Lezioni di maglia: avviamo il lavoro!

Lezioni di maglia: impariamo ad avviare il lavoro mettendo su i punti e la maglia rasata!

Finalmente ecco che ci sono riuscita a girare il primo video su come si lavora a maglia.

Grazie a Paola che mi ha aiutato riprendendomi.

Lezioni di maglia: avviamo il lavoro e impariamo la maglia rasata.

Vi lascio il link del video QUI

Oggi impariamo a mettere i punti e ad avviare il lavoro con uno dei punti base: la maglia rasata.

Partiremo con un ferro a dritto e poi il rovescio.

Spero sia chiaro. Una cosa sicuramente che devo fare è riprendere più da vicino… fortunatamente la maglia rasata la conoscono tutti.

La prossima lezione avvieremo il lavoro sui ferri circolari con il metodo continentale 🙂

Spero che le mie lezioni di maglia possano esservi utili!

Fatemi sapere se è chiaro, altrimenti lo giro di nuovo 🙂

Un abbraccio,

Ale

Coniglietti e orsetti natalizi finalmente finiti!

Coniglietti e orsetti natalizi finalmente finiti!

coniglietti Non mi pare vero!

Quanti coniglietti e orsetti ho fatto quest’anno?

Ne ho contati circa 100 tra Pasqua, la fiera e Natale!

Devo dire che quando ho realizzato il primo mai piu’ avrei pensato di avere un tale successo.

Sono gli orsetti e i coniglietti che ho portato alla fiera e che hanno fatto sfoggio in vetrina nel negozio di Simona.

Se ci penso sono ancora incredula. A volte basta poco, un piccolo azzardo e una piccola spinta per avere un ritorno.

Cio’ mi fa pensare che non e’ il vendere che fa. E’ quanta passione e amore ci metti nel creare cose. 

coniglietti Sono impazzita ad accontentare tutti quanti questo mese.

Chi li voleva sberluccicanti, chi li voleva natalizi, chi ha voluto un coniglietto maschietto, chi ha voluto le campanelle colorate e chi le iniziali… ma pian piano ho davvero accontentato tutti.

Per me che, tendo a incasinarmi facilmente e’ stato un vero successo!

Mi rimane un ultimo dono da confezionare per una bimba neonata. Poi La boite des etoiles chiude per ferie e si godra’ la sua piccola famiglia e le feste.

Qual e’ la vostra tradizione?

Vi parlero’ della mia nel prossimo post promesso. Perche’ nonostante siamo solo in tre quest’anno e’ stato talmente duro per tutti che ho intenzione di fare una cosa speciale, speciale.

coniglietti Ricordatevi di apprezzare cio’ che avete, la gente che vi sta intorno, l’amore che ricevete.

Ringraziate perche’ tanti il calore che abbiamo nelle nostre case (e non parlo di quello del calorifero neh) non ce l’hanno.

Io ringrazio per questa avventura sperimentale che e’ partita in sordina con tante prove e tanti test ma che mi ha fatto aprire gli occhi su cio’ che voglio davvero.

coniglietti  Ed eccoli i miei ultimi coniglietti! Montati sulle loro spille e impacchettati.

Ho fatto talmente tante confezioni che ho finito le etichette!

Devo aspettare Fabry che torni per averne di nuove (io sono diversamente tecnologica, sappiatelo).

Vi auguro un sereno venerdi!

Spero tanto che queste spilline saranno apprezate e porteranno fortuna a chi li riceve e un pochino dell’amore che ci ho messo a farli!

Un abbraccio,

Ale

 

 

 

 

Rinnovare la vecchia ghirlanda

Rinnovare la vecchia ghirlanda di Natale con pochi curati dettagli si puo’!

rinnovare Ho realizzato questa ghirlanda tantissimi anni fa. Elettra era una trottolina traballante in corsa verso il suo primo anno (ora ne ha 12).

Ricordo che muovevo i primi passi nel cucito creativo e compravo riviste su riviste per poter realizzare quelle cose meravigliose che vedevo in giro.

Ne avessi fatto uno di quei progetti 😀 ah no si il primo lavoro con la macchina da cucire… l’ho preso da Cucito Creativo. ahahah.

rinnovare Ricordo che in quel periodo cucivo tutto a mano. E quei due zenzerini rappresentavano Fabrizio e me e il cuore era la nostra famiglia. Serena, felice e finalmente completa.

Manca la baby zenzerina e’ vero. Ma quella ghirlanda rappresentava noi due e cio’ che avevamo creato.

Ho cucito tutto a mano con il punto festone e ho fatto una zenzerina molto basica (aveva solo i 3 bottoni) unpo’ come lo sono io. Senza fronzoli. E per lui avevo scelto un piccolo papillon rosso.

Siccome non avevo il coraggio darmi alla pittura ho cucito delle perline per gli occhi.

All’epoca mi appariva stupenda.

Ma a distanza di qualche anno l’idea di rinnovare o cambiare la ghirlanda ha fatto capolino nella mia testa.

rinnovare Sara’ che mi sono fatta un pochino piu’ esperta con il cucito o forse il fatto che i miei gusti siano cambiati ma gia’ l’anno scorso mi appariva semplice e un po’ bruttarella. Insignificante. Non tanto per me perche’ rappresenta sempre noi quanto per il fatto che il nastro era un po’ banale e i due zenzerini erano spogli.

Quest’anno mi sono decisa e ho pensato a come poter rinnovare i due zenzerini dando loro luce.

rinnovare Ho smontato la ghirlanda e il nastro che aveva quel fiocco orrendo l’ho recuperato per fare la gonnellina e il papillon ai due zenzerini. Lei e’ invecchiata come me quindi il filo di perle per ingentilirla, non e’ piu’ la ragazzetta basica. Un vezzoso fioccetto la rende un po’ frivola e le guanciotte si sono arrossate.Ho poi levato un bottone e le ho messo una gonnellina, perche e’ pur sempre una signora.

Lui e’ rimasto uguale. Mi sono limitata a pitturargli le guancette e a fargli un papillon in tinta a lei. Anche lui e’ invecchiato un pochino negli anni 🙂

Infine ho tolto quelle perline orrende e ho dipinto gli occhietti con l’acrilico.

Non sono bellini?

rinnovare Rinnovare questa ghirlanda mi ha molto divertita. Ho lasciato andare le mani e  correre la fantasia. Il vecchio cuore spoglio l’ho riempito di perle per dargli luce ed infine ho avvolto un nastro a quadretti bianchi e rossi per dare movimento.

Niente fiocchi, che amo poco, questa volta. Solo i due zenzerini e questo piccolo nastro.

Mi sono innamorata di nuovo di questo addobbo. e gia’ sto pensando alla ghirlanda da appendere dopo in attesa della Pasqua. Come al solito una ne faccio e 100 ne penso!

rinnovare Che ne dite? Un bel cambiamento no?

Sembrano persino diversi ahhaahah e invece i pupazzetti sono sempre loro!

Gli altri addobbi che sto realizzando li puoi trovare nel post di ieri. Vi lascio il link QUI.

E se volete seguire  le mie decorazioni vi invito a venire a trovarmi sulla mia pagina Facebook.

A volte abbiamo piccoli vecchi tesori che negli anni perdono il loro fascino. Provate a dar loro una nuova vita con qualche piccolo dettaglio. Restituiranno l’amore che avete dato lasciandovi senza fiato!

Buon mercoledi,

Ale

 

Illuminare il Natale di casa mia.

Illuminare il Natale con quello che riesco a fare e’ cio’ che ho pensato di fare quest’anno.

Illuminare Per la prima volta la vecchia casa dei miei la sento mia, nostra. E’ carica di emozioni, di momenti felici e momenti tristi, di frustazioni ed esaltazioni come ogni casa ma quest’anno non lo so a me appare come se fosse la reggia di Caserta.

Penso che invecchiando si cambiano i gusti, si accettano compromessi, si apprezzano determinate cose.

Se non voglio ancora cambiare e rinnovare la parte edile ho pero’ voglia di svecchiare e rinnovare cio’ che la arreda.

Illuminare casa talvolta e’ davvero semplice.

Illuminare Anche se a rilento visti i vari lavori che sto portando avanti e il boom natalizio, ho cominciato a realizzare piccoli addobbi.

Non so come e’ scattata… ero da Viridea un giorno e ho semplicemente pensato: per quale motivo devo spendere soldi per decori fatti in Cina e di plastica quando posso creare qualcosa per me?

Cosi ho cominciato a sostituire il vecchio puntale di plastica e ho realizzato una  piccola Tilda natalizia e qualche addobbo. Potete leggere il post QUI.

Ho smontato la vecchia ghirlanda fatta anni fa con i zenzerini e rimodernarnandoli ho dato loro un aspetto davvero natalizio e raffinato.

Illuminare E pazienza se non riesco a fare tutto. Sono comunque soddisfatta delle cosine che sono riuscita a creare nei ritagli di tempo.

Con qualche piccolo dettaglio illuminare cio’ che mi circonda con la magia del Natale e’ stato un attimo.

Domenica mi sono resa di colpo conto che a Natale manca pochissimo davvero e io sono in ritardo. Con alcuni lavori, i regali, gli addobbi.

La casa, per fortuna, ha acquistato lo stesso un’aria diversa. Mi rifaro’ con l’anno che verra’.

Ci ho provato ad illuminare e donare magia all’ambiente e mi sono resa conto che, come in tutte le cose, ci vuole cuore e pazienza.

E questo sara’ il mio proposito del 2018.

Mi e’ chiaro il cammino che ho intrapreso in me e attorno a me. 🙂

E voi che propositi avete?

Illuminare In questi giorni sulla pagina Facebook di La boite des etoiles mi avete lasciato a bocca aperta.  Non mi aspettavo tanto consenso.

E io vorrei ringraziarvi. Grazie per essere sempre con me nei miei momenti si e nei momenti no, a chi ha scelto una mia creazione da mettere sotto l’albero. Grazie a chi ogni giorno si ferma a salutare.

Perche’ alla fine il bello di gestire una pagina e’ proprio quello di avere la possibilita’ di conoscere persone belle e ricche.

Purtroppo anche di incontrare salamandre… ma io quelle le lascio per strada e vado avanti.

Un abbraccio amiche mie. Siete spettacolari!

Vi voglio bene,

Ale

 

Ghirlanda di perle: video tutorial.

Ghirlanda di perle: realizziamola insieme!

Ghirlanda Venerdì sera ho voluto creare una ghirlanda un po’ diversa.

Sono stata in un negozio qui a Milano che vende perline e tutto quanto occorre per realizzare bijoux e non ho resistito dal comprare alcune perle.

Poi con pazienza ho cominciato ad incollarle sulla sagoma tonda del polistirolo.

Man mano che procedevo ho realizzato un video e scusate ogni tanto l’inquadratura si restringe ma dopo 1300 perle incollate non ragionavo più 😀

Vi lascio il video da guardare (cliccate sul titolino verde):

Video tutorial per realizzare la ghirlanda di perle

Per realizzare questa ghirlanda vi occorreranno:

  • 1 base di polistirolo da 20 cm
  • tantissime perle di misure diverse
  • colla a caldo
  • nastro di iuta o quello che preferite

Poi vi servirà tanta tanta pazienza. Ci ho messo circa 5 ore ad incollare tutto  😛

Mi sono innamorata di questo progetto che avevo trovato su Pinterest.

Quelle che avevo visto io erano dei decori per l’albero, piccole ghirlande di creo 10 cm neanche di diametro. A me piaceva l’idea di avere una ghirlanda grandina, elegante che possa stare nel mio salotto per tutto l’anno.

Il fiocco è stato un vero dramma…. tra chi lo voleva in raso e chi rosso o dorato… io l’ho scelto in base al contesto. Il raso non mi piace e comunque avrebbe reso troppo stucchevole e pesante la creazione.

Con le perle potete realizzare tanti progetti: QUI trovate il mio ultimo post con un piccolo addobbo formato con il fil di ferro.

Spero che il video vi piaccia e di riuscire a postare qualche tutorial in più.

Se vi va iscrivetevi al canale :*

A presto,

Ale

Kit Cute Cupcakes Tilda: apriamolo insieme.

Kit Cute Cupcakes Tilda: apriamolo insieme in questo mio nuovo video.

Kit Cute CupcakesInnanzitutto scusate la mia aria smorta ma in questo periodo sapete che sto correndo come una trottola.

L’ho fatto un po’ di corsa percheò sono sempre lunga accidenti! vorrei condividere più tutorial ma me ne manca il tempo.

Comunque…

In questo video vi parlo del Kit Cute Cupcakes che ho acquistato da Casa Cenina per ben 18,50 euro. Kit Cute Cupcakes

Ero curiosa di vederne il contenuto e in più ho recuperato un cartamodello che mi piaceva.

Le mie impressioni sono un po’ così così… visto il contenuto e ho avuto la conferma che questi kit sono ciò che penso: una fregatura!

Vi lascio il Video:

L’articolo sui miei cupcakes invece lo potete leggere  QUI.

A presto, Ale

 

Decorazioni Natalizie con le perle.

Decorazioni Natalizie con le perle per ingentilire e abbellire casa!

Ci avete mai pensato?

E’ cio’ che e’ nato ieri nella mia testa quando insieme a Marilena sono stata in un negozio che vende perline e minuterie al dettaglio.

Decorazioni Natalizie Non ho saputo resistere e ho comprato tante tantissime perle.

Mentre nella mia testa si andava profilando un’idea ben precisa per le decorazioni natalizie di casa.

Quest’anno non sono stata a comprare molto. In realta’ cio’ ossessivamente sto comprando sono le lucette. Ho questa idea luminosa e non so perche’.

Decorazioni Natalizie In realta’ l’idea non e’ mia ma l’ho vista su Pinterest e ne sono rimasta affascinata subito.

Non e’ una ghirlanda difficile ma occorre tempo anche perche’ quella che ho visto io era piccola mentre quella che ho intenzione di fare e’ grande. E ovviamente la farei a modo mio 😛

Cosi mentre rimiravo il mio tesoro di perle di plastica mi e’ nata una piccola idea.

 decorazioni natalizie Sapete che ho una vera passione per le decorazioni natalizie!

Mi e’ arrivato alle mani un pezzo di fil di ferro e ho cominciato a giocarci infilanto le perle. Non so come gli ho dato questa forma a stella e tadaaan mi sono ritrovata con un decoro natalizio dall’aria romantica.

Non ho esitato a metterlo sulla macchina da cucire per ravvivarla e vestirla a festa. In fondo anche la Luigina (come la chiamo io) ne ha diritto no? 😛

Ora non mi resta che eseguire il mega lavoro sulla base di polistirolo. Speriamo che le perline bastino o mi tocca tornare alla Maver ancora.

Vi auguro un sereno venerdi amiche mie.

Oggi sono un po’ lenta ma felice e non so perche’.decorazioni natalizie

Vi siete accorte che ora c’e’ il Salotto sulla pagina di La boite des Etoiles?

Mi piace immaginarlo come un grande salotto dove possiamo chiacchierare del piu’ e del meno, delle nostre idee, delle nostre creazioni.

Un abbraccio

Ale

 

Borsa porta lavoro per radunare i miei gomitoli.

Borsa porta lavoro per radunare i miei vari lavori di maglia e i gomitoli quando sono in giro per Milano.

Ve la ricordate? Avevo parlato di questa borsa in questo post.

borsa porta lavoro Questa borsa mi era piaciuta tantissimo e ne avevo fatto anche un porta monete. Mi piace tantissimo la stoffa morbida spinata e un po’ shabby.

Siccome in questo momento ho ben 4 (si 4) lavori a maglia in lavorazione ho pensato di radunarne un paio e di usare questa come borsa porta lavoro.

borsa porta lavoro Ho iniziato un piccolo pouf per Elettra con la lana rossa Eskimo della Drops che ha scelto. Non sono riuscita a resistere. E dovrei finirlo abbastanza in fretta. Lavorare questa lana grossa a due capi mi fa venire i dolori alle mani ma e’ davvero molto molto bella.

Devo pero’ andare avanti con i coniglietti e gli orsetti natalizi che mi ha chiesto la mia amica Fede per cui ho radunato le lane varie in questa borsa.

borsa porta lavoro devo dire che come borsa porta lavoro e’ proprio comoda. E’ capiente e la tasca mi permette di metterci dentro le forbici.

Mi e’ nata cosi una nuova idea. Strano, vero?

Giusto stasera pensavo di ordinare delle stoffe per iniziare una coperta. E sto pensando di creare una borsa come questa bella capiente ma con delle taschine (tipo quella che ho fatto per Simona) per le forbici e dei piccoli accessori che possono essermi utili.

borsa porta lavoro Questa mattina mentre mettevo via le lane ho proprio pensato: a se avessi una taschina per questo, ah se avessi una taschina per quello… o una borsina per questo lavoro… o un porta imbottitura…

Beh beh beh… ci lavoro su durante le feste…

Mi conoscete bene da sapere che gia’ ho fatto una delle mie solite To do list e ci ho messo giu’ le prime idee. 😛

Il mo  problema e’ che il mio cervello pensa a troppe idee contemporaneamente senza tenere conto che di tempo ne ho veramente poco. Fortuna che posso portare alcune cose (quando cucio a mano o lavoro a maglia) con me mentre la mia piccola si allena a Ping Pong o durante i suoi tornei.

Sarebbe problematico se no ahahahhaha.

Per il momento sappiate che attualmente sto sferruzzando:

  • 1 renna
  • coniglietti e orsetti
  • un pouf
  • uno scaldacollo per Ele
  • uno scialle

Cosi tanto pe rnon annoiarci.

Vi auguro una serena giornata,

Ale

 

Cena alla Villa Reale di Monza, come nelle fiabe!

Cena alla Villa Reale di Monza in un contesto da favola e’ la serata diversa e insolita per una cena natalizia aziendale.

Cena Quando ho ricevuto la mail di invito quasi non ci credevo quando ho letto la location. Solitamente i posti proposti sono abbastanza anonimi ma questo mi incuriosiva.

Le cucine della Villa Reale ha ricavato delle sale di grande impatto di design al piano terra di questa magnifica Villa.

Io amo poco questo rimaneggiare di antichi ambienti perche’ svalorizzano a mio avviso il contesto storico in cui sono. Anche se, ovviamente, bisogna sempre stare al passo con i tempi.

Preferisco sempre che sia mantenuto l’antico splendore dei fasti che furono.

Non so a cosa corrispondeva questo spazio situato al piano terra della Villa. Probabilmente cucine o magazzino come si usava una volta, con accesso sotto alla scalinata padronale che portava agli ambienti nobili.

A parte l’esserci perse (Paola ed io) un paio di volte non ci aspettavamo la possibilita’ di poter parcheggiare all’interno del cancellone principale.

Siamo arrivate a piedi e la Villa ci ha abbracciate e accolte in tutta la sua maestosita’. La foto non rende ma vi assicuro che era davvero suggestivo.

 I menu proposti erano 3: vegetariano, carne e pesce. Nulla di eccezionale nonostante la mise en place elegantemente sobria.

Io ho scelto la carne e devo dire era discreto. A parte i raviolacci (che non ho fotografato) che erano poco commestibili il resto era buono.

cena Le sale non mi hanno colpito in modo particolare. Non ho fatto foto perche’ mi sembravano davvero spoglie. Come quando si entra in un luogo a lungo disabitato.

Hanno quest’aurea polverosa di finto abbandono con elemento di arredo che puntano al design moderno.

Che dire… sappiamo che a queste cene non si mangia proprio benissimo. Il vino era abbastanza scadente e non tutte le portate azzeccate (il menu di pesce aveva le lenticchie bollite e quello di pesce un merluzzino ospedaliero)  che non mi fa tornare la voglia di sperimentare questo ristorante di nuovo.

Pero’ il luogo e’ talmente bello e suggestivo che se nonaltro gli occhi rimangono appagati dalla bellezza architettonica e dai giardini reali.

Un abbraccio,

 

Ale

 

Christmas is coming very very fast!

Christmas is coming fast! E io non sono per niente pronta!

Christmas Quest’anno l’ispirazione e’ arrivata forte. Fortissima. Ho tante idee e tanta voglia di fare. Ma zero tempo!

Sono riuscita a realizzare qualche decorazione da appendere in giro per casa, qualcuna e’ partita verso nuove case e qualche altra e’ stata cestinata.

Ma rimane il fatto che ho realizzato solo una piccola, piccolissima parte di quello che ho in testa.

Christmas Christmas is coming, Natale sta arrivando!

E mi cogliera’ impreparata quest’anno.

Non so perche’ ma non lo riesco a sentire. Non riesco a sentirne l’atmosfera magica, lo spirito, il senso.

Eppure non e’ accaduto nulla di brutto che mi porta a non voler festeggiare.

Forse e’ perche’ corro come una trottola ogni giorno e nn riesco nemmeno a sentire le Christmas songs tradizionali mentre preparo le cose.

ChristmasDomenica, dopo la nostra trasferta ternana, ho tirato fuori gli addobbi. Di solito prepariamo l’albero nel pomeriggio.

Ascoltiamo le Christmas songs e canticchiando ognuno prepara la sua parte. Quest’anno non ho ancora finito di addobbare.

No in realta’ manco ho iniziato.

Ho voluto cambiare impronta al nostro albero realizzando dei piccoli addobbi. E proprio io che ho realizzato a maglia tantissimi orsetti sono rimasta con solo l’orsetto di prova realizzato quest’estate in Austria.

E dire che ero partita ad agosto proprio per non farmi cogliere impreparata!!!

In questi giorni mi vengono in mente tante e tante cose. Sono felice e grata a chi ha scelto di mettere sotto l’albero una mia piccola creazione. Anche se questo mi ha portato a trascurare un po’ cio’ che mi sta intorno mi ha permesso di riflettere e vedere meglio la strada che vorrei intraprendere.

E sono felice di poter scegliere a chi dare cio’ che creo, organizzandomi in tutta serenita’.

Bisogna imparare a dire no ogni tanto.

Ed ecco che quest’anno sento il bisogno di godere serenamente dellamia piccola matta famiglia. La mia piccola grande donnina che ogni giorno e’ sempre meno bambina e l’orso bigio con il quale ho condiviso tanto della mia vita.

Per questo motivo il mio albero non e’ ancora finito. Ci sto appendendo i ricordi miei di bambina, i ricordi di quando sono divenuta madre, i lavoretti fatti con le manine piccole di Elettra e quelli realizzati insieme.

Vi posto la foto al piu’ presto, intanto se volete una preview potete andare sulla mia pagina facebook: La boite des etoiles.

Vi auguro una serena giornata!!!

Ale