Due chiacchiere con Anita Vittur.

Anita Vittur

Anita Vittur Oggi incontriamo una fatina che vive nel paesaggio spettacolare del Trentino. Una donna che ha deciso di inseguire un sogno e mettersi in gioco. Una persona speciale che attraverso le sue creazioni ci dona un pezzetto di se.

Incontriamo Anita Vittur, padrona di casa de L’angolo di Anita!

Io l’ho scoperta su Instagram incappando in foto magiche e meravigliose. Foto che parlano di paesaggi dolci di montagna e di semplicita’. Anita e’ sempre disponibile e spesso ci scambiamo battute. E’ gentile e spiritosa. Ma soprattutto e’ davvero una grande artista. Ecco dunque la sua intervista!!

A lei come alle altre ragazze speciali che pian piano vi presento ho fatto le mie solite domande.

Prima di lasciarvi conoscere Anita vi ricordo che ha creato un preziosissimo corso di cucito in cui ci aiuta e ci svela i segreti della macchina da cucire. Vi lascio il link qui!

Anita VitturPronte? ecco l’intervista!

Ciao Anita innanzitutto  grazie per aver accettato di partecipare!

Grazie a te per l’invito !
Rispondo con piacere !!


1/ Ti va di parlarci un po’ di te e della tua avventura? Chi e’ Anita Vittur? Cosa sta dietro (se e’ possibile saperlo) al tuo lavoro?

Anita Vittur è una maestra d’arte, una sarta,una stilista e modellista specializzata. Anita Vittur è anche una maestra di sci,snowboard e Nordik Walking.
Ci tengo a parlare anche di questo aspetto di me, in quanto credo che una figura professionale non potrebbe esistere senza l’altra. Ma Anita è anche una mamma, ed è forse da quando è diventata mamma che ha sentito il bisogno di modificare il suo percorso.
Dietro al mio lavoro ci sono più di 20 anni di esperienza, una cura maniacale dei dettagli ed uno studio approfondito delle tradizioni profondamente radicate della zona in cui ho il privilegio di vivere:l’ Alto Adige e in modo particolare Le mie Terre Ladine. Ancor prima di essere italiana io sono una Ladina e la mia terra mi ha forgiato nel carattere e nelle scelte che ho fatto. Credo fortemente che per vivere e amare il posto dove abito, devi vivere e amare la Natura, altrimenti qui non resisti. Una Natura fatta di quelle piccole grandi cose che possono bastare a se stesse e che solo imparando a vivere e ad amare profondamente riesci a comprendere e rendere tue ! Da qui nasce, oltre la passione per la Creatività, la mia grandissima passione per lo sport. Questi due aspetti della mia vita mi bilanciano e mi rigenerano mentalmente e fisicamente.


2/ Quando hai cominciato a creare?

Ho cominciato a creare davvero molti anni fa, perchè gia durante il periodo delle scuole medie mi sono appassionata alla creatività, con un interesse particolare al mondo della moda e dei tessuti .
Il mio interesse è sempre stato più rivolto allo studio del costume in se, piuttosto che al mondo delle tendenze vere e proprie. Sono una sostenitrice dell’ individualità, quindi credo che ognuno dovrebbe adattare le tendenze al proprio modo di essere e vestire, rimanendo fedele a se stesso. Anita Vittur


3/ come e’ nata questa tua passione? 

La mia passione è nata con i primi esperimenti che facevo da bambina con i vestiti di carta, poi a scuola mi sono appassionata alla pittura su seta, che ho davvero amato tanto. Ho poi frequentato l’ Istituto Statale d’Arte a Cortina d’Ampezzo doveva progettavamo tessuti. Durante un gemellaggio con una scuola di moda di Riccione, abbiamo creato la nostra prima sfilata di moda con i tessuti realizzati da noi  a Cortina, mentre a Riccione avevano confezionato gli abiti.
Quell’ esperienza è davvero stata forte per me e mi sono resa conto di quanto le sinergie possano essere potenti. É stata una delle esperienze scolastiche più interessanti che abbia fatto.

Accanto alla Creatività, ho un’altra passione molto forte, che è quella dello studio ! Ho passato tutte le scuole che ho frequentato, con i migliori voti, in qunato ho sempre sentito e continuo a sentire molto forte il senso del dovere e dell’impegno profondo in quello che faccio. Non conosco le mezze misure e se comincio qualcosa do sempre il massimo ( ogni tanto anche troppo…ma qui probabilmente subentra quella parte un po’ crucca di me ;))))


4/ Qual e’ il lavoro a cui sei piu’ legata , che ti ha dato piu’ soddisfazione e che hai amato di piu’?

Sono un po’ di più di uno i lavori che ho amato tanto !
– Ho fatto molti abiti da sposa : mi danno una soddisfazzione pazzesca !! Più sono difficili da realizzare, meticolosi nella realizzazione e particolari….più li adoro !!
– Le Tracht : tipico costume antico Ladino . 70 h di lavoro circa cadauno….Una meticolosità maniacale, un mix di maestrie artigianali fantastico, tessuti antichi magnifici, tanta storia e cultura ! Ho amato tantissimo realizzarli, studiarli, presentarli durante manifestazioni importanti, ma mi hanno anche messo anche molto in crisi….Tutte quelle ore passate a crearli, mi toglievano tempo per le altre cose che avrei voluto fare…..
– I WORKSHOP che sto facendo da 3 anni a questa parte mi danno molta soddisfazione sia per le super Sartamiche che ne nascono sia per come io abbia imparato a gestire un corso, e vi assicuro che nulla è lasciato al caso. C’è uno studio molto approfondito in quello che faccio e quello che insegno.
– IL MIO CORSO DI CUCITO ON LINE : una delle sfide personali più grandi per me. Mettermi davanti ad una telecamera, parlare, filmarmi, montare il video e lanciarlo ! Un anno fa avrei pensato fosse impossibile !!!


5/ Da cosa trai ispirazione per le tue creazioni?

Traggo ispirazione da quello che mi circonda, dalla Natura, dalle tendenze, dal mio stile di vivere, dai luoghi che abito, da belle immagini, da chi è più bravo di me, da tutto quello che in generale mi da una sensazione di benessere! Ma anche dalle persone che incontro e da quelle che durante il mio lavoro invernale come maestra di sci, in qualche modo lasciano l’impronta nel mio cuore. Ognuna di queste persone in qualche modo mi ispira e mi apre la mente. É un viaggio davvero bellissimo .


Anita Vittur6/ Quali sono i progetti e i sogni per il tuo futuro?

Sto lavorando ad una piccola linea di abiti e accessori per la casa in stile mountain, che vorrei rappresentassero un po’ tutto il mio mood. Amplierò il mio portale di corsi on line, in quanto credo sia un ottimo modo per poter imparare quando e dove vuoi ! Tra i miei sogni c’è sicuramente quello di finire il mio e-book e di collaborare con qualche creativa dalle ampie visioni, per creare una rete di workshop che non parli solo di cucito ma della creatività in genere, come metodo per creare e rigenerare se stessi. Sto lavorando al progetto di creare delle vacanze retreat nelle mie zone, dove affiancare alla creatività, l’attività all’aria aperta.

7/ Un messaggio che vuoi dare a tutte le creative? 

Il messaggio che voglio mandare alle Creative è quello di prepararsi su quello che vogliono fare, studiare i dettagli e non muoversi troppo a casaccio. L’ imput creativo non dovrebbe essere troppo slegato dal metodo, altrimenti si rischia di non portare a termine i lavori che si cominciano, e a lungo andare questo inibisce gli stimoloi anche delle più appassionate. Partire senza una meta precisa porta con se il rischio di smarrirsi lungo il cammino, e non c’è nulla di peggio che perdersi a metà creazione.
A quelle che invece la Creatività l’hanno scelta come mestiere, il mio consiglio è quello di studiare. Studiare le tecniche e i modi che la tecnologia oggi regalano per muoversi, per farsi conoscere, per promuoversi e per crescere sia come persone che professioniste. É richiesta sempre più conoscenza in quello che facciamo, se vogliamo distinguerci e essere solo delle brave creative non basta, c’ è molto di più secondo me ! Ricordiamoci sempre che la Creatività è anche la chiave per sapere interpretare la vita con fantasia ed avere la flessibilità mentale di evolvere e crescere !

Grazie cara Anita! Per aver risposto alle mie domande ed esserti presentata a noi!

Vi ricordo che Anita oltre al meraviglioso sito ha anche una pagina Instagram e una pagina Facebook! Inoltre la trovate su Youtube con tante idee e suggerimenti!

Un abbraccio

Ale