Il paradiso della lana. Yarn paradise.

Il paradiso della lana. Yarn paradise.

Il paradiso della lana. Yarn paradise.Questo week end sono stata in Lussemburgo e ne ho approfittato per andare da Bastel-kiste che è il paradiso della lana. Il negozio è disposto su due piani ma ammetto che al piano sotto non sono mai scesa troppo affascinata dale lane e dai tessuti che si trovano al primo piano.

Decisamente è in assoluto il negozio per fai da te che preferisco. Fornitissimo! Trovo le lane che in genere da noi troviamo sul web come la lana Rowan o la famosa giapponese Noro, trovo la gamma degli accessory Clover e ogni accessorio per maglia e cucito.

Ne sono uscita dopo due ore con il mio bottino… 4 gomitoli di lana Noro, I copripunta per il gioco di ferri, quarters di tessuti vari, il gioco di ferri da 3,25 mm.

Non so perchè ma questa misura di ferri qui non sono riuscita a trovarla. Nè sul web nè nel mio solito negozio. Forse xchè va poco…

Il paradiso della lana. Yarn paradise.La lana Noro mi fa impazzire con la sua consistenza particolare dovuta alla combinazione di seta e lana. Ammetto che me la aspettavo più morbida. Ho deciso di realizzare uno scialle di Emma Fassio. Quello che ha dato il via al mio amore per I ferri circolari.

Andrebbe lavorato con I ferri del 6 o dell’8 ma dopo una prova ho sifatto perchè non mi piaceva il risultato.

 

 

Mi rilassa molto lavorare ai ferri, mettermi lì accanto alla finestra e creare qualcosa. Non sono bravissima, sono lontana dall’essere brava ma nel mio piccolo sono orgogliosa di ciò che salta fuori.

Il paradiso della lana. Yarn paradise.Non vedo l’ora di vederlo finito. Vi parlerò di questo scialle quando arrive alla fine. E’ semplice ma io mi riesco a perdermi lo stesso.

Sono molto soddisfatta del mio bottino, non vedo l’ora di tornare da Bastel perchè ho giò puntato delle lane di Rowan 😛

Un abbraccio,

Ale

Il paradiso della lana. Yarn paradise.