da dedicare a qs miohobby che ogni giorno mi appassiona sempre di piu’.

Intanto se volete prepararvi anche voi al Natale e l’idea vi piace sul mio negozio Etsy trovate sia la decorazione che il kit per crearla voi a casa.

Andate a curiosare.

Sto preparando anche il kit con solo l’applicazione e ho in mente di creare un kit anche per gli orsangeli a maglia.

natale Il kit e’ veramente semplice da usare. Non serve che siate esperte. Se avete bisogno posso anche pre cuire il cuore e dipingere la faccina dell’orsetta.  L’applique e’ gia con la carta adesiva per cui dovete solo stirare per applicarla e ricamarla se volete.

Nel kit ho creato anche le istruzioni semplici per montare l’applique (tutte le informazioni le trovate nella mia inserzione)

Il cuore invece e’ soffice soffice ed e’ grande circa 18 x 12.

Ha un sapore country e non so ma il vestitino dell’orsetta mi rimanda alla cascina con l’aia e mia nonna che sparge il becchime. Forse perche’ aveva un vestito del genere?

natale Mi piacciono queste decorazioni un po’ rustiche. Intanto il primo cuore l’ho appeso al mio camino (anche se ha perso la sua bellezza quando me lo hanno chiuso) in attesa di decorare e preparare casa per Natale.

Voi state gia’ pensando a come preparare il vostro Natale?

Un abbraccio,

Ale

 

 

 

 

 

Winter Tilda da ufficio! Buongiorno!

Winter Tilda da ufficio questa mattina per augurarvi uno splendido martedi!

Winter Tilda Fuori comincia a fare freddo, ho dovuto cedere e portarmi il maglioncino. Forse perche’ la porta del magazzino e’ sempre aperta e di conseguenza e’ inevitabile che freddo e caldo entrino sempre.

Cosi questa mattina per sdrammatizzare o forse per avere un’oidea di caldo ho voluto portarmi la Winter Tilda che ho realizzato lo scorso inverno.

L’ho messa su Etsy per avere un qualcosa in piu’ e sono felice che sia rimasta invenduta. Perche’ io mi sento un po’ la mamma e amo ogni cosa che confeziono.

Questa bambola in particolare per me ha rappresentato la svolta. Winter Tilda

La svolta perche’ ho preso dimistichezza con i capelli e nel fare il maglione ho preso mano a lavorare con i ferri circolari cose piccole.

Se ci penso mi viene ancora male adesso alle mani. Ricordo i crampi e le volte che ho disfatto per ricominciare. Tant’e’ che rispetto al progetto originale il collo del maglione anziche’ essere alto e’ a girocollo. Non vedevo l’ora di finire.

Ho pensato di realizzare un’altra Winter Tilda stavolta vestendola con un maglione a collo alto e realizzando i due cignon un po’ piu’ cicciotti.

Mi piacerebbe sederla in entrata sulla consolle di marmo rosa accanto alla lanterna che ho realizzato per lo scorso Natale.

Ho gia’ in mente come vorrei sistemare le cose.

Winter Tilda E mi rendo conto che sono davvero tante perche’ ho tanti progetti in testa.

Per questo ho pensato di continuare a raccontarvi giorno per giorno i cambiamenti che apporto a casa.  Spero di non annoiarvi troppo. Qualche cosina la carico comunque sul mio negozio Etsy nonostante sia a fondo perduto. Non importa.

La concorrenza sui Facebook, Instagram, Pinterest ed Etsy e’ davvero troppa e non ne vale la pena. Vale la pena invece valorizzarsi, fare cio’ che amiamo, divertirsi.

Per questo ho scelto di azzerare le cose e fare cio’ che mi ispira o piace.  Un amico chef un giorno mi ha fatto riflettere quando mi disse che non bisogna mai sminuirsi o vendere sotto costo per fare numero. Ne va a discapito di chi crea o comunque usa il suo genio per vivere e ci mette cuore, anima e passione investendo su materie prime di qualita’.

Ed e’ vero. Oramai siamo bombardati da post sulle fustelle. Sembra che non puoi vivere senza la fustella. Certo crei su larga scala e costa poco poi perche’ ammortizzi. Ma quanto c’e’ di fatto a mano in cio’ che create con le fustelle?

E’ tutto perfettamente uguale, in serie come in fabbrica.

Per cui non vale la pena mettersi a spendere grandi soldi per cose che comunque rimangono di nicchia.

Ma ricordatevi che fatto a mano significa partire da zero: disegnare il cartamodello e ritagliarlo. Provare e andare per tentativi.

Fatto a mano significa metterci amore e passione in cio’ che si fa. Significa avere in mano un oggetto unico nel suo genere che nessun altro ha. Perche’ non ci saranno mai due Winter Tilda uguali o due orsetti uguali.

 Winter Tilda Pensateci. Intanto io ho gia’ scritto la To do List e iniziato a creare qualcosina. E se invece volete sapere come e’ nata la mia Winter Tilda Evelina qui trovate il link al post!

Buona vita.

Un abbraccio

Ale

 

 

Tutorial: angelo luminoso. Ricicliamo insieme!

Tutorial angelo luminoso.

tutorial angelo  Nonostante sia solo autunno in questi giorni sono in pieno mood natalizio. Forse perche’ amo questo periodo dell’anno con il freddo, la neve e la gioia dell’attesa, la veglia notturna che ci trova tutti attorno ad un tavolo.

Ho iniziato a realizzare alcune cose per natale e ieri pomeriggio ho pensato di fare questa decorazione luminosa. E’ davvero facile e di effetto e la posizionero’ poi all’entrata di casa.

Oggi vorrei farvi un regalo e visto che vi e’ piaciuto tanto sia su instagram che su facebook ho pensato di condividere con voi il tutorial di questo angioletto luminoso.

Pronte per il tutorial dell’angelo?

Tutorial angelo

Vi occorreranno:

forbici

filo da ricamo

filo per cucire

macchina da cucire

1 quadrato di stoffa di cotone beige chiarissimo (per la faccia e il busto) di 15 x 15 cm

1 quadrato di garza rossa o stoffa leggera rossa 50 x 50 cm

1 quadrato di stoffa leggera (la fantasia sceglietela voi) 50 x 50 cm

1 rettangolo di stoffa bianca 15 x 10 cm

Imbottitura piatta 15 x 10 cm

Imbottitura in fiocchi per il busto

1 nastro rosso

1 nastro di pizzo beige o bianco

1 sonaglietto

colla a caldo

lana per i capelli

acrilico per gli occhi

spilli

fard

1 bottiglia di salsa vuota

lucine a led

Procedimento:

 tutorial angelo Prendete una bottiglia di salsa e dopo averci fatto un bel sughetto lavatela bene, togliete l’etichetta e asciugatela.

Con la stoffa beige in doppio (dritto contro dritto) tracciate il contorno del busto, cucite ricordandovi di lasciare un apertura alla base di circa 4cm per imbottire e ritagliate la sagoma ricordandovi di lasciare 0.5 cm di stoffa dalla cucitura. Risvoltate e stirate.  tutorial angelo

Nella stessa maniera cucite le ali ricordandovi di mettere: imbottitura piatta e i due pezzi di stoffa. In questo modo quando risvoltate l’imbottitura sparira’ all’interno.

Imbottite il busto con l’imbottitura a fiocchi e chiudete a punti nascosti sia le ali che il busto.

 tutorial angelo A questo punto ricamate le ali con punto scritto. IO ho fatto delle specie di girelle ma voi potete trapuntare come preferite.

Procediamo ora a mettere i capelli al nostro angioletto. Aiutatevi con gli spilli e posizionate la lana nera creando una pettinatura.  tutorial angelo

Fissateli alla testa cucendoli con un filo in tinta. IO preferisco cucirli e non incollarli ma voi applivateli come piu’ vi e’ comodo.

Una volta fissati i capelli possiamo creare la faccina. Con uno spillo a punta piatta o un dotter fate due puntini per creare gli occhi. Una volta asciutti sfumate il fard per fare le due guance.

A questo punto appicate un nastro rosso e sopra il nastro in pizzo. Anche qui se volete potete cucirli oppure incollarli. Applicateli attorno alla base del busto come fosse uno scialle.  tutorial angelo

Incollate poi il busto alle ali.

Il grosso del lavoro e la parte piu’ complicata l’abbiamo finita!

Prendiamo ora la nostra bottiglia di salsa. Inseriamo all’interno le lucine led. Il filo e’ piatto per cui vi bastera’ appoggiare il tappo e sara’ stabile e bloccato.

Sfrangiate se volete la garza rossa. Io l’ho fatto per dare un po’ di movimento. Incollatela con la colla a caldo sul tappo. Fate in modo che la punta del quadrato sia davanti in modo da avvere una gonna piu’ lunga.

Prendete l’altra stoffa e piegatela in due formando un triangolo.  tutorial angelo Fate una filza da punta a punta. Questo vi servira’ per creare un’arricciatura.Una volta fatta incollate il tessuto sopra la garza e sistemate la drappeggiatura.

Incollate quindi il busto sul tessuto, incollate un fiocco al quale avete applicato un sonaglietto come decorazione e voila’ il vostro angelo e’ finito!

 tutorial angelo Spero che qs tutorial vi sia piaciuto come e’ piaciuto a me realizzarlo. Se vi serve aiuto scrivetemi nei commenti 🙂

tutorial angelo

Vi ricordo il mio workshop il 7 ottobre a Milano. Vi lascio qui il il link del post. Vi aspetto per fare colazione insieme!!!

 

Tutorial angelo in pannolenci.

Angelo in pannolenci

angelo in pannolenci Come promesso eccomi qui con questo piccolo e super veloce tutorial.

Ho realizzato questi angioletti 3 anni fa per alcune delle mie follower. Volevo che portassero loro tantanta serenità e gioia in occasione del Natale.

Realizzare questo angelo in pannolenci è davvero super semplice.

Vi occorreranno:

pannolenci verde

pannolenci rosa

pannolenci giallo

pannolenci bianco

pannolenci fucsia

tulle

imbottitura

filo da ricamo

1 bottoncino

colla

Siete pronte? Cominciamo.

Innanzitutto occorre che disegnate un piccolo cartamodello come questo della foto. angelo in pannolenci Tentate di disegnarlo in modo omogeneo e proporzionato. Disegnate un tondo per la faccina dell’angelo all’incirca grosso come una moneta da 1 euro. Disegnate poi un pallino che corrisponderà alle due gote e al naso.

Un cuore rovesciato e avrete il corpo. Disegnate una sorta di quadrifoglio per le ali più larghe rispetto al corpo. Infine disegnate i capelli nella forma che più vi piace.

Ritagliate i vari pezzi e riportateli 2 volte sul pannolenci.

Questo significa che dovrete ritagliare dal pannolenci rosa chiaro due tondi per la faccina, dal pannolenci verde due cuori per il corpo, dal pannolenci giallo due capelli e dal pannolenci bianco due ali. Dal pannolenci fucsia ricavate le due gote e da quello rosa il nasino.

Iniziate dalla testina dell’angelo in pannolenci.

Cucite con del filo da ricamo e con punto a festone i due lembi per unirli avendo l’accortezza di lasciare uno spazio aperto nella zona del mento. angelo in pannolenci

Questo spazio vi servirà per poter attaccare il corpo.

Imbottite la testina ma non troppo. Deve risultare piatta.

A questo punto tenetela da parte e cucite il corpo. Imbottitelo e applicatelo alla testa usando della colla.

Cucite le due alette ricordandovi di mettere in mezzo ai due lembi il tulle. Ripiegatelo come se doveste fare un ventaglio in modo da creare delle pieghe. Cucite le ali con un semplice punto e ricordatevi di imbottirle senza esagerare.

Incollatele poi al corpo.

Ora procedete ad applicare i capelli. Incollateli alla testina. A questo punto incollate sulla faccina le gote e il nasino. Ricamate gli occhi con un punto a nodino. angelo in pannolenci

Se volete potete decorare le guancette con il filo da ricamo come nella mia foto ma è facoltativo.

Il vostro angelo in pannolenci è pronto 🙂

Io l’ho regalato a Natale con la preghierina. Può essere usato come bomboniera o chiudipacco per un regalo.

Spero di essere stata chiara con la spiegazione. Purtroppo qui in Austria non ho modo di caricare i cartamodelli sul drive.

Un abbraccio,

Ale