E’ nata Nives la coniglietta shabby.

Coniglietta realizzata a mano, un piccolo amigurumi che racchiude il mio affetto per una nuova amicizia.

coniglietta E’ un po’ che nonposto qualcosa. E’ come se nella mia testa si fosse creato il vuoto. Sono attiva su Facebook e sui social come Twitter, Instagram e Youtube ma mi rendo conto che trascuro questo piccolo sito. Eppure sono partita con questo spazio.

Il fatto e’ che presa dall’entusiasmo posto sempre prima su Instagram e facebook e mi ritrovo con il sacco vuoto tra le mani in quanto la sorpresal’ho gia’ svelata.

Forse il blog andava bene una volta… non so… lo vedo un po’ superato. Ma rimane sempre bello prendere 5 minuti di tempo per raccontare le ultime novita’ o i quattro pensieri che mi girano in testa.

coniglietta La settimana scorsa ho postato una foto di Stella sul gruppo Vita Country&Chic per augurare buongiorno.

Della coniglietta Stella ve ne parlai QUi. 

Poi parlando con SHabby, una delle amministratrici del gruppo mi torna la voglia di realizzarne un’altra e cosi prima ancora che lei mi chiedesse di farla avevo cominciato a pensarci.

Amante dello stile Shabby Marilena mi ha chiesto di realizarla nei colori del tortora.

coniglietta Ed ecco che pian piano e’ arrivata Nives.

Rispetto alla prima coniglietta Nives e’ piu’ dolce e meno spigolosa.

Il musino si e’ arrotondato e le orecchiette mi sono venute della forma giusta.

coniglietta Non sembra ma realizzarla nelle giuste proporzioni e dare forma ad una testa di maglia e’ meno semplice di quel che si pensa.

Sono impazzita nel farle il vestitino ma mi ha dato cosi tanta soddisfazione…. che neanche immaginate.

Sto gia’ mettendo i punti per realizzarne un’altra. Questa volta nei toni del rosa che, pur non essendo un colore che amo, vedo perfetta in camera di Elettra. Giusto per spezzare tutto quel verde e dare un tocco di femminilita’ che manca.

Gia’ mi vedo la coniglietta nella mia testa… con una grande borsa contente a sua volta una miniconiglietta….

E” un periodo un po’ cosi fatto di mille pensieri: la scuola di Ele, i tornei, mio suocero in ospedale e alcune cose che non riesco a finire.

E piu’ vado avanti piu’ mi rendo conto che creare per me non e’ la necessita’ di vendere ma un vero piacere. Un passatempo rilassante che mi permette di meravigliarmi delle mie stesse capacita’.

Perche’ mai avrei pensato di poter creare bambole e conigli.

E ogni volta non posso fare a meno di chiedermi: ma perche’ le nostre mani non le usiamo per creare, per portare armonia, per portare amore?

Ed ecco che qui mi torna in mente la funzione di questo blog: la mia valvola di sfogo, un contenitore di idee… un modo di raccontare le evoluzioni di una piccola scatola piena di stelle.

Baci, Ale

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.