Hong Kong e la magia dell’oriente.

Hong Kong e il suo magico mondo pieno di oro e colori mi si e’ aperto come un ventaglio come sono scesa dall’aereo.

Hong Kong Per chi, come me, ha la fortuna di viaggiare non con i voli di linea e’ un’esperienza magica. Ho toccato il suolo Kuwaitiano e mi sono lasciata incantare dalle mille luci della citta’. Ovviamente non ho potuto visitarla in quanto ero solo in transito ma posso dire di aver messo un piede sul suolo Kuwaitiano e ho assistito allo scarico di fiori e verdure.

Hong Kong Sono sbarcata ad Hong Kong la mattina dopo aver attraversato nella notte due giorni (sono partita sabato e sono arrivata alla domenica).

Nonostante sia una citta’ caotica e pienissima di gente Hong kong e’ una citta’ semplice da girare, a misura di uomo.

I taxi si dividono per colori perche’ ogni colore copre una zona. L’aeroporto e’ situato su un’isola artificiale mentre io avevo l’hotel nell’isola di Kowloon.

In genere non sono costosi i taxi. Ho pagato circa 25 euro da aeroporto a hotel.

Inutile dirvi che sono stata completamente soggiogata dai colori, dalla gente… un po’ meno dagli odori 😛

Hong Kong La citta’ ha le sue zone tipicamente locali e le sue zone turistiche. Io sono stata felice di esser stata scortata nella zona locale che mi ha permesso di assaggiare e scoprire come la gente vive veramente li.

La zona dei mercati e’ fatta di mini bancarelle con ogni sorta di merce esposta e mini negozi pieni zeppi di oggetti da vendere. Nonostante ci siano prezzi esposti i commercianti mercanteggiano e spesso si riesce ad avere un buono sconto.

Hong Kong Se poi avete fame ci sono i dim sum restaurant aperti tutto il giorno e fino a notte fonda. I dim sum sono degli snacks: i tipici ravioli cinesi, i wanton, le zuppe…

Hong Kong L’energia di questa citta’ poliedrica la si avverte camminando per le strade e nei templi disseminati qui e la. Ogni negozio, ogni casa ha al suo esterno un piccolo tempietto per pregare il dio che seguono. Il tempio raccoglie due, tre , diverse religioni e ognuno con il suo pacchetto di incensi prega il proprio dio.

Hong Kong Mi sono divertita tantissimo nel vedere le loro espressioni sbigottite nel vedermi girovagare nei loro quartieri interni. Una donna mi ha fermata per dirmi in inglese che sono meravigliosa, spiegandomi poi che rispecchio i loro canoni di bellezza avendo io un viso rotondo ed essendo bianca bianca.

Hong Kong Da Hong Kong mi sono spostata con il ferry a Macau.

Un’isola molto particolare. C’e’ una zona piena di Casino e sembra di essere a Las Vegas e c’e’ il cuore storico molto europeo.

Macau fu colonizzata dai portoghesi e pertanto trovate le insegne in cinese e in portoghese.

Se capitate li non fatevi fregare dalle guide turistiche. Macau la girate da soli in 3 ore. E’ molto europea e piena di chiese.

Hong Kong Tai O e’ invece un piccolo villaggio di pescatori. Si puo’ fare un piccolo giro in barca e osservare i delfini.

Da Tai O ci siamo spostati a vedere il Tian Tan Buddha o il Buddha gigante (vi ho messo la foto su) e il monastero di Po Lin.

Hong Kong L’energia di questo luogo di preghiera e’ unica. Stupidamente a me ha ricordato un po’ Kung fu Panda…

Non so esprimere a parole la meraviglia di questi luoghi. Cio’ che ho visto e vissuto. Posso solo dirvi che e’ stata un’esperienza unica, ho camminato con il naso all’in su tutto il tempo.

Il rientro ahime’ e’ stato un po’ turbolento. Ho rischiato di rimanere bloccato perche’ il governo cinese ha bloccato lo spazio aereo per dei test militari. E in pratica ho messo 25 ore per tornare in Lussemburgo.

Ma anche il volo di rientro mi ha regalato qualcosa di unico e sorprendente: ho fatto scalo a Turkmenbashi nel Turkmenistan e ho potuto vedere le acque azzurre del Mar Caspio.

Un abbraccio ragazze,

Se ne avete occasione un giro ad Hong Kong fatelo. Vi rapira’ il cuore come ha fatto con me.

5 pensieri riguardo “Hong Kong e la magia dell’oriente.

  1. Oddio che meraviglia 😍😍😍 un’articolo che ho letto davvero col cuore perché Cina e Giappone sono tra i miei sogni sin da piccola.
    Hai fatto benissimo a visitare e goderti questi posti. E il fatto che una signora ti ha fermata è molto carino 😊
    Grazie per averci reso partecipi della tua esperienza attraverso il racconto e le foto ❤

  2. Grazie per averci parlato di questa esperienza, fai venir voglia di orendere il primo aereo e partire. Cina e Giappone hanno decisamente un grande fascino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *