La mia prima Midori: l’agenda giapponese.

La mia prima Midori: l”agenda giapponese.

midori Ciao fanciulle! Come e’ andato il vostro weel end?

Il miko e’ stato ricco, non solo dal punto di vista del cucito. La mia bimba ieri sera e’ stata premiata dai suoi compaesani per i suoi meriti sportivi. Non so dirvi che sensazione strana ho addosso. La mia piccolina premiata dal suo paese. Mi sono commossa, emozionata. Ho riso e pianto allo stesso tempo nel vederla sul palco. MIdori

Ma torniamo a noi. E’ stato un week end produttivo. Sono riuscita a finire un’applique molto difficile tratta da un disegno di Simona. Ora la devo applicare alla sua borsa e lei poi la perfezionera’. Non vedo l’ora di vederla finita!!!

Per il momento dovete tenervi la curiosita’ perche’ non a mostro in anteprima 😛

Mentre la realizzavo mi e’ venuto in mente un progettino per un paio di orecchini e cosi’ ho creato due pesciolini.  midori Ma di loro ve ne parlero’ piu’ avanti.

Era un po’ che desideravo farmi una Midori. La conoscete? E’ un’agenda giapponese che consta nel racchiudere in una copertina quaderni differenti su cui poi si pianifica, si scrive, si sogna.

midori Non e’ stato facile. Ci ho dovuto lavorare un po’ su rinforzarndo la copertina e poi le tasche. Ho litigato con i rivetti ma devo dire che sono molto soddisfatta.

Midori, agenda giapponese, planner, agenda, traveller notebookMidori, agenda giapponese, planner, agenda, traveller notebookMidori, agenda giapponese, planner, agenda, traveller notebook

Ho provato a creare la mia Midori e ho inserito i quadernini che abitualmente uso. Mi piace un sacco quest’aria romantica tutta a pois e mi piace un sacco il bottone grosso.

Pensavo di fare un applique… stasera ci lavorero’ su per ultimarla.

Che ne pensate della mia Midori in stoffa?

L’inserzione come sempre la troverete a breve  sul mio negozio Etsy

Spero che anche a voi piaccia come sta piacendo tanto a me. Io la trovo davvero utile perche’ posso aggiungere i quadernini che mi faccio da sola e mi imposto le cose come voglio io.

Vi abbraccio,

Ale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *