Colazione insieme. Breakfast together.

Good morning my beautiful friends!

Buongiorno amiche mie! Stamattina nonostante il sonno e la rintronaggine mia consueta mi sono svegliata di buon umore. Capita no? A volte penso dovrebbe capitare più spesso a tutti di svegliarsi con il sorriso.

Ieri ho provato un nuovo filato per le piovrette. SOno davvero in crisi!! Avendo la mano molto molto stretta mi vengono troppo piccolo. Mi scoccia perchè vorrei essere Avanti con questo progetto e invece… ne ho fatta una piccola e disfatte almeno 50!!!

Questa mattina ho provato a cambiare uncinetto e dal 3 sono passata al 3,5. Vediamo. Sembra un pochino più larga in effetti… vediamo che combino :P.

This morning I woke up with a smile even if I’m a bit tired and I want to sleep. It happen, no? Sometimes I think that should be happen more often to wake up with a smile. Yesterday I tried to use a new Danish Yarn for my Ocki. I’m really sad as I work so tight that they are too small. I’m annoyed as I want to have already many but… I only made 1 too small and begin again 50 times..
So this morning I tried to change my crochet needle with 1 more big. From 3 to 3,5. It seems it works and Ocky is a bit large… I hope to have my perfect Ocki this eve.

Stamattina vorrei che facessimo due chiacchiere e pertanto ho preparato virtualmente la colazione. Si lo so che questo è un sito principalmente hobbistico ma a me piace l’idea di avere un blog e chiacchierare con voi 😉

colazioneTrovo carina l’idea di poter prendere un caffè insieme, parlarvi dei miei progetti… ascoltare I vostri… Di solito lo faccio su Facebook ma un caffè anche qui ci sta bene 😛

Che programmi avete per oggi? Io ho in mente di sistemare un pò casa. In questo ultimo periodo è davvero incasinatissima e reclama una pulizia più accurata.

Stasera vorrei finire l’agenda in modo da potervi caricare il file e devo lavorare alla giostrina con I cavallini o Giorgia farà prima a compiere I 10 anni 😛

I would talk a bit with you this morning so I “made” breakfast for All. Yes, I know this web site is only for my hobby but I found nice the idea to drink a coffee together, share my projects, hear yours..
What plans you have for today? I should clean my home as in this last period I’ve not time and it’s a mess. This eve I should finish planner and I will share to you soon and I have to finish toy for Giorgia before she s too big 😛

Vi auguro una buona giornata ragazze, grazie per venire a leggermi ogni giorno 🙂

I wish you a nice day girls! Thank to come here to read me every day!

Bisous

ALe

kal: coperta a maglia. Kal: knitted blanket. Considerazioni.

Ciao ragazze!

come è andato il vostro week end? siete pronte per cominciare il nostro progetto?

Prima di partire in tromba con I quadrotti vorrei fare due considerazioni: cosa serve, cosa non serve, colori, cosa fare…

Come detto utilizziamo questo progetto per rinfrescare o imparare il lavoro a maglia.

Partiamo con il decidere cosa fare: coperta matrimoniale o singola? O semplicemente un runner da appoggiare sul divano?

Le misure standard per le coperte sono le seguenti:

240×220 coperta matrimoniale

110×220 coperta singola

Ma non temete. Ci sono letti e materassi di diverse foggie e dimensioni. Semplicemente misuratelo oppure provate la coperta quando andrete a cucirla.

Hi Girls!!! How was your weekend? Ready to start our project? Before start to knit squares I would say 2 things: what you need, what you don’t need, colours, what to do…
 As already said this project help to refresh or learn to knit.
First of all: decide how big is your blanket! Standard (Italian) dims are: 240×220 for masterbed or 110×220 single blanket.
Don’t worry you can take dims or try before sew all squares.

Definite le dimensioni e il tipo di coperta ragioniamo sul numero di quadratini da realizzare e sulla misura. Ho deciso, per semplicità di calcolo, di fare dei quadrati 20x20cm.

Quindi serviranno: 12×11 quadrati per la matrimoniale  e 6×11 per la singola. In quest’ultimo caso ho arrotondato facendola un pò più larga (120 cm al posto di 110)

Il mio consiglio è quello di disegnare il vostro quadrato su un foglio e di utilizzarlo come riferimento. kal coperta maglia knitted blanketOra non vi rimane che radunare le lane e I ferri.

QUanta lana vi serve? questo dipende da voi. Essendo a quadri potrete decidere di utilizzare qualsiasi colore e qualsiasi peso 🙂

I ferri che andrete ad utilizzare saranno in base al tipo di filato che state lavorando.

Che dite cominciamo?

When u decided dims and how big is your blanket we could start to think to our squares. I thought to do 20x20cm squares. So we need 12×11 squares for big blanket and 6×11 x single. Of course for single blanket we will have 10cm more as 6×20 is 120.
My tip is to draw your square on the paper and use it when you knit your square.
Now you can start. Take yarn you prefer and needles! I will post soon a free pattern for 1st square!
Ready to start???

with love,

ALe

 

Kal: facciamo una coperta insieme!

Kal: coperta a maglia! Kal: knitting blanket!

kal coperta maglia kal knitting blanketCiao fanciulle!!

E’ da un pò che ho in mente di fare una bella copertina ai ferri da lasciare sul divano o per il lettone riciclandeo le lane avanzate da qualche altro lavoro ma soprattutto provare a fare dei quadrotti provando I vari punti dal libro sulla maglia della mia mamma.

Così giusto per avere un’idea, per vedere se qualcuno aveva avuto questa idea mi sono fatta un giro in internet ed ecco il risultato! La foto arriva dal sito http://www.unideanellemani.it e rende perfettamente il concetto!

Hi girls!
It’s just a bit that I’m thinking to create a knitting blanket for my couch or my bed using old yarn left from other projects but 1st of all try to do some squares just to practice different methods.
 So, just to have an’idea, just to see if everyone with my same idea took a pic of it I checked on web and here the result! This pic is coming from website http://www.unideanellemani.it and definitely gives you an idea about I want to do.

Ho pensato di creare differenti post in cui rilasciare I pattern dei vari punti da provare in modo che, chi vuole può provare insieme a fare questa coperta. Le dimensioni della stessa o dei quadrotti le potete ovviamente variare. Che ne pensate?

Su Facebook aprirò un’evento dove potremo confrontarci, chiedere consigli, chiacchierare lavorando virtualmente insieme. Oppure potete contattarmi qui o scrivermi a alessia@laboitedesetoiles.com. Insomma una sorta di Kal.

Lo so che alle più esperte può sembrare un’idea stupida ma ho pensato che questo è il modo più semplice per cominciare. Si provano I punti, I costi sono contenuti in quanto si può usare qualsiasi lana e si impara insieme a lavorare a maglia.

Perchè ho scelto una coperta come primo lavoro?

Lo so. può sembrare super impegnativa una coperta. In realtà lavorarla ai ferri è più veloce dell’uncinetto, credetemi. Non dobbiamo per forza fare tutti una coperta. Potete fare un runner da mettere sul divano, una copertina… quello che volete. Ho deciso di fare la coperta perchè I Kal che vedo in giro spesso sono difficili. Almeno per la mia esperienza. E spesso vedo che qualcuno si sente in difficoltà.

Quindi: perchè non imparare a lavorare a maglia partendo da un progettino semplice e variando I punti? Uno si crea la coperta che vuole!

I thought to write different posts where leave free pattern and different techniques to do so who wants try could start and make it together. You can decide squares dims or blanket dims to create your project!
On facebook I will create an event where we can talk, ask questions and work together. Of cours eyou can write me also here or to my mail addr: alessia@laboitedesetoiles.com. It’s a sort of Kal.
I know who is already expert could think it’s a stupid idea  but I think it’s a simple way to start. You can try different tecniques, it’s not so expensive as you can use wvwry kind of yarn and we can work and learn together knitting.
Why I decided to start with a blanket?
I know it could appear boring or difficult. Honestly knitting blanket is more fast than crochet. You can decide what create: a baby blanket, a runner for your couch… everything you want. I decided to do this project as often kal are difficult. Or… for me they are. And often I see someone stop to work as it’s difficult.
So let’s start to knit learning with an easy project and changing colours and squares! Create your own blanket!

Spero vi piaccia, I hope you like it!

Presto il primo post!

Buon lavoro,

Ale

 

Ocki: il polpo per I bimbi prematuri.

Ocki: il polpo per I bimbi prematuri.

Ve ne avevo già accennato qualche tempo fa su Facebook di questo progetto benfico dedicato ai bambini nati prematuri con la promessa di dedicare un post più specifico.

ocki polpo bambini prematuriOcki è il diminutivo di Octopus cioè piovra e di fatto altro non è che un amigurmi a forma di piovra con tanti tentacoli.

Nasce da uno studio danese condotto per aiutare I piccolini nati in anticipo a superare il trauma del distacco prematuro dal ventre materno. E’ realizzato in cotone seguendo istruzioni precise che ne definiscono la grossezza, la fattezza, e la lunghezza dei tentacoli.

Per I bambini si sa è un piccolo trauma la nascita. Uscire dalla pancia della mamma dove sono al caldo e protetti è la prima grande impresa. Immaginate I nati prematuri che non sono competamente formati e si trovano a combattere prima del tempo!ella

I tentacoli dell’Ocki ricordano il cordone ombelicale che è morbido e attorcigliato. Lo prendono con le manine e trovano conforto illudendosi di essere ancora dentro l’utero materno.

I already talked about this project dedicated to premature babies  last month on my Facebook page. But now I want talk about it more.
The name Ocki is from Octopus. In fact it’s an octopus amigurumi with many tentacles. It’s a Danish project to help premature babies to pass trauma to be separated from Mom so early.
It’s in cotton and it’s made following precise instruction who define how it’s big, how long are tentacles…
For a normal newborn it’s a small trauma born. Coming out from Mom belly where they are protected it’s their 1st important fight. Imagine it for a premature baby.
Ocki tentacles reminds  them umbilical cord: so soft n twisted and it helps them.

Come nasce questo progetto benefico?

Fatemi presentare Sanne! Lei è una vulcanica signora danese che vive in Lussemburgo. Ocki nasce dall’amore di questa nonna, ex infermiera, verso la sua piccolo nipotina Ella nata prematura.

Ella era prevista per Maggio ma a seguito di complicazioni è nata  in febbraio. Sanne aveva letto di questo studio e ha deciso di realizzare un Ocki per Ella. Vedendo che la piccolina trarne beneficio ha deciso di creare questo gruppo e di realizzare tanti Ocki da donare agli ospedali per I bambini nati prematuri.

Why this project is born?
Let me introduce Sanne, volcanic Danish woman who lives in Luxembourg. Ocki born from her love to Ella, her little grand daughter. Ella should born in May but unfortunately she born on February. She was so small… Sanne was informed about this Danish project and decided to crochet an Ocki for Ella. Seeing that it helped her Sanne decided to create a group n crochet many other Ocki and give them to Hospital for premature babies.

Vi lascio il link del sito internet che parla di questo progetto: http://www.NemmeHjemmesider.dk/Ockilu dove potrete vedere foto e se capite il danese avere info.

Come funziona questo progetto? Non viene richiesto alcun aiuto monetario tranquille!! Si tratta semplicemente di realizzare un Ocki (o quanti ne volete)  e di donarlo. Se avete voglia e volete aiutare questi piccolo bimbi contattatemi e vi farò avere le istruzioni (disponibile in inglese, italiano e francese) su come eseguirlo.

Una volta fatto potete farlo avere a me che provvederò a consegnarlo a Sanne. Potete anche allegare un messaggio al vostro Ocki in modo che arrive e rimanga al bimbo cui è stato donato.

Io sono un pò una frana a farli ma ci sto provando. Lo trovo davvero un progetto bello e spero di poter creare un piccolo gruppo anche qui in Italia in modo da poter donare gli Ocki anche agli ospedali italiani.

Gli Ocki non possono essere venduti!!! Vanno donate ai bambini.

I leave  you web link about this project: http://www.NemmeHjemmesider.dk/Ockilu where you can see pics and get info (if you know Danish:P).
How it works? Be calm: no money requested! Only you have to crochet an Ocki (or more) and give it. If you want help premature babies please contact me and  I will send u instructions (available in English, French, Italian).  Once done please send it to me and I will give it to Sanne.
If you want you can write a message for the new born

You can’t sell Ocki. Only you can give them.

I’m not so good to crochet them but I’m trying to learn 😛 I think it’s a beautiful project and I hope to create a group also here to help Sanne and help also Italian babies..
Sorry for my English, it’s not so perfect. I hope to be clear.

Ocki: il polpo per I bimbi premature.

 Ocki: il polpo per I bimbi prematuri.

With love,

Ale

 

 

 

 

 

Quaderni Midori: prove tecniche!

Chi di voi mi segue su Facebook ha visto che l’altro giorno mi è arrivata la taglierina professionale per realizzare  i quaderni. In questo momento sono fissata con i quaderni in stile Midori perchè ho ricevuto un’agenda in  regalo.

La amo molto e tutta la mia creatività sta uscendo. quaderno midori agenda planner

Non vi dico che impresa titanica! Facevo quasi meno fatica con la taglierina piccola…

Questa dovrebbe tagliare almeno 20 fogli. Pensavo fosse semplice e invece richiede forza e precisione.

quaderni quaderno planner agenda Il primo quaderno è stato un vero disastro. L’ho dovuto buttare via. Io che odio lo spreco! Forse avevo troppi fogli non lo so… ma mi è uscito tutto storto e con i fogli che sbordavano.

Il secondo non ho nemmeno fatto le foto… peggio ancora. Il mio problema è che il quaderno sulla parte finale mi scappa via e quindi il taglio risulta storto.

quaderno1 Alla fine dopo circa 40 fogli semi distrutti dalle prove di taglio e 2 cartoncini sacrificati sono riuscita a fare questo 🙂

Sono soddisfatta devo dire ma devo trovare ancora una tecnica che mi permetta di avere un taglio più preciso anche con 20 fogli. Anche perchè in teoria dovrebbe tagliarli 20 fogli!!!!!

Nel we mi ci dedico un pò e speriamo di riuscire in questa nuova avventura!

Ora scappo che ho da fare!

Vi ricordo soltanto che mi trovate anche su facebook, su Instagram e su Pinterest 

Buona giornata amiche!!!

Ale

Bridget? E’ tornata.

Image result for buongiorno shabby Buongiorno Fanciulle belle!

Quando a marzo ho preso la decisione di chiudere A casa di Bridget ammetto di averci pensato tanto su e con enorme dispiacere perchè si era creata una bella sintonia tra noi.  Le motivazioni ve le ho già spiegate in pagina e quindi non ci torno su.

Da qualche giorno sono riapparsa su questa pagina perchè mi era arrivata la notifica di chiusura da parte di facebook. Inutile dire che mi avete sorpresa e commossa. Non solo avete aderito alla mia nuova pagina La boite des étoiles ma avete ripreso a chiacchierare forse anche pià di prima. E questo mi ha riempita di gioia!

Good morning my beautiful friends!
When in March I took the decision to close A casa di Bridget I admit  I thought a lot about that and I suffered as we created a really good energy. I already explained reason on FB so I don’t talk about that anymore.
I opened again this page as Facebook advised me it was on closure. You really amazed n surprised me. Not only you liked my new page La boite des étoiles but you started again to talk. And this filled me with a great joy.

Ieri sera mi sono resa conto che ci tenete davvero alla mia vecchia pagina. Ieri sera non mi aspettavo tanti commenti e tante idee sulla cena. Ho deciso così di creare un angolo qui anche sul mio sito per il nostro divano virtuale. Dove chiacchierare, confrontarci, scambiare idee. Finchè Facebook non chiuderà la pagina la manterrò attiva ogni tanto incrociandola con l’altra. Ma l’idea è quella di tenere separati gli argomenti.

Così avremo da un lato il nostro salotto dove continuiamo a parlare di hobby, di organizzazione, di casa… insomma gli argomenti che ultimamente affrontavamo su Bridget. E dall’altro avrete La boite che ancora deve nascere completamente con le mie idee, le mie passioni ma anche le vostre creazioni se vorrete condividerle con me.

Le due pagine si uniranno qui, su questo sito. Spero vi faccia piacere e che possa tenervi compagnia.

Ma soprattutto a voi ragazze di Facebook che nel frattempo siete diventate mie amiche e che mi sostenete ogni giorno va un ringraziamento speciale. Vi voglio un mondo di bene.

Ma come ho fatto a pensare di sparire e chiudere????

Sono stupida lo so! 😛

Yesterday eve I realized that you really love my old page. So yesterday eve all your comments and ideas about dinner were unexpected.  I decided to create a corner also here on my web site for our virtual coach where talk, change opinion and ideas. Since FB will close my page I will post and keep it alive maybe crossing with the other sometimes. But my idea is to separate ides for the 2 pages on facebook. 
So from 1 side you will have our coach where talk about our hobbies, home organization, planner… everything we talked on Bridget. ANd to the other side you will have  La boute who has to definetely born. with all my ideas and passions but also your creations if you want.
Both pages will be together here. I hope you will appreciate it and enjoy.
But 1st of all I wanna talk with you girls from Facebook. You are now my friends and every day you come on my page to talk… I send you a special thanks! I love you very much!
How I could think to disappeaqr and close everything? I’m stupid, I know 😛

Non me ne vado più 🙂 promesso!

Vi voglio bene,

Ale

 

Agenda, planner da una battuta alla realtà.

Agenda, planner? L’ho scritto per scherzo sulla mia vecchia pagina di Facebook che molti di voi conoscono. Sembra che questa idea a vi sia piaciuta parecchio  perchè subito mi avete detto di crearla.

Planner? I was joking when I wrote it  on my old Fb page. But it seems that u appreciated  this idea as u replied immediately to create it on comments.

 Così è nato questo altro progetto. Un planner per il 2017 da scaricare e stampare per poter organizzare le vostre giornate.

So this other project is born. A 2017 planner to download n print just to organize your days.

Ho riservato per voi una piccola sorpresa. Un’amica cara (la conoscete tutti) si è offerta a darci preziosi consigli bio e beauty. Non vi svelo ancora chi è. Lo saprete non appena vi creerò il link di ottobre.

Ho infatti pensato di fare un piccolo test creando questo mese e se vi piace procederò a crearvi ogni mese 2017.

You will have a little present. A dear friend (you know her) offered her bio and beauty tips. But I don’t reveal who is she yet. You will know just I will create October link. Infact I thought to do a test creating this month and if you like it I will proceed to create every 2017 month.

Spero vi piaccia questa idea. Ammetto che mi diverte molto e spero tanto che apprezzerete ciò che sto creando.

Per il momento ho creato un weekly planner ma non vi svelo molto altro. Alcune mi hanno suggerito obiettivi e frasi motivazionali. Aggiungerò il file per gestire la casa che vi ho mostrato ieri e tanto altro ancora.

Se avete suggerimenti o idee fatemelo sapere. Questa agenda è nostra, di tutte noi che per due anni abbiamo chiacchierato nel salotto virtuale di A casa di Bridget. E pertanto lo creiamo come ci piace no?

I hope you will like this idea. I admit that I got fun and I really hope u will appreciate what I’m creating. In this moment I create a weekly planner but i don’t reveal a lot. Someone suggested sentences and objectives. I will give you home planner I shown yesterday on facebook and something else. If you have something to suggest or other ideas please contact me or write on comments. This is our planner, of us that we talked for 2 years on the virtual coach of A casa di Bridget. So we have to create as we like, no?

Stay tuned! Presto sarà on line ottobre 😉

With love,

Ale

Come un’idea nasce e diventa progetto.

Come un’idea nasce e diventa progetto? Come viene realizzata? Perché costa così tanto?

Ve lo siete mai chiesti?

Spesso sento commenti poco carini di persone che si avvicinano alla bancarella e chiedono un prezzo che ovviamente non gradiscono o disattende le loro attese.

Innanzitutto avete tra le mani un oggetto o una creazione unica. Non ce ne sono due uguali. Perché le cose realizzate a mano hanno qualche imperfezione che appunto le rendono uniche.

In secondo luogo avete in mano una cosa che è nata dal niente. Non ci sono stampi fatti da un macchinario o pretagliati con il laser o una fustellatrice o un macchinario che lo assembla.

E’ un’idea che all’improvviso sgorga nella mente di qualcuno che con pazienza e dopo vari tentativi riesce a realizzarla.

come un'idea nasce Parlo per me in base alla mia esperienza. Ho un’idea e la scrivo o la disegno su un taccuino che tengo in borsa. Intanto il mio cervello la elabora. Pensa ai colori, alle stoffe o alla lana da usare, agli abbinamenti, alle imbottiture. Poi chiaramente disegno il cartamodello. E vi assicuro che non sempre mi riesce al primo colpo. Lo passo e ripasso e quando ho sommerso il cestino di fogli  appallottolati mi decido su quale ho disegnato meglio.

Una volta fatto il disegno passo a metterla in pratica sulla stoffa o sul pannolenci. Cucio a mano, imbottisco… ma non sempre il risultato ottenuto è quello che ho io in testa. Allora se posso disfo. Se non posso butto. In ogni caso ricomincio.

Credo che posso parlare anche a nomi di tanti altri creativi. La frustrazione a volte che si prova nel non riuscire è tanta come è tanta la determinazione di andare avanti.

Il costo finale è pertanto il risultato delle mille ore di lavoro che ci stanno dietro, dei tentativi, delle cuciture a mano… Quello che chi acquista non ha modo di vedere.

Quindi non contestate sempre. Pensate che dietro a ogni cosa fatta a mano c’è tanto tanto tanto lavoro. C’è la passione di un artigiano, la sua idea, il suo cuore.

E credetemi quello che pagate non sarà mai abbastanza per quello che avete in mano. Ogni cosa è irripetibile, unica, eccezionale. Che sia un nome, una pianta, un sasso. Non ne esisteranno mai due uguali. E spesso l’oggetto realizzato su richiesta rimane unico.

Pensateci.

With love,

Ale

 

 

Finalmente venerdì! Pronte per il week end?

Finalmente venerdì!

Questa settimana ammetto è passata lenta e ricca di progetti. Sto lavorando ad una giostrino per culla e finalmente sono riuscita a creare il cerchio dove attaccare i cavallini e a dargli un aria decente.

Sono un po’ indietro. Stasera vedrò di recuperare o Giorgia farà prima a compiere i 18 anni…

finalmente venerdì Come spesso mi succede quando lavoro ad un progetto me ne sgorgano in testa altri mille.

Cosa sto combinando? Beh la giostrina prometto che ve la mostro quando sarà finita, ma su Facebook avete avuto modo di vedere nascere il famoso cerchio.

Dato che non posso portarmelo a ping pong sto realizzando degli uccellini a maglia e sono indecisa se utilizzarli come porta chiavi o da appendere come porte bonheur.

E sempre a ping pong ho cominciato a realizzare un altro pupazzetto a maglia.

Devo pur passare il tempo visto che ci perdo 2 ore…

Il fungo invece diventerà un sonaglietto per bambini che realizzerò in cotone così i piccolini possono crucciarselo in tranquillità.

Sto poi lavorando per creare le agende in stoffa ma sono ancora in fase di test con questa idea.

Infine l’ultimo progetto che sta nascendo nella mia testolina bacata è un doudou sempre per i piccoli utilizzando il tessuto delle fasce portabimbo.

Che dire… forse mi servirebbero 48 ore per realizzare tutto ciò che ho in mente!!!

Intanto questo week end ne approfitterò per finire la famosa giostrina… 14233022_299949403706469_4431113812553245243_n

e voi che farete?

Un bacio

Ale

Fiocco nascita nuvola e aereo

Fiocco nascita nuvola e aereo con nome personalizzabile.

Buongiorno ragazze belle!!!

Finalmente è giovedì! Su Facebook avete visto sto lavorando per creare la mia prima giostrina da appendere sopra la culla. Ho già disegnato il cartamodello dei cavallini e ho il progetto in testa. Solo che sto combattendo con il cerchio… ma ne uscirò fuori!!!

Intanto vi present il mio nuovo fiocco nascita realizzato per un bimbetto vispo di nome Carlo 🙂  fiocco nascita nuvola.

Non so in questo periodo le nuvole mi vengono bene :P.

Scherzi a parte è stato realizzato per una mia ex college che lavora come me in una compagnia aerea edi qui l’idea di fare l’aeroplanino (di cui vado particolarmente orgogliosa) e ovviamente la nuvola rappresenta il cielo in cui vola.

Anche qui ho utilizzato il mio materiale preferito: il pannolenci che è facile e versatile. Ma il progetto è realizzabile tranquillamente in stoffa!

Il fiocco nascita nuvola è stato realizzato nei toni del blu in quanto è per un maschietto

Spero vi piaccia!

Buona giornata

Ale