Calendario dell’avvento nr 2: preparatevi!

Calendario dell’avvento in versione shabby e romantico. O country e romantico. Io con gli stili faccio sempre casino 😛

calendario dell'avventoSe mi seguite sulla mia pagina FB avrete sicuramente visto il mio post in cui vi annunciavo insieme ad altre due bravissime creative (Simona Candido e Domenica Camassa) che anche quest’anno avremmo realizzato un calendario dell’avvento speciale.

Quello dell’anno scorso lo avevo fatto velocemente come galleria fotografica delle creazioni che man mano andavo creando per casa.

Quest’anno invece ho deciso di farlo per bene nonostante qualche intoppo qui e la’ come vi ho spiegato nel post di ieri.

calendario dell'avventoIntanto ho il piacere di presentarvi Angelina!

E’ un angioletto nato dopo svariati tentativi. Ne sono orgogliosa perche’ l’ho pensata, disegnata e creata in quei giorni in cui ero a casa per la ristrutturazione del bagnetto.

Dopo 4 faccine a vuoto eccola finalmente perfetta!

Angelina sara’ la mia valletta quest’anno 😛

Quest’anno il calendario dell’avvento che ho pensato e’ reale. Ho personalmente disegnato ogni addobbo e i sto creando man mano assieme ai post che ogni giorno vorrei pubblicare.

calendario dell'avventoIl pannello e’ praticamente pronto. E’ su base rigida in modo da sorreggere il peso degli addobbini.

L’ho voluto fare nei toni del panna e del verde salvia. E gli addobbi saranno comunque in tono con quello che e’ il pannello.

Siete pronte dunque?

Dal primo dicembre troviamoci qui, su Facebook e su Instagram. Ogni giorno vi svelo l’addobbo che ho creato e vi lascero’ una piccola sorpresa.

Cosa sara’ stara’ voi scoprirlo seguendomi.

Come sempre sara’ a disposizione degli iscritti in quanto saranno sui miei soliti files scaricabili in PDF.

Spero che questa idea vi piaccia fanciulle.calendario dell'avvento

Vi voglio bene,

Ale

 

E’ tardi. E’ tardi. E’ taaaardiii…

E’ tardi!

Ve lo ricordate il Bianconiglio di Alice che sgambettava per tutto il film urlando come un ossesso di essere in ritardo e brandendo l’orologio come un’arma?

Ecco sono io.

e' tardiIn piu’ mi si infilano, come fossero perline, una serie di sfighe stupide stile Fantozzi.

E avete ragione non sarei io altrimenti!!

Ma andiamo con ordine… Quasi 3 settimane fa iniziamo la ristrutturazione del piccolo bagno in taverna. Un bagno che sara’ grande quanto una scarpa.

Questo ha comportato la chiusura della mia craft buco stanza. Siccome mi avevano assicurato che in una settimana finivano io ho rinchiuso tt dentro e ciao.

Ho lasciato fuori un paio di gomitoli per fare i miei due gatti natalizi e l’uncinetto per i fiocchi di neve.

Dal momento che non posso fare nulla neanche in casa (nonostante abbia sigillato la polvere e’ andata ovunque) mi sono dedicata allo sferruzzo.

Passa la prima settimana e gli operai sono in ritardo sulla tabella di marcia.

Alla seconda settimana ci si mette il freddo e la pioggia a non far asciugare lo stucco (fossero stati on time… si asciugava tutto).

All’alba della terza settimana la situazione e’ questa:

  • lavatrice sistemata ieri (si era rotto anche l’attacco al muro)
  • doccia non funzionante al momento causa intasamento (nel chiudere l’acqua il sedimento interno ha bloccato la doccia spaccandola)
  • il water traballa
  • non ho ancora il lavandino con il mobile (!!)
  • il led della luce dello specchio non e’ funzionante.

Sono stupidaggini che dovremmo sistemare entro domani… ma… ho passato il week end ad aspirare polvere ovunque.

La mia craft room e’ inagibile ancora (devo pulire e montare le librerie) e al momento mi ritrovo con 20 lavori in sospeso.

e' tardi Sono riuscita a fare una prova di faccine sul tavolo in sala da pranzo ma non ho un decoro pronto!

No uno ce l’ho… i cucchiai

Ora devo recuperare.

Ho una gallina da cucire per Letizia e devo fare gli addobbini per il calendario dell’avvento… che quest’anno condividero’ inmaniera del tutto diversa.

Ah e prliamo del fatto che la pistola della colla a caldo ha deciso di rompersi proprio mentre dovevo incollare l’Angioletto della foto? Ne parliamo?

Ridiamoci su come ho detto alla mia amica Alessia.

E’ tardi lo so…

Devo sfruttare al meglio il tempo che mi rimane la sera.

Ora mi metto sotto… e spero di condividervi presto tante cosine 🙂

Intanto devo:

  • finire gli addobbi per il SAL cui sto partecipando da gennaio e spedire a Deborah che ieri mi ha contattata
  • cucire la gallina Big size di Letizia
  • finire i decori del calendario
  • scrivere i post dei vari tutorial/ricette e cosine
  • realizzare i decori per casa mia

Quest’anno forse riesco a non finire come l’anno scorso che ho fatto decorazioni di natale per tutta Italia tranne che per me 😀

Un abbraccio

Ale

 

Cestino portapane e ristrutturazioni varie.

Cestino portapane gingeroso in prova per rallegrare il mio bagno!

cestino portapane Si avete letto giusto.

Alla fine essendo a tema natalizio ho pensato di posizionarlo nel mio bagno di sopra mettendoci le cose che quotidianamente usiamo.

Sapete che io sono alternativa nella scelta degli utilizzi delle cose!

E’ un po’ che non aggiorno il blog. In realta’ avrei voluto farlo settimana scorsa e ne avrei anche avuto il tempo visto che sono stata a casa… ma… chi mi segue sulla mia pagina FB sa che ne ho approfittato per sferruzzare una gattina di cui spero presto di parlararvi.

Il cucito purtroppo si e’ arenato questa settimana insieme ai fiocchi che stavo realizzando in quanto tutti i miei materiali sono chiusi sigillati.

Stiamo ristrutturando il bagno e quindi per non fare andare polvere mi hanno chiuso il passaggio con tanti teloni.

In piu’ anche nella craft room ci sara’ un piccolo cambiamento. Ed essendo un intervento di demolitura ho dovuto chiudere tutto quanto.

Vi confesso che se da un lato sono stra felice dall’altro ho il mio diappunto perche’ da che ero in anticipo con le decorazioni ora sono in ritardo!

 cestino portapane Il cestino portapane di fatto e’ il mio ultimo lavoro. E’ una piccola prova che ho voluto fare.

Per me che in realta’ non ho mai imparato a cucire (ho fatto tutto da sola) e’ un traguardo!

Soddisfatta? non sapete quanto!

Mi sono innamorata dei due Gingerini e sono socura daranno un bellissimo tocco in bagno!

Unica nota dolente: nonostante io abbia lavato la stoffa prima di usarla ha stinto colorandomi non solo il ferro da stiro (che potrei anche capire visto la presenza del vapore) ma anche la macchina da cucire!!!!

A secco! Cio’ mi ha fatto quasi rovinare il lavoro e mi ha indispettita parecchio.

Non vedo l’ora che arrivi questo week end per sistemare il mio angolo e anche il bagnetto 🙂 e poterveli mostrare!

E spero di riuscire a cominciare un certo progetto che ho in testa!

Intanto vi mando un abbraccio!

Ale

 

 

Cucchiai di legno per decorare la cucina.

Cucchiai di legno per decorare la nostra cucina in maniera semplice e divertente anche se non siete esperte di country painting.

cucchiai di legnoSono contenta di spiegarvi come si fa in quanto questo tutorial mi è stato chiesto per farlo fare a dei bimbi 😊

Sono ben felice di spiegarvi come realizzarli, anche perchè non essendo io un’esperta pittrici ho proprio lavorato come fossi un bambino.

Per realizzare i cucchiai di legno vi occorre:

  • cucchiai di legno
  • pittura acrilico, tempera o colori ad acqua (per capirci maestre: i Giotto vanno benissimo) bianco, rosso, arancione e nero
  • nastri natalizi
  • sonaglietti
  • finitura (io ho dato un prodotto in cera ma potete anche fare senza)

Cominciate con il dare due mani di fondo. Non serve carteggiare perché, come la mia amica Shabby mi ha insegnato, sono già lisci e pronti per essere lavorati.

Io ne ho colorati qualcuno di avorio e qualcuno di bordeaux utilizzando dei colori ad acqua apposta. Ma vanno benissimo anche le normali tempere Giotto che i bambini usano.

Fate asciugare bene e tentate di dare una mano uniforme di colore senza eccedere. Quindi non fate come me che presa dall’entusiasmo con il rosso ho fatto qualche colata 😋😋😋

cucchiai di legno

 

 

Una volta asciutti date la seconda mano per renderli belli uniformi.

Fate asciugare bene.

Ci credete se vi dico che siamo già a metà dell’opera?

 

Quando i nostri cucchiai di legno sono asciutti andiamo a decorarli.

Con un pennellino piatto (tipo quello che si usa per le sopracciglia) andiamo a disegnare il nasone sui cucchiai bianchi con la tempera arancio.

Se siete brave create anche una piccola sfumatura bianca per dare l’idea della carota. Se come me non sapete disegnare una o con il bicchiere… fate meglio che potete con il color arancio.

cucchiai di legnoCon un dotter, o una matita o un pennarello indelebile andate a disegnare gli occhietti e il sorriso.

Fate asciugare bene.

Per i cucchiai rossi invece usare un pennellino piccolo e scrivete le parole: hope, love e Faith. poi con il sistema usato per gli occhietti degli omini create una serie di puntini e fiocchi di neve.

Una volta asciutti passate il fissativo.

Alla fine legate un nastro alla base del cucchiaio e un sonaglietto et voilà il vostro lavoretto è pronto per essere regalato o messo in cucina in un bel barattolo!

cucchiai di legno

Spero vi sia piaciuto questo progettino veloce,

A presto

Ale