Everyday life: vita di tutti i giorni.

Last modified date

Comments: 0

Everyday life: vita di tutti i giorni tra alti e bassi.

Si sa che prima o poi la vita ti presenta il conto e che sta a noi reagire per affrontarla.

Everyday life: vita di tutti i giorni.

C’e’ chi adotta il sorriso come stile di vita, chi si abbatte, chi si incazza… ebbene io mi siedo alla macchina da cucire o sul divano e vi osservo tutti.

A volte fermarsi e sedersi aiuta per non rimanere travolti dalla mareggiata.

Non sto a snocciolarvi i miei problemi anche perche’ non e’ che rivestano particolare importanza ma soprattutto TUTTI quanti hanno i propri pensieri, preoccupazioni, guai.

Oggi ho semplicemente voglia di riprendere in mano il blog, una parte di questo sito che trascuro da un po’.

Everyday life: vita di tutti i giorni.

E quindi?

E quindi niente. Lasciatemi un po’ sproloquiare sulla mia everyday life: vita di tutti i giorni.

Tutto e’ cominciato settimana scorsa. Quando mia figlia tredicenne e’ venuta a piagnucolare per l’ennesima volta che non puo’ farcela, che e’ scarsa, che non fa mai giusto.

Poi e’ stata la volta di mia suocera che non ce la fa neanche lei ed e’ preoccupata per questo e per quello.

Infine mio marito anche lui non ce la fa e che nessuno lo ascolta e lo apprezza.

Sta nella natura umana essere egoista e pensare che i propri pensieri siano sempre piu’ importanti degli altri.

Alla prima ho risposto che non e’ stupida ma che bisogna lavorare senza esser superficiali se si vuole ottenere un risultato e che se deve perdere il sonno all’idea di non essere all’altezza dei propri problemi puo’ disdirli, rimandarlim, non farli.

Alla seconda ho risposto che purtroppo le preoccupazioni per chi vogliamo bene sono parte della nostra vita e che a 71 anni e’ stata molto fortunata a non averle avute prima, ad avere una vita tranquilla, non dorata ma comunque agiata.

Al terzo ho risposto che non possiamo pretendere di appoggiarci sugli altri ne’ che l’universo intorno a noi si fermi ad ascoltarci, a coccolarci, a rialzarci.

Infine mi sono fermata io.

La sensazione e’ strana. E’ come se tutto intorno a me si muovesse velocemente sfuggendomi di mano e io fossi inchiodata come una statua al centro del turbinio da quando sono nata.

Everyday life: vita di tutti i giorni.

Chi mi conosce lo sa che e’ da tanto che rimugino su me stessa. Senza accorgermene ho cominciato a cambiare. A muovere un passo verso questa frenesia che mi avvolge per attraversarla e uscirne.

Voglio vivere.

L’ho sempre voluto e ho sempre tentato di farlo. Non sono un guru ne’ pretendo di esserlo ma sono al punto in cui non mi importa se nell’armadio ho il vestito di Chanel o giro con la borsa di Vuitton, non mi importa se casa mia ha i mobili ancora dei miei o se il sabato cambio le lenzuola perche’ al sabato si cambiano le lenzuola.

Non mi interessa se il gruppo cresce o non cresce o se ho tante visualizzazioni o non ne ho.

Non mi interessa se questa persona ha fatto cosi e quella ha ottenuto successo e quell’altra collabora con l’azienda x o ancora se l’altra vende le sue creazioni e io no.

Mi interessa quella sensazione di pace ed equilibrio che da un po’ ho. Mi interessa mangiare bene perche’ amo per una volta me stessa. Mi interessa stirare la camicia a mio marito per fargli un piacere o passare e accarezzare la testolina di mia figlia mentre mi guarda con i suoi occhioni curiosi.

Ed e’ questo che voglio trasmettere: una quotidianita’ fatta di cose semplici, di casa accogliente, di amore e pace.

Everyday life: vita di tutti i giorni.

Agitarsi, deprimersi, rattristarsi non cambiano lo stato delle cose.

Lo peggiorano semmai.

Ed ecco la risposta unica data alle persone che amo: la vita e’ fatta di alti e bassi, di problemi e grandi emozioni. E’ fatta di risate e leggerezza e momenti intensi, importanti e duri a volte bellissimi tante altre.

Affrontarla con un sorriso e’ meraviglioso perche’ rassicura e tranquillizza. Il tempo lo facciamo noi. Perche’ se vogliamo abbiamo tempo di fare le nostre cose.

In questo momento e’ tempo per me di volermi bene e sistemare le cose intorno sia fisicamente che spiritualmente.

Piano piano arriveranno i tutorial, nuove creazioni e post vari. Perche’ la mia attivita’ piu’ grande e’ questa: vivere!

🙂

Un abbraccio,

Ale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.