Un ponte davvero creativo. A creative holiday.

Un ponte davvero creativo. A creative holiday.

Un ponte davvero creativo. A creative holiday.In questi giorni di festa ho davvero cucito l’impossibile, come se non ci fosse un domani. Ho prodotto un bel pò di pochette in viola e in verde che ho consegnato a Valentina sabato mattina. Un ponte davvero creativo. A creative holiday. Viste tutte insieme mi fanno impazzire. Mi piacciono questi toni accesi, il romantico del pois, la soddisfazione di vedere che ad ogni pochette che creo miglioro sempre nella qualità del lavoro.

Mi ha emozionoto moltissimo applicare per ognuna la mia etichetta. Vedere la scritta della mia piccolo attività amatoriale a tempo perso mi ha resa davvero orgogliosa. In più ho colto l’occasione di vedere la mia amica Viviana e sua sorella Valentina e la loro splendida mamma. Con Vivi ci sentiamo e ogni tanto vediamo mentre Valentina l’ultima volta che l’ho vista era una ragazzetta. Ora è una donna meravigliosa con due bimbi bellissimi…

Un ponte davvero creativo. A creative holiday.Per la mia amica ho poi realizzato questa piccolo borsa da tenere in mano. E’ stata un pò un’impresa ammetto e ho posizionato per la prima volta una chiusura magnetica. Ho realizzato poi che forse potevo rinforzare la fodera con la teletta come ho fatto con la pattina. Poco male la sistemerò nel caso dovesse cedere sostituendo la fodera. 🙂

Si impara sempre dagli errori no?

Un ponte davvero creativo. A creative holiday.Per Simona invece ho realizzato questo ppiccolo portamonete. Anche questo è stato un vero e proprio banco di prova. Doveva avere una trapuntatura ma ho desistito. Ho un altra chiusura di qs genere e sto pensando di ritentare perchè non esiste che io non abbia capito come trapuntare!

Un ponte davvero creativo. A creative holiday.Per Silvia ho creato invece questo ranocchietto che si chiama Miguel come la sua rana. E’ il principe ranocchio anche se, a baciarlo, rimane ranocchio. Io lo trovo molto dolce e anche monello perchè non riuscivo ad applicargli la coroncina  ahahahah.

Un ponte davvero creativo. A creative holiday.Quel musetto adorabile mi fa impazzire!!! Lo so, lo so… non ci si loda… ma mi piace troppo! devo farne uno per me 😛

Un ponte davvero creativo. A creative holiday.Ho cominciato a preparare le bamboline e le pochette Verdi per Dolce&Salato per la Festa della Mamma. Mi rende orgogliosa che Simona abbia scelto le mie idee da poter abbinare ai suoi dolcetti. Come aveva fatto per la Pasqua.

Un ponte davvero creativo. A creative holiday.Infine è andato bene anche il mio primo ordine su Etsy! Qui I pad che ho realizzato per la cliente nei colori che ha scelto lei.

Ho davvero lavorato tanto e imparato tanto. E ogni giorno mi appassiona di più!

E voi che avete fatto? Sarete andate in giro immagino 🙂

Se avete voglia ecco il link del mio negozietto: https://www.etsy.com/it/shop/Laboitedesetoiles

ma potete trovarmi anche su:

Instagram come ale_laboitedesetoiles,

Facebook come La boite des étoiles

Pinterest come La boite des étoiles

Google + come La boite des étoiles

Grazie a voi per aver reso questo possibile: incoraggiandomi, stimolandomi, dandomi sempre idee e tanta soddisfazione!

Vi mando un abbraccio!

Ale

 

 

Sewing with love, cucendo con amore.

Sewing with love, cucendo con amore.

Sewing with love, cucendo con amore.

Sewing with love, cucendo con amore.Ieri sera mi sono dedicata alla creazione di questa coppia di coniglietti per un’amica. Rappresentano due sposini innamorati come il primo giorno che si sono incontrati proprio come lei e suo marito.

Mi ha detto cosa voleva, il colore che aveva scelto e dove andranno a sedersi. Così ho iniziato a lavorarci su lunedì sera mentre attendevo che Ele tornasse da Linz.

La cosa che più mi piace dell’essere creativa è il vedere come le idee e i progetti si trasformano man mano che li realizzi. Sono partita da una richiesta come un cuore e una stella in mano ai coniglietti ma poi nella mia testa ques’immagine si è elaborata e ho pensato che se tengono in mano qualcosa non possono abbracciarsi, amarsi.

Quando ho fatto la foto per mostrarglieli ho proposto di far tenere in mano loro un cuore in modo da poter essere uniti poi in un abbraccio.

Io li trovo molto teneri e dolci e anche a Serena sono piaciuti. Stasera realizzo il cuore che sarà una sorta di port bonheur rigorosamente in stoffa rossa.

E dire che 6 anni fa neanche sapevo infilare il cotone nell’ago!!

Yesterday I dedicated my evening to create this couple of bunnies for my friend. They are 2 married bunnies in love like their first day they met. Just like her and her husband.
She told me what she wanted, colours and place where they will be placed. So I started to work on this project Monday evening while I was waiting Ele coming back from Linz.
The thing I really like on being creative is seeing how ideas could change and transform while you work on your project. In the beginning male bunny should hug a star and female bunny should hug an heart but then in my head I thought that if they keep something on hand they are not able to hug, love.
When I took pics to show to Serena I suggested to create only 1 heart they can keep on hand and leave them in an eternal hug.
I find them very sweet and also Serena liked them.
I will finish this evening realizing a big red heart, a sort of port Bonheur of course in red fabric.
I am amazed sometimes if I think that 6 years ago I wasn’t able even to put yarn on needle!

Se ripenso ai miei primi lavori così imperfetti e bruttini mi rendo conto che ho percorso tanta strada. Per questo tipo di cose non serve fare corsi particolari. Io ho imparato da sola. Provando e riprovando. Guardando video su youtube, seguendo i suggerimenti che mi sono arrivati da chi era più esperto.

E non vi serve neanche una macchina da cucire stratosferica. Mi rendo conto che siamo bombardati da ogni sorta di prodotto super specializzato nel creare cose fantasmagoriche.

Puoi comprare la migliore macchina da cucire del mondo, la migliore attrezzatura ma se non ci metti cuore e non ci provi i progetti non prendono corpo.

Copiare e seguire le istruzioni di un pattern è semplice. Dargli vita, quel dettaglio in più che lo rende unico e diverso dagli altri è un’altra faccenda.

Partire da zero e disegnare un’idea è qualcosa che da una soddisfazione unica. Ma siamo sempre lì: bisogna metterci amore.

Sewing with love, cucendo con amore.Sewing with love, cucendo con amore.

If I think to my first project so imperfect and ugly I see how many work i did to be better.
To learn to sew it’s not necessary do special trainings. I just learnt by myself. Just tried n tried n tried again.
I watched video on you tube and asked to who was expert.
And you don’t need any super best high tech sew machine or best tools if you don’t put love on what you are doing.
Copy and follow a pattern and his instructions it’s really simple and easy. Give it life, adding a detail to transform it in something unique… well this is the difference.
Start from nothing and draw your idea gives you lot of satisfaction! But again: you have to put love in what you are doing.

Sewing with love, cucendo con amore.

Sewing with love, cucendo con amore.Provate sempre a fare le cose. Siate coraggiose e lasciatevi guidare dal vostro estro e metteteci tanto amore.

Vedrete che le cose nelle vostre mani si trasformano e saranno stupende perchè le avrete realizzate voi ma soprattitto saranno uniche.

Spesso vedo cose realizzate in serie tutte uguali. Io creo su misura. Parto da un’idea che mi viene proposta da chi mi richiede un lavoro. Come nel caso di questi coniglietti. Serena voleva una coppia: una femminuccia e un maschietto. E da questo sono partita. Non ho ancora la foto finale ma mi piacerebbe mostrarvela quando giungeranno nella loro destinazione.

Curo ogni dettaglio, spesso cucio a mano, ricamo o aggiungo qualcosa per impreziosire il mio lavoro. Posso cucire 20 conigli se volete ma non saranno mai mai mai uguali uno con l’altro perchè ad ogni coniglietto che creo metto amore e passion e ognuno di loro ha il compito di rendere felice qualcuno.

Sewing with love, cucendo con amore.

Sewing with love, cucendo con amore.Be brave and try to do new things, new challenges and put on it love!

I saw lot of times things made in series just to sold. I make things on your ideas. I start with your idea and just create. Like these Bunnies where my friend told me colors and her idea.
I take care of any details, often I hand sew, I embroider I make something unique and precious. I can sew 20 bunnies but believe me, they will be different. You will never see the same bunny as I will add to every doll something to be unique.
All my creations are made with love, care and passion and they are realized only for you. And every item has the mission to make happy someone 🙂

Sewing with love, cucendo con

 Vieni a trovarmi sulla mia pagina Facebook  troverai  tante idee da realizzare e tanti pattern free dal web. Se poi hgai un dubbio o hai bisogno di un consiglio puoi lasciarmi un commento o scrivermi a alessia@laboitedesetoiles.com.

Come to visit me on my Facebook you will find many ideas and free pattern from web. Then if you need help just ask to me leaving a comment or wirte an email to alessia@laboitedesetoiles.com

A presto, Ale

 

Reusable round cotton pads. Dischetti di cotone riutilizzabili.

Reusable round cotton pads.  Dischetti di cotone riutilizzabili.

Reusable round cotton pads. Dischetti di cotone riutilizzabili.Se vi truccate sicuramente avete un incontro quotidiano con i dischetti di cotone usa e getta. Parlo di quelli bianchi che al super vendono per poco meno di 2 euro.

Pratici sono in effetti pratici. Li usi e li butti via senza pensarci più. Finchè una sera mi sono resa conto di quanti ne usavo per volta.

Mi sono trovata con 6/7 dischetti malconci sul lavandino.

Ci avete mai pensato a quanti ne usate?

Un giorno ho scoperto attraverso un’amica che ci sono i dischetti proprio per questo uso che si possono lavare.

Sono dei dischetti di spugna che basta inumidire, cospargere del proprio prodotto struccante e si passano sul viso esattamente come i dischetti di cotone che buttiamo via. L’unica differenza sta nel fatto che possiamo lavarli in lavatrice e tornano nuovi.

If you are make up addict like me you have a daily meeting with cotton pads to remove your make up. I’m talking about round cotton pads you can easily find on supermarket and you throw away after use.
They are really useful: you use and throw away without think. Till the moment I realized how many pads I was using every time.
Have you ever think how many pads you use every day?
One day talking with a friend I found existence of reusable round cotton pads. They are cotton pads you can use and wash.
You have only to wet it with water then put your make up remover and pass on yr face exactly like others. Then you wash it under water and you can reuse it. When they are dirty you can wash it when you do your laundry. Reusable round cotton pads. Dischetti di cotone riutilizzabili.

L’altra settimana stavo ripulendo il mio craft-buco e ho ritrovato un asciugamano che stavo ricamando e che avevo abbandonato anni fa.

L’ho lavato e ho provato a realizzare questi pads. I primi inutile dire che mi sono venuti fuori di tutte le forme possibili e immaginabili tranne quella tonda che volevo io.

Perchè non so voi… ma per me il dischetto deve essere tondo… anche se poi tondo, quadrato o a rombo… è la stessa roba.

Ed ecco che sono nati i miei paddini. Ne sono molto orgogliosa. Il colore è scuro è vero… ho preso della spugna più chiara per vedere di farne altri.

Sono orgogliosa lo stesso! Sono davvero carini e utili, si possono utilizzare e lavare e usare di nuovo.

Meno spreco no?

Last week I was cleaning and re organizing my craft hole and I found an old towel I was embroidering. I abandoned it some years ago.
So I washed it and I tried to make my pads. Ok first I did was in every possible way except round. But in my mind pads are round so I tried and tried and finally I made my personal pad!
I’m really proud of my pads and I want make some other in a different colours. Reusable round cotton pads. Dischetti di cotone riutilizzabili.

I dischetti sono fatti in spugna di cotone da un lato color grigio mentre dall’altro sono in stoffa colorata sempre di cotone. Ho realizzato un sacchetto di cotone in modo da poterli richiudere e lavare in lavatrice.

che ne pensate? Vi piacerebbe un tutorial per farli?

Reusable round cotton pads.  Dischetti di cotone riutilizzabili.Pads are in cotton towel grey colour and other side are in cotton fabric. I also made a bag to use when you wash it.
What do you think? do you like it? Do you want a free tutorial?

Let me know!

Ale

Il Lussemburgo e le piccole principesse verdi.

Il Lussemburgo e le piccole principesse verdi.

Il Lussemburgo e le piccole principesse verdi.

Il Lussemburgo e le piccole principesse verdi.Giovedì sera sono partita per il Lussemburgo anche se la foto che ho postato qui di fianco è il Duomo di Treviri o Trier in Germania. In realtà le due città sono molto vicine e ne ho approfittato come ho scritto nel post precedente per ritornare in questo posto.

Se avete amici che vivono all’estero andate a trovarli: è una possibilità unica di cedere e visitare città nuove con occhi diversi, non da semplici turisti.

Io vado spesso in Lussemburgo e ciò mi ha permesso di conoscerla e viverla in maniera particolare e diversa. Anche se non è come quando uno vive lì ovviamente…

Di primo acchito Lussemburgo e dintorni appare come una piccola perla nel verde. Ci sono distese infinite di campi sotto ad un cielo prevalentemente nuvoloso.

Last Thursday eve I left for Luxembourg city although the pic I posted here is the Cathedral of Trier in Germany. In fact the 2 cities are very close. If you have friends living in a foreign country go to meet them as you will have a unique opportunity to visit new cities with different eyes, not just like tourist.
Im often in Lux so I live it everytime in a special way. Even if it’s not like living there.  Il Lussemburgo e le piccole principesse verdi.

Come già sapete mi sono portata dietro la coniglietta che ho regalato a Ella e sembra che lei abbia apprezzato. Il che mi premia di tutta la fatica fatta 😛

Ora che sono tornata invece mi devo mettere a lavorare per perfezionare la mia piccola principessa verde. Ne ho 5 da realizzare in realtà… 5 piccole principesse Verdi che andranno attaccate ad un sacchetto di dolcetti in occasione della festa della mamma.

Il Lussemburgo e le piccole principesse verdi.Spero tanto che abbia lo stesso successo dei piccoli coniglietti di lana che orgogliosi fanno mostra di se in vetrina del negozio di Simona.

As you know I gave my pink knitted bunny dancer to Ella and seems that she likes very much it. I’m happy as I worked a lot to create this toy. But now I’m back I have to work to make better this small tiny green princess. To be honest I have to create 5 small tiny green princesses and they will attached to a bag full of candies for Mother’s day.
I really hope that will be appreciated like my knitted bunnies 🙂

Il Lussemburgo e le piccole principesse verdi.Che ne dite? Sono Carina?

Se vi piace e volete vedere cosa sto creando in questi giorni venite a trovarmi sulla mia piccola pagina FB.

If you like it and you would see what I’m creating in these days please come to visit my small Fb page. Click on green FB for link 🙂

A presto,

Ale

 

 

Metti un giorno a Trier…

Metti un giorno a Trier…

Un salutino veloce veloce!!

Oggi sono stata a Trier o Treviri una splendida città in Germania! Volevo solo condividere qualche Foto e mandarvi un abbraccio.

La città è molto bella e se vi Capita andate a visitarla. Potete vedere la Porta Nigra e il Duomo e alcuni meravigliosi Palazzi.

Per chi ama invece lo Shopping ci sono un sacco di negozi com Dm o Müller.

La mia felicìtà è stata massima quando mi Hanno portato da Bastelstube:negozio di 3 piani pieno zeppodi cose per tutti gli Hobby dalla carta al cucito passando per il modellismo.

Vi mostrerò poi il mio Piccolo tesoro….

Per il momento buonanotte… o forse dire buongiorno..:P

Scusate gli errori ma sto usando un pc strambo…

A presto

Ale

C’era una volta una coniglietta che… Once upon a time a sweet bunny that…

C’era una volta una coniglietta che… Once upon a time a sweet bunny that…

C'era una volta una coniglietta che... Once upon a time a sweet bunny that...viveva con la sua mamma e I suoi fratellini  in un paese di campagna piccolo piccolo ai confine del bosco.

La sua casetta era sempre piena di fiori e colori e tutti la amavano molto.

Un giorno mentre giocava nel bosco vide una bellissima fanciulla danzare e ne rimase così affascinata che non riuscì a smettere di guardarla.

La fanciulla, che era figlia della strega del bosco, si accorse di essere fissata e lanciò un piccolo incantesimo alla ignara coniglietta.

“Dovrai danzare senza mai smettere e portare gioia a tutti I bimbi che incontrerai. Solo quando uno di loro dal cuore puro ti amerà potrai smettere”.

E fu così che in una tiepida mattina di Marzo la piccola Stella si trasformò in una ballerina. C'era una volta una coniglietta che... Once upon a time a sweet bunny that...

Con il suo tutu rosa incominciò a danzare con grazie e gentilezza.

… who lived in a small tiny country village close to the forest with her Mom and her brothers.
Her place was full of flower and colors and she was beloved from all. One day, while she was playing in the forest, Stella saw a beautiful girl dancing in the middle of it and she was so fascinated by her that it was impossible to stop to watch.
The girl, who was the witch daughter, annoyed to be watched did a small spell. “You have to dance without stop and bring happiness to kids, my curious friend. You will able to stop only when one of them with a Gold heart will love you.”
So in a warm March morning the little bunny became a dancer and with her pink tutu starts to dance.

Eccovi la mia Stella e una favoletta inventata per presentarvela.

Stella è andata in Lussemburgo perchè la donerò alla piccola Ella e spero tanto che le piaccia. Che le voglia bene e che sia sua compagna di giochi.

Così finalmente potrà riposare 😉

Let me introduce you Stella with a tale invented by me to let you know her.
Stella is gone in Luxembourg as I will give tomorrow to Ella and I hope she will like her. And I hope she will love Stella and play woth her a lot. So Stella could stop to dance and relax 😉

 

Un abbraccio,

Ale

 

 

 

 

Ocki: grazie a Manuela e Giovanna.

Ocki: grazie a Manuela e Giovanna.

Ho chiesto alla mia amica Paola di aiutarmi parlando del progetto Ocki in uno dei suoi video.

Ho ricevuto tante email e ne sono stata felice di vedere persone interessate a donare un piccolo gesto d’amore verso queste piccolissime creature premature.

Manuela è una di loro: mi ha contattata e le ho inviato le istruzioni. Ha fatto un bellissimo polipetto prova che mi ha inviato con un messaggio davvero dolce. Davvero grazie per la tua disponibilità e dolcezza!

Ho voluto ringraziarla personalmente così come ora vorrei ringraziare Giovanna, un’altra ragazza che mi ha contattato e che sta realizzando anche lei degli Ocki.

Quando abbiamo girato il video avevo solo quello di Manuela ma ci tenevo a ringraziare anche quest’altra persona di cui mi ha colpito moltissimo la serietà.

Vi lascio il link al video di Paola: https://www.youtube.com/watch?v=d_pZk1jnq_8

Io sembro un pò una Vanna Marchi ma vabeh..

Ringrazio tanto la mia amica Paola perchè ha parlato di questo progetto e perchè mostra sempre I miei lavori.

Ma soprattutto: grazie alle due ragazze che si sono attivate e stanno lavorando per regalare altri Ocki ai bambini nati prematuri.

Ricordo a chi volesse informazioni o il pattern di scrivermi sulla mail: alessia@laboitedesetoiles.com

Un grazie davvero di cuore a tutti coloro che partecipano.

Come ho detto in tante occasioni io support il gruppo da cui è partito questo progetto che sta in Lussemburgo. Visitate il sito di Sanne.

Conoscendola personalmente so che queste piovrette finiscono nelle mani di un bambino con tanto amore.

Per chi volesse attivarsi e donare qui in Italia ci sono associazioni come Cuore di Maglia che lavorano in tal senso. Io non conosco nessuno ma sono sicura che troverete il modo per consegnare a loro.

Guardate I miei post nella sezione Ocki per tutti I link e info!

Grazie Manuela, Grazie Giovanna e grazie a chi di voi passa di qui e lascia un comment o mi contatta perchè vuole aiutare!