Lo strofinaccio da cucina diventa romantico.

Strofinaccio, cannovaccio, asciughino o semplicemente asciugamani chiamatelo come volete… ma rimane sempre uno di quelle cose che fanno arredamento e cambiano l’ambiete che ci circonda.

strofinaccio Se ricordate lo scorso week end ho lavorato su un mio progetto in attesa di girare il video tutorial del funghetto shabby che avete scelto venerdi scorso sulla mia pagina facebook.

L’Orsangelo e’ nato prima a maglia in un piovoso giorno austriaco. Un po’ per noia, un po’ per relax ho fatto questo piccolo angioletto. Poi ho pensato di creare un’applique da usare su varie cose.

Si prospetta un autunno ricco 🙂 stay tuned 😛

 strofinaccio Ho cominciato con un cuore natalizio per decorare casa da cui ho ricavato anche due kit. Un kit per l’applique cosi chi vuole deve solo posizionarle e stirarla e un kit per fare il cuore comprensivo dei materiali.

Oggi invece vi parlo dello strofinaccio verde che ho realizzato per la mia cucina ma che trovate gia’ disponibile nel mio negozio etsy.

Anche qui avete ho creato un prodotto finito: un asciughino in cotone cui ho applicato l’Orsangelo sulla stessa tonalita’ e su cui ho ricamato a mano alcuni dettagli come le ali, il musetto o la frase: Ale’s Kitchen.

 strofinaccio E ho creato un kit per realizzarlo che comprende un asciugamano e l’applique pronta da stirare con le istruzioni.

Ho davvero tantissime idee in questo periodo e mi sto concentrando su questa serie da cui vorrei anche ricavare degli accessori.

Sara’ perche’ quest’orsetto mi ha rapito davvero il cuore… non lo so  ma a me piace tantissimo con quella sua dolcezza e quello spirito un po’ country.

E poi nell amia cucina sta benissimo. Non trovate?

strofinaccio Un abbraccio,

buon venerdi

Ale

Ghibula: una favola per bambini speciali!

Con la mia amica super famosissima e bravissima youtuber Paola abbiamo fatto questo video per parlarvi di un argomento importante.

Potrete trovare  il video su YT sul suo canale:

Paola STyle

Se vi ricordate avevo parlato di Simona parlandone qui.

Lei e’  la mamma delle Peppine e ha disegnato e illustrato questo libro dedicandolo alle persone e ai bambini speciali che hanno problemi come dislessia e discalculia.

Tutte le info sul sito  http://www.dsapp.it 

Il canale di Paola Style lo trovate qui.

Il mio piccolo angolino invece lo trovate qui: La boite des etoiles.

Un bacione

Ale

Promossi e bocciati di settembre!

Promossi e bocciati di settembre!

In attesa di cominciare i tutorial per cui mi serve la macchina fotografica ma soprattutto il marito che spiega come si usa… ecco un video chiacchiere.

Ho pensato di farvi i promossi e i bocciati di questo mese sui miei acquisti e il materiale che uso. Magari non vi interessa  o magari si… intanto mi vedete in faccia e scambiamo 4 chiacchiere.

Fatemi sapere se questo tipo di video può esservi utile in qualche modo.

Non appena possibile vi giro il tutorial del funghetto. Vi chiedo scusa ma con il cellulare non riesco a riprendere ciò che sto cucendo e devo sistemare le luci.

Vi prometto che non appena possibile ve lo metto on line!

Promossi e bocciati perché?

Perché anche a me a volte le ciambelle non escono con il buco e prendo cantonate!!!!

Vi lascio qui il link ai post sulla review del libro di Martha e della lana Noro.

Buona giornata!

 

Il Natale quando arriva…. arriva!

Il Natale quando arriva…. ARRIVA! E io non mi voglio far cogliere impreparata come l’anno scorso.

Natale Domenica ho cominciato a lavorare su una piccola decorazione dal sapore un po’ country.  Ho disegnato un gnomo ma mi sono resa conto che di gnomi ce ne e’ a miliardi in giro in questi giorni. Gnomi fustellati, gnomi barbuti, gnomi di feltro… cosi mi sono messa a pensare.

Poi il lampo di genio. Chi mi segue su fb sa gia’ che io ho creato degli orsetti a maglia. Delle piccole decorazioni per Natale ma anche spille per chi vuole portare ironicamente lo spirito natalizio su di se. Ho pensato cosi di creare un Orsangelo di stoffa da applicare su un cuyore bianco ma, come vedrete man mano, non solo.

il post lo trovate qui.

In realta’ avrei dovuto realizzare il video tutorial per il fungo ma devo sistemarmi bene con la macchina fotografica e quindi presto lo preparo. Non disperate 🙂

 

natale Mentre  disegnavo ho pensato a quest’orsetta che in mano tiene un regalo di Natale. Io la trovo davvero tanto tanto dolce.

Ho provato la tecnica free motion anche se, onestamente, preferisco il ricamo a mano. Un po’ sono io impedita che ancora non sono riuscita a capire bene come girare la stoffa (e forse anche il fatto che ancora non ho comperato il piedino da ricamo libero puo’ influenzare :P) un po’ il ricamo a mano a me piace effettivamente di piu’.

Natale Sono felice che avete accolto il mio orsetto con tanto entusiasmo. Ho davvero milioni di idee in testa e mi spiace non poter avere piu’ tempo da dedicare a qs miohobby che ogni giorno mi appassiona sempre di piu’.

Intanto se volete prepararvi anche voi al Natale e l’idea vi piace sul mio negozio Etsy trovate sia la decorazione che il kit per crearla voi a casa.

Andate a curiosare.

Sto preparando anche il kit con solo l’applicazione e ho in mente di creare un kit anche per gli orsangeli a maglia.

natale Il kit e’ veramente semplice da usare. Non serve che siate esperte. Se avete bisogno posso anche pre cuire il cuore e dipingere la faccina dell’orsetta.  L’applique e’ gia con la carta adesiva per cui dovete solo stirare per applicarla e ricamarla se volete.

Nel kit ho creato anche le istruzioni semplici per montare l’applique (tutte le informazioni le trovate nella mia inserzione)

Il cuore invece e’ soffice soffice ed e’ grande circa 18 x 12.

Ha un sapore country e non so ma il vestitino dell’orsetta mi rimanda alla cascina con l’aia e mia nonna che sparge il becchime. Forse perche’ aveva un vestito del genere?

natale Mi piacciono queste decorazioni un po’ rustiche. Intanto il primo cuore l’ho appeso al mio camino (anche se ha perso la sua bellezza quando me lo hanno chiuso) in attesa di decorare e preparare casa per Natale.

Voi state gia’ pensando a come preparare il vostro Natale?

Un abbraccio,

Ale

 

 

 

 

 

Perche’ il primo scialle non si scorda mai…

Scialle: parliamone!

scialle Si fa presto a dire facciamo uno scialle… soprattutto per chi come me non e’ un’esperta e si annoia facilmente.

Sapete che io sferruzzo in piccolo… insomma coniglietti e zucchette… ma lo scialletto della nonna per me e’ un’opera titanica.

Succede che un giorno Valentina mi manda l’invito ad aderire ad un kal. Si tratta di realizzare uno scialle su un pattern di Emma Fassio. Io un po’ scettica non sapevo che fare… ma lei mi ha fatto scoprire un mondo nuovo!

I ferri circolari li ho scoperti con lei che paziente mi da sempre consigli e dritte quando cucio o sferruzzo.

Cosi mi sono buttata a capofitto, ho imparato a lavorare alla continentale con i ferri circolari e ho imparato punti nuovi.

Allora il problema qual e’? E’ che io poi a fare sempre gli stessi punti mi annoio.  Che volete che vi dica… sono incostante.  scialle

Tra disfa e ridisfa per gli sbagli, tra che piantavo il lavoro per dedicarmi ad altro… l’ho mollato li’.

Finche’ un giorno in Lussemburgo sono incappata nella lana Noro. Vi lascio qui l’articolo riguardo a questo filato.

E’ stato amore a prima vista!

Seta e mohair insieme a creare un filato dal sapore rustico. Era perfetto per il mio scialle. Cosi’ mi sono messa di impegno e in vacanza ho lavorato come una matta per finirlo.

Sono orgogliosa oggi di mostrarvi il mio scialle!

 scialle Per me e’ un vero e proprio traguardo!

La cosa divertente e’ che ho finito la lana a 4 maglie dalla chiusura. Fortunatamente non si vede. Ho accavvallato le maglie e ho cucito l’ultima con un filo in tinta. Quando l’ho lavato temevo che si disfasse ma per fortuna ha retto.

Ho fatto il mio primo bloccaggio. Ho steso lo scialle sul  divano e l’ho bloccato con gli aghi da tombolo che sono grossi e piu’ stabili.

Anche questa volta la Vale e’ venuta in mio aiuto dandomi una dritta 🙂

Per cui grazie cara Valentina! Senza di te non avrei scoperto i ferri circolari, non avrei avuto una nuova mania (ora li uso per tt) e non avrei imparato tante cose.

Non avrei imparato una nuova tecnica.

 scialle Sono davvero orgogliosa. La lana Noro e’ morbida e fantastica e qs colore lo amo.

Sto realizzando un coniglietto tutto bianco che vorrei utilizzare come ferma scialle.

Che ne dite?

La foto purtroppo non rende ma vi assicuro che e’ MERAVIGLIOSO!

Ora non mi resta che finire gli altri scialletti da nonna 🙂 che ho iniziato!

Per un’incostante imbranata come me questo e’ un vero e proprio traguardo!!

Il primo scialle e’ un po’ come il primo amore: non lo scordi e ti rimane nel cuore :).

Ci sono tante novita’ poi che bollono in pentola a casa la boite! Oltre alla colazione che faremo insieme sabato 7 ottobre questo we ho lavorato tanto.

Oltre al bloccaggio dello scialle ho creato dei kit per voi. Ve ne accenno qui ma presto vi faccio un post piu’ dettagliato!

Ho tante tante novita’ che man mano vi svelero’. Lo sapete ora che La boite e’ su Youtube?  Presto un nuovo video!!! Spero solo di avere il tempo per fare tutte le idee che ho in testa.

E voi che avete combinato questo we??

Vi abbraccio,

Ale

 

 

 

Shopping austriaco e primo video!

Shopping Austriaco e primo video per La boite des etoiles!

Ciao ragazze!!!

La volete sapere una cosa? Oggi vi do il buongiorno con una piccola sorpresa!!!

In tante mi avete richiesto un video sul mio shopping austriaco e sloveno!

E siccome le cose che ho acquistato erano davvero tantissime eccovi qui il mio primo video!!

Seguite il link per trovarmi su youtube e guardare il mio primo video haul.

Sono 29 minuti di sproloqui vari e chiacchiericcio…. per cui vi faccio gli auguri 😀

A cosa serve questo canale?

Per ora trovate solo il video haul ma è mia intenzione pubblicarvi i tutorial qui. In questo modo è più semplice seguire le istruzioni 🙂

Se vi va iscrivetevi 🙂

Presto vi posto il prossimo tutorial!!

Un abbraccio,

Ale

 

Decoriamo casa con zucche e angeli!

Decoriamo casa con zucche e angeli!

Decoriamo casa con zucche e angeli! Un altro giorno si apre e siamo a meta’ settimana. Ieri sera ho pianificato le cose da fare in questi giorni che sono davvero tante.

L’agendona che ho comprato sta tornando utile anche se vorrei produrre di piu’.

Mi sono segnata alcuni progetti che intendo realizzare e il libro da cui spesso prendo ispirazione. Se si potessero fotografare i pensieri e le idea in testa a una creativa si vedrebbe un groviglio. E piu’ penso a fare una cosa piu’ me ne inviene in mente un’altra!

La copertina di questa agenda si sta rivelando utile anche se il blocco con l’elastico non e’ proprio comodissimo in quanto si sposta e scivola indietro.

La prossima la realizzero’ con due tasche per poter inserire il planner e cosi evito che mi scappi da tutte le parti.

Ora ho in mente di creare una serie di cosine da portarmi in giro: ho bisogno di una pochette nuova (io le uso per tenere le cose di prima necessita’… con una ragazzina serve sempre essere preparati), un porta documenti in modo da non perdermi le cose, una borsa per portarmi in giro le mie cose, la cover del quaderno delle idee che usualmente tengo in borsa.

Magari mi faccio anche un astuccio 😛

Ma veniamo a noi! Avete iniziato a decorare casa per l’autunno (vi ricordate che domani saremo ufficialmente in questa stagione?)

Decoriamo casa insieme!

Intanto vi mostro cio’ che ho fatto. Ok non e’ moltissimo… Mi sto preparando per il mio primo workshop (ve lo ricordate? cliccate qui) e sono davvero emozionata.

Non so se verra’ qualcuno. E’ la prima volta che ne organizzo uno. L’ho creato per aiutare un po’ Anna a farsi conoscere dato che ha rilevato il bar al centro sportivo e poi perche’ ame piacerebbe fare dei work shop con voi.

Pensavo anche a fare dei kit delle cose che creo.

Cosi’ sicuramente e’ meno impegnativo che a muoversi in continuazione.   decoriamo casa

Fatemi sapere se vi possono interessare kit e workshop di maglia e di cucito.

Intanto a casa ho cominciato a seminare qualche zucca. A partire dalle mie mini zucchette a maglia! Le amo alla follia.

Stasera vorrei creare quelle di stoffa 🙂 e le ho gia’ in mente!

 decoriamo casa Intanto ho piazzato queste due zucche fuori nel vascone che da sul davanti casa. Mi piace questa aria romantica che donano.

Le zucche mi piacciono tantissimo!

Non solo a mangiarle neh….

Vi auguro una meravigliosa giornata ragazze!  decoriamo casa Possa il sole darvi un bacio a tutte quante!

Vi ricordo che sulla mia pagina FB e’ in atto un Give Away!!!! Cosa aspettate? Correte a partecipare :*

Ale

 

Give Away: orecchini e Spilla Orsetto!

Give Away: orecchini  e Spilla Orsetto!

Give Away: orecchini Maria Antonietta e Spilla Orsetto! Avevo promesso che avrei festeggiato il primo anno con qualche Give Away. Ad agosto c’e’ stato un piccolo misunderstanding e quello che avevo aperto non e’ andato proprio benissimo. E me ne dispiace.

Non nascondo che ci ero rimasta male. Comunque sia: si riparte alla grande e voglio festeggiare con voi! Da qui a dicembre ho intenzione di proporne uno al mese.

E non fa  niente se siete in 2 o 10. Se raggiungiamo i 500 o i 20. Chi mi vuol bene mi segue sempre con o senza give!

Ma bando alle ciance!

In palio ci sono un paio di orecchini che io chiamo Maria Antonietta (e che trovate sul mio negozio Etsy) e una spilla Orsetta. Qui nella foto potete vederli anche se l’orsetta e’ una decorazione (ma quella in palio e’ una spilla!)

Come partecipare?

Il give away lo trovate su FACEBOOK alla mia pagina. Seguite questo link.

Le regole per partecipare sono molto semplici. Vi bastera’ infatti:

  1. mettere il like alla pagina Facebook di La boite des etoiles
  2. mettere il like al post
  3.  condividere pubblicamente
  4. taggare 4 amiche
  5. commentare il post
  6.  essere residenti in Italia

Le modalita’ le trovate sul post se seguete il link.

Spero che vi piaccia!

ATTENZIONE: partecipa solo chi segue le regole ed e’ valido solo il post che trovate cliccando sulla parola link qui in alto!

Buona fortuna girls!

Ale

 

Winter Tilda da ufficio! Buongiorno!

Winter Tilda da ufficio questa mattina per augurarvi uno splendido martedi!

Winter Tilda Fuori comincia a fare freddo, ho dovuto cedere e portarmi il maglioncino. Forse perche’ la porta del magazzino e’ sempre aperta e di conseguenza e’ inevitabile che freddo e caldo entrino sempre.

Cosi questa mattina per sdrammatizzare o forse per avere un’oidea di caldo ho voluto portarmi la Winter Tilda che ho realizzato lo scorso inverno.

L’ho messa su Etsy per avere un qualcosa in piu’ e sono felice che sia rimasta invenduta. Perche’ io mi sento un po’ la mamma e amo ogni cosa che confeziono.

Questa bambola in particolare per me ha rappresentato la svolta. Winter Tilda

La svolta perche’ ho preso dimistichezza con i capelli e nel fare il maglione ho preso mano a lavorare con i ferri circolari cose piccole.

Se ci penso mi viene ancora male adesso alle mani. Ricordo i crampi e le volte che ho disfatto per ricominciare. Tant’e’ che rispetto al progetto originale il collo del maglione anziche’ essere alto e’ a girocollo. Non vedevo l’ora di finire.

Ho pensato di realizzare un’altra Winter Tilda stavolta vestendola con un maglione a collo alto e realizzando i due cignon un po’ piu’ cicciotti.

Mi piacerebbe sederla in entrata sulla consolle di marmo rosa accanto alla lanterna che ho realizzato per lo scorso Natale.

Ho gia’ in mente come vorrei sistemare le cose.

Winter Tilda E mi rendo conto che sono davvero tante perche’ ho tanti progetti in testa.

Per questo ho pensato di continuare a raccontarvi giorno per giorno i cambiamenti che apporto a casa.  Spero di non annoiarvi troppo. Qualche cosina la carico comunque sul mio negozio Etsy nonostante sia a fondo perduto. Non importa.

La concorrenza sui Facebook, Instagram, Pinterest ed Etsy e’ davvero troppa e non ne vale la pena. Vale la pena invece valorizzarsi, fare cio’ che amiamo, divertirsi.

Per questo ho scelto di azzerare le cose e fare cio’ che mi ispira o piace.  Un amico chef un giorno mi ha fatto riflettere quando mi disse che non bisogna mai sminuirsi o vendere sotto costo per fare numero. Ne va a discapito di chi crea o comunque usa il suo genio per vivere e ci mette cuore, anima e passione investendo su materie prime di qualita’.

Ed e’ vero. Oramai siamo bombardati da post sulle fustelle. Sembra che non puoi vivere senza la fustella. Certo crei su larga scala e costa poco poi perche’ ammortizzi. Ma quanto c’e’ di fatto a mano in cio’ che create con le fustelle?

E’ tutto perfettamente uguale, in serie come in fabbrica.

Per cui non vale la pena mettersi a spendere grandi soldi per cose che comunque rimangono di nicchia.

Ma ricordatevi che fatto a mano significa partire da zero: disegnare il cartamodello e ritagliarlo. Provare e andare per tentativi.

Fatto a mano significa metterci amore e passione in cio’ che si fa. Significa avere in mano un oggetto unico nel suo genere che nessun altro ha. Perche’ non ci saranno mai due Winter Tilda uguali o due orsetti uguali.

 Winter Tilda Pensateci. Intanto io ho gia’ scritto la To do List e iniziato a creare qualcosina. E se invece volete sapere come e’ nata la mia Winter Tilda Evelina qui trovate il link al post!

Buona vita.

Un abbraccio

Ale

 

 

Tutorial: angelo luminoso. Ricicliamo insieme!

Tutorial angelo luminoso.

tutorial angelo  Nonostante sia solo autunno in questi giorni sono in pieno mood natalizio. Forse perche’ amo questo periodo dell’anno con il freddo, la neve e la gioia dell’attesa, la veglia notturna che ci trova tutti attorno ad un tavolo.

Ho iniziato a realizzare alcune cose per natale e ieri pomeriggio ho pensato di fare questa decorazione luminosa. E’ davvero facile e di effetto e la posizionero’ poi all’entrata di casa.

Oggi vorrei farvi un regalo e visto che vi e’ piaciuto tanto sia su instagram che su facebook ho pensato di condividere con voi il tutorial di questo angioletto luminoso.

Pronte per il tutorial dell’angelo?

Tutorial angelo

Vi occorreranno:

forbici

filo da ricamo

filo per cucire

macchina da cucire

1 quadrato di stoffa di cotone beige chiarissimo (per la faccia e il busto) di 15 x 15 cm

1 quadrato di garza rossa o stoffa leggera rossa 50 x 50 cm

1 quadrato di stoffa leggera (la fantasia sceglietela voi) 50 x 50 cm

1 rettangolo di stoffa bianca 15 x 10 cm

Imbottitura piatta 15 x 10 cm

Imbottitura in fiocchi per il busto

1 nastro rosso

1 nastro di pizzo beige o bianco

1 sonaglietto

colla a caldo

lana per i capelli

acrilico per gli occhi

spilli

fard

1 bottiglia di salsa vuota

lucine a led

Procedimento:

 tutorial angelo Prendete una bottiglia di salsa e dopo averci fatto un bel sughetto lavatela bene, togliete l’etichetta e asciugatela.

Con la stoffa beige in doppio (dritto contro dritto) tracciate il contorno del busto, cucite ricordandovi di lasciare un apertura alla base di circa 4cm per imbottire e ritagliate la sagoma ricordandovi di lasciare 0.5 cm di stoffa dalla cucitura. Risvoltate e stirate.  tutorial angelo

Nella stessa maniera cucite le ali ricordandovi di mettere: imbottitura piatta e i due pezzi di stoffa. In questo modo quando risvoltate l’imbottitura sparira’ all’interno.

Imbottite il busto con l’imbottitura a fiocchi e chiudete a punti nascosti sia le ali che il busto.

 tutorial angelo A questo punto ricamate le ali con punto scritto. IO ho fatto delle specie di girelle ma voi potete trapuntare come preferite.

Procediamo ora a mettere i capelli al nostro angioletto. Aiutatevi con gli spilli e posizionate la lana nera creando una pettinatura.  tutorial angelo

Fissateli alla testa cucendoli con un filo in tinta. IO preferisco cucirli e non incollarli ma voi applivateli come piu’ vi e’ comodo.

Una volta fissati i capelli possiamo creare la faccina. Con uno spillo a punta piatta o un dotter fate due puntini per creare gli occhi. Una volta asciutti sfumate il fard per fare le due guance.

A questo punto appicate un nastro rosso e sopra il nastro in pizzo. Anche qui se volete potete cucirli oppure incollarli. Applicateli attorno alla base del busto come fosse uno scialle.  tutorial angelo

Incollate poi il busto alle ali.

Il grosso del lavoro e la parte piu’ complicata l’abbiamo finita!

Prendiamo ora la nostra bottiglia di salsa. Inseriamo all’interno le lucine led. Il filo e’ piatto per cui vi bastera’ appoggiare il tappo e sara’ stabile e bloccato.

Sfrangiate se volete la garza rossa. Io l’ho fatto per dare un po’ di movimento. Incollatela con la colla a caldo sul tappo. Fate in modo che la punta del quadrato sia davanti in modo da avvere una gonna piu’ lunga.

Prendete l’altra stoffa e piegatela in due formando un triangolo.  tutorial angelo Fate una filza da punta a punta. Questo vi servira’ per creare un’arricciatura.Una volta fatta incollate il tessuto sopra la garza e sistemate la drappeggiatura.

Incollate quindi il busto sul tessuto, incollate un fiocco al quale avete applicato un sonaglietto come decorazione e voila’ il vostro angelo e’ finito!

 tutorial angelo Spero che qs tutorial vi sia piaciuto come e’ piaciuto a me realizzarlo. Se vi serve aiuto scrivetemi nei commenti 🙂

tutorial angelo

Vi ricordo il mio workshop il 7 ottobre a Milano. Vi lascio qui il il link del post. Vi aspetto per fare colazione insieme!!!