Antibes: il festival della musica e il Croque Monsieur.

Antibes si incastona tra Cannes e Nizza e sinceramente mi ha lasciato a bocca aperta.

Se vi ricordate due settimane fa sono stata a Theoule e a Saint Raphael che pero’ non mi avevano particolarmente colpito. ve ne ho parlato –> QUI <–

Non che non mi siano piaciuti anzi… sono due realta’ piu’ piccole e se la prima mi ha colpito per il suo stato ancora naturale la seconda mi e’ sembrata Igea Marina…

Antibes

Antibes invece e’ come uno scrigno tutto da scoprire.

Sara’ perche’ nettamente piu’ grande rispetto alle altre due localita’, sara’ che ogni strada la sera prende vita o per il fatto che la citta’ vecchia trabocca di storia… non lo so. So solo che per due giorni sono andata con il naso all’insu’.

Antibes

I prezzi sono l’unica nota negativa di questo posto. Sono esagerati. Specialmente se andate a Juan Les Pins (la zona chic ma anche con le spiagge piu’ belle) preparatevi a un vero salasso.

Se vi capita di passare di li’ vi consiglio un piccolo ristorante che si chiama Ultimo. Abbiamo mangiato benissimo e’ di fronte al mare, i prezzi sono abbordabili e il personale e’ gentile. Il che non e’ poco…

Per dormire invece vi consiglio di spostarvi dal mare per avere dei prezzi abbordabili (soprattutto per il parcheggio). Noi abbiamo alloggiato in un residence (Odalys) con piscina in cui non ci siamo trovati male a parte la stanza micro e la colazione incasinata. Per un paio di giorni va benissimo per una settimana vii dovete adattare un po’. Avendo pero’ una cucina a disposizione potete mangiare in casa.

Ottimo se siete una coppia ma se come noi siete in tre… beh dovete avere un po’ di spirito di adattamento perche’ il divano letto aperto impedisce qualsiasi passaggio e riduce notevolmente la stanza.

Tutto sommato pero’ non ci siamo trovati male anzi… il personale e’ gentile e la piscina anche se piccola e’ pulita e carina. Pulito come biancheria letto e bagno, la camera viene rifatta ogni giorno. Gli infissi ahime’ li hanno puliti l’ultima volta che c’era Napoleone di passaggio!

Pero’ sulle cose principali (letti e bagno) sono puliti.

Antibes

Antibes si divide principalmente in due parti: Juan Les Pins e la citta’ vecchia. Il primo e’ famoso per le spiagge che sono tutte attrezzate (a prezzi folli) con ombrelloni e lettini. A theoule invece come a Saint Raphael le spiagge sono per lo piu’ libere.

La seconda invece e’ nota per la movida e per la parte storica. E’ caratterizzata da piccole viuzze che si intrecciano tra loro e che la sera si animano di persone che danzano a ritmo di musica la sera e di piccoli locali in cui scambiare due chiacchiere mentre si beve qualcosa.

Antibes

IN questi locali potete gustare le cozze che a differenza delle ns sono piccole piccole ma gustose e vengono servite in pentoloni con le patatine fritte. Oppure potete gustare uno degli snack piu’ famosi francesi: il Croque Monsieur.

Lo conoscete?

Vi lascio la ricetta se volete provarlo a casa:

2 fette di pane

2 cucchiai di besciamella

1 fetta di prosciutto cotto

emmenthal grattugiato

Mettete un cucchiaio di besciamella sulla prima fetta di pane, mettete il prosciutto e una parte di emmenthal e coprite con la seconda fetta di pane. Spalmate il secondo cucchiaio di besciamella e ricoprite con l’emmenthal. Mettete il tutto in forno a gratinare!

Leggero sicuramente non e’ ma vi assicuro che e’ tanto tanto tantooooo buono 🙂

Esiste anche la versione femminile, il croque madame che prevede un uovo fritto sul pane alla fine ma a me non piace molto…

Infine per digerire…. fatevi un giro al porto. Troverete un sacco di Yacht e poetet sognare a occhi aperti con un panorama mozzafiato dai bastioni.

Un bacione,

Ale xx