Sfiga, varie, eventuali e voglia di rinnovamento.

Sfiga. Sfiga e ancora sfiga.

Pare non voglia abbandonarmi in questo periodo.sifga Ho cominciato il mese scorso quando un camion mi e’ venuto contro in retromarcia causandomi 4000 euro di danni. Dovevo sospettarlo che sarebbe iniziato il mio periodo no.

Lo si avvertiva nell’aria, al mattino appena sveglia quando anziche’ alzarmi mi rintanavo sotto il lenzuolino.

La sfiga ci vede sempre bene.

Ricordatevelo. Specialmente se si tratta di noi.

sfiga Mi sono ritrovata nel giro energetico inverso, una sorta di gorgo in cui annaspare la mia  quotidianita’.

Piccole noie fantozziane, chiamamole cosi.

E quindi?

E quindi il mio modo di affrontare tutto questo e’ riderci su.

Se non gira, non gira c’e’ poco da fare. Tanto vale sedersi e aspettare che passi.

sfiga Di un po’ di riposo ho bisogno sicuramente dopo un anno passato a correre qua e la’.

Mi rendo conto che ho bisogno di staccare la spina. Di trovare la mia dimensione e le mie idee.

Penso che prima o poi capita a tutti di sentirsi stanchi. Bisogna solo avere il coraggio di ammetterlo.

Sara’ forse il fatto di essere ferma. Non mi mancano le idee ma il gomito mi fa ancora male e prendere i ferri in mano mi da fastidio.

Persino cucire a macchina mi da noia.

Non vi dico anche pestare sui tasti…

Beh insomma… sono ferma. E io ferma ferma non ci so stare.

Allora mi  guardo intorno e mi sento strana.

sfiga E’ come se fossi rallentata. Come se fossi stata infilata nella scatola sbagliata. Non so spiegare perche’.

Gli altri corrono e io invece sono ferma. Dormo. Non mi muovo. Non ho energia.

Mi sento come il soldatino di piombo sullo scaffale.

E allora sfiga o non sfiga sento il bisogno di fare qualcosa. Un qualcosa che sia per me, per casa mia, per la mia famiglia.

Penso che tutti dovremmo prima o poi fermarci un attimo. Riscoprire cio’ che ci fa stare bene, noi stessi, i nostri cari.

Siamo troppo presi a mandare messaggi, a insultarci a vicenda, a gestire troppe cose senza avere una vita vera e propria.

Ne vale la pena?

No. Secondo me no.

E allora ben venga questo stop che oltre a far luce in me stessa mi permette di vedere le cose che ho trascurato.

E ho voglia di rinnovamento, di cose nuove, di vacanze.

Ho voglia di sistemare casa, darle un senso, amarla come lei ha amato me in questi anni.

sfiga Non perdetevi mai di animo. I periodi no ci sono e ci saranno sempre. Ma amate e sorridete. Non buttate il tempo nelle cose effimere. Quelle che sembrano dare soddisfazione e poi sono solo vuote.

Un abbraccio,

Ale

Buon compleanno La boite des etoiles!

Buon compleanno La boite des etoiles!!

Sono cosi emozionata… due anni fa oggi aprivo la mia piccola pagina facebook.

buon compleanno Due anni intensissimi in cui ho provato anche l’ebrezza di portare la mia fantasia ad Abilmente Vicenza grazie all’Angolo Creativo.

Un’esperienza unica questa. Prima erano solo qualche tentativo disperato di passare il tempo davanti alla tv.

Buon compleanno La Boite!

buon compleanno Ma come nasce questa piccola scatola?

In principio fu un coniglio. Lo realizzai per la bimba nata prematura di una mia collega. Della sua storia potete leggere —> QUI

Era un semplice coniglietto Tilda neanche troppo perfetto. Il mio primissimo lavoro di cucito a macchina, comprata dopo aver realizzato a mano il vestito da giullare per Elettra.

Poi man mano sono migliorata, grazie anche ai consigli di un’amica che sa cucire.

buon compleanno Poi due anni fa ho provato a fare il mio primo coniglio a maglia (quello della foto su) riprendendo in mano i ferri dopo tantissimi anni.

Il risultato non e’ stato proprio entusiasmante… troppo grosso, lana non giusta, troppi punti.

Prova e riprova anche qui fino a riuscire ad otenere i coniglietti di oggi e i pupazzini che creo oggi.

Una fantastica avventura questo mio hobby alla scoperta di me stessa, delle mie qualita’, della mia fantasia.

buon compleanno La boite des etoiles nasce dalla mia esigenza di giocare, di riscoprirmi.

All’inizio come un’avventura che poteva prendere una piega commerciale ma che da subito si e’ trasformata in amore puro verso le mie creaturine che non affido  chiunque.

Ho imparato tanto in questi anni di prove e quest’anno ho deciso di condividere questa passione e quel poco che so con voi.

E’ nato cosi il canale di La boite des Etoiles —> QUI

Ancora non e’ ben definito e il tempo che ho per montare i video e’ davvero poco. Ora anche meno visto che il mio piccolo pc e’ defunto :/

Ma ora so cosa voglio davvero, e la strada e’ ancora lunga lunga 🙂

 buon compleanno Buon compleanno La Boite.

Felice anniversario mia bella scatola di stelle.

Quando chiudo gli occhi ti immagino come una vecchia scatola blu di biscotti danesi piena di sogni, progetti, prove, gioie.

E anche se rispetto a tante altre ho meno io sono felice di questa scatola arruginita e sono orgogliosa. Perche’ e’ tutta mia.

🙂

Grazie a tutti voi che fate parte di questo mio grandissimo sognoi <3

Ale

 

Persa tra le nuvole e il Lussemburgo.

Persa tra le nuvole e il Lussemburgo dove il verde brillante dei campi ti rapisce il cuore.

persa Inutile negarlo: datemi un aereo e otterrete la mia felicita’.

Amo volare. Ne avessi la possibilita’ sarei sempre lassu’ nel cielo tra le nuvole bianche che sembrano panna.

Chi mi conosce un po’ sa che spesso vado su e giu’ da Lussemburgo: un piccolo granducato tra la Francia, la Germania e il Belgio.

persa Persa tra le nuvole lo sono sempre stata.

Forse a causa del lavoro del mio papa’ che, come me, lavorava tra le spedizioni e gli aerei.

Diciamo pure che io in mezzo agli aerei ci sono sempre stata, perche’ anche mia madre lavorava in aeroporto (e’ cosi che conobbe mio padre).

Una volta un’amica mi disse che il luogo del concepimento ti lega per sempre. All’epoca mi feci una risata nonostante lei tentasse di convincermi dicendo che le piaceva l’Albania e il mare perche’ era stata concepita li.

Chi lo sa magari io sono saltata fuori in volo ahah.

O forse al posto della cicogna sono stata portata da un 747-300 (vista la mia mole).

persa Non lo so. Rimane comunque il fatto che io gli aerei li ho nel sangue. Tanto che se la vita non mi avesse portato via i miei forse sarei riuscita a coronare il mio sogno diventando pilota.

Ognuno ha i suoi sogni, le sue aspirazioni anche se talvolta prendono vie diverse.

Il mio week end dunque e’ iniziato su nei cieli, tra le mie nuvolette persa a pianificare il blog, il canale e facebook.

Ho fatto un elenco di progetti che vorrei realizzare e anche quelli che dovrei finire.

persa Insomma facendo su e giu’ alla fine mi sono organizzata e mi diverto un sacco ad osservare le persone attorno a me. C’e’ da sbellicarsi a volte.

persa Il Lussemburgo si e’ rivelato piu’ caldo del previsto.

Solitamente piove e invece mi ha regalato due giorni di sole estivo e quasi mediterraneo.

Amo questa nazione. Non tanto per la ricchezza ma per il verde in cui e’ immersa.

Cosi persa nel verde e nella sontuosita’ dei palazzi che si stagliavano attorno a me sono riuscita giusto a fare un salto da BastelKiste.

Vi avevo gia’ parlato di Bastel

—> QUI 

in un video haul.

persa Bastel e’ un negozio di hobbistica e spazia dai colori alle fustelle, alle lane, alle stoffe.

Mi hanno invitata ad un compleanno (Sanne la signora che raccoglie gli Ocki) e quindi ho avuto la scusa per farci un saltino veloce.

A lei ho preso un libro e delle stoffine. Per me stoffe e due cosine che domani vi mostrero’ in un video haul

E a voi cosa fa sognare? Cosa vi fa perdere la testa?

persa Se ne avete l’opportunita’ visitate il Lussemburgo. Pur essendo piccolissimo e’ ricco di sorprese e di verie e proprie chicche.

IO quest’anno spero di riuscire ad andare su per il mercato di natale. 😛

Manco a dirlo hahaah

Vi mando un bacione,

Ale

persa

Agenda Midori: video tutorial per realizzarla insieme.

Agenda Midori: semplice da realizzare e pratica perché la creiamo su misura per noi.

agenda Che cos’è l’agenda Midori?

Alcuni la conoscono come traveller’s notebook.

Altro non è che una serie di quaderni tenuti insieme da elastici e racchiusi in una copertina solitamente di pelle.

Oramai ne esistono varie versioni.

Chi le realizza in crepla, chi con il pannolenci, chi in stoffa… la caratteristica principale di questo planner è proprio la facilità di realizzazione e la sua versatilità.

—> QUI <— trovate il link al video tutorial girato mentre realizzavo la Midori di Paola.

Mi sono divertita un sacco a realizzarla con quelle stoffe super gattose e sono felice che alla mia amica sia piaciuta.

Ma vi avevo già parlato della Midori quando la realizzai per una ragazza. Trovate l’articolo QUI.

agenda Per realizzarla vi occorrerà:

  • 1 pezzo di stoffa per l’esterno 29×24 cm
  • 1 pezzo di stoffa per l’interno 29x24cm
  • imbottitura piatta 29x24cm
  • interfodera 29×24
  • elastico
  • charm
  • 5 rivetti
  • rivettatrice

Non serve molta praticità in quanto è un progetto davvero semplicissimo.

I quaderni sono semplici da assemblare, io stessa me ne sono fatta qualcuno.

Spero che il progetto vi piaccia!!

Un bacione

Ale